WTCR Ecco il format dei weekend di gara 2018

Due qualifiche, tre gare, tre sistemi di punteggio differenti di 07 dicembre 2017, 13:22
WTCR | Ecco il format dei weekend di gara 2018

Il nuovo WTCR, che rappresenterà l'eccellenza delle competizioni turismo "made in FIA" per le prossime due stagioni, comincia sempre più a prendere forma. Dopo l'annunciata fusione tra WTCC e TCR International Series, la FIA ha definito quello che sarà il format dei weekend di gara almeno per la stagione 2018.

Ogni fine settimana si svilupperà su due giorni. Nella prima giornata si svolgeranno due sessioni di prove libere da 30 minuti, seguite da una qualifica della stessa durata. Quest'ultima deciderà la griglia di partenza di gara-1, che si svolgerà al sabato pomeriggio e assegnerà punti ai primi dieci con un sistema 27-20-17-14-12-10-8-6-4-2.

La seconda giornata si aprirà con un'altra sessione di qualifica, che nello svolgimento ricalcherà in tutto e per tutto quella del vecchio WTCC: Q1 con tutti i piloti in pista, Q2 con i migliori 12 della prima sessione, Q3 a giro secco con i migliori cinque della seconda tranche. La classifica finale della qualifica darà la griglia di gara-3, mentre l'inversione della top ten stabilirà la griglia di gara-2. Si mantiene, dunque, anche il concetto di "opening race" e "main race" introdotto quest'anno nel mondiale turismo e anche il punteggio assegnato rispecchierà quello utilizzato nel 2017: punteggio "classico" FIA per gara-2, mentre in gara-3 ci sarà un 30-23-19-16-13-10-7-4-2-1. Senza costruttori ufficiali partecipanti verrà abolito anche il MAC3, così come non verranno più assegnati punti per i risultati delle qualifiche stesse.

Un format di gara poco intuitivo ma volto a favorire lo spettacolo in pista, che di per sé non è comunque mai mancato nelle tre stagioni di TCR International Series svoltesi finora. Il calendario 2018 sarà svelato a breve ma si sa già per certo che conterà dieci round in quattro continenti diversi. Nel frattempo la TCR si espanderà ulteriormente, con nuovi campionati nazionali in Gran Bretagna e Corea del Sud oltre ad una nuova serie continentale centroamericana e a categorie riservate all'interno del Pirelli World Challenge e del Continental Tire SportsCar Challenge negli Stati Uniti.


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

Solo gli utenti registrati possono commentare.