WTCC Ungheria: López in pole, Coronel sorprende

di 23 aprile 2016, 20:31
WTCC | Ungheria: López in pole, Coronel sorprende

La pole del WTCC in Ungheria è andata a José María López, che su un circuito da lui stesso definito come uno di quelli dove meno si trova a suo agio ha segnato il nuovo record in 1:46.109, facilitato anche dalla riasfaltatura avvenuta poche settimane fa. La revisione delle zavorre effettuata prima del round in corso ha ristabilito, in buona parte, i precedenti valori in campo, poiché il campione del mondo ha staccato di ben sei decimi uno straordinario Tom Coronel sulla Chevrolet Cruze del team ROAL, il quale è letteralmente esploso di gioia per la prestazione del suo pilota.

Honda, penalizzata con settanta chilogrammi aggiuntivi, si è dovuta accontentare della seconda fila, conquistata grazie a Robert Huff e Tiago Monteiro. Il britannico ha perso cinque dei sette decimi finali solo nel primo settore, mentre il portoghese è stato autore di un'altra qualifica regolare, che gli ha dato altri due preziosi punti iridati nonostante López gli abbia ora soffiato la prima posizione assoluta.

Tornando a Coronel, l'olandese della squadra di Roberto Ravaglia si è reso protagonista sin dalle primissime battute della qualifica, rimanendo sempre nelle prime posizioni. Grande soddisfazione anche per il "Doge", che vede piazzata la sua Chevrolet Cruze in prima fila in mezzo ad un nugolo di vetture ufficiali e ben più quotate.

Quinta posizione e primo accesso alla Q3 per Thed Björk e per la Volvo. Lo svedese ha finalmente messo in mostra tutto il suo talento dopo i problemi al motore riscontrati venerdì nei test, che lo costringeranno a partire dalla 16esima posizione in gara-1. Buona prova anche per Fredrik Ekblom, nono e dunque in prima fila per la prima manche.

Fuori dalla sessione a giro secco Norbert Michelisz, come sempre osannato dal pubblico di casa ma questa volta risultato essere il peggiore tra i piloti alla guida delle Honda ufficiali. Sesta posizione finale per il pilota ungherese, che punta ugualmente ad essere protagonista nelle due gare di domani.

Chi invece proprio non riesce ad uscire dal tunnel è Yvan Muller. L'alsaziano ha dapprima rischiato addirittura di rimanere escluso dalla Q2, terminando dodicesimo la prima sessione con pochi millesimi di vantaggio su Hugo Valente, poi non è andato oltre l'ottava posizione. Si consola parzialmente con la terza casella sulla griglia di gara-1, ma per un pilota che qui ha vinto quattro volte e perdipiù guida una Citroën ufficiale è davvero troppo poco.

Davanti allo sconsolato Muller c'è Nick Catsburg con la prima Lada. Ancora una volta, l'olandese ha nettamente ragione di Gabriele Tarquini e Hugo Valente. Velocissimo sia nelle libere che nella Q1 (secondo), Tarquini si è fatto trovare ancora impreparato nel momento decisivo allorché non è riuscito a chiudere un buon giro nella Q2, finendo dodicesimo.

Dalla pole position in gara-1 partirà quindi Mehdi Bennani, assoluto dominatore finora del WTCC Trophy. Il marocchino ha comunque mancato la pole degli indipendenti, andata appunto a Coronel. Nelle prime due uscite stagionali, Bennani ha terminato al secondo posto entrambe le gare con griglia invertita, e senza dubbio anche domani punterà almeno ad un podio.

Il MAC3 ha invece premiato per la terza volta in tre gare Citroën, che ha preceduto il terzetto Honda di poco meno di due decimi e quello del team Lada di un secondo e mezzo.

Domani, le due gare prenderanno il via rispettivamente alle 14:15 e alle 17:15.

Qualifiche:

wtccqualhun

MAC3:

wtccmac3hun

Immagine copertina: fiawtcc.com


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

Solo gli utenti registrati possono commentare.