WTCC Slovacchia: López risponde a Monteiro ma perde la leadership

di 17 aprile 2016, 20:06
WTCC | Slovacchia: López risponde a Monteiro ma perde la leadership

Per la prima volta dal suo debutto nel WTCC, Citroën non si trova in testa alla classifica piloti al termine di un weekend di gara. Allo Slovakia Ring è Tiago Monteiro a festeggiare la nuova leadership della classifica generale con una vittoria ed un secondo posto (alle spalle di López) dopo una qualifica decisamente al di sotto delle aspettative. Due gare davvero spettacolari e decise solo sotto la bandiera a scacchi.

Il mancato controllo del peso nel post qualifica costa la dodicesima posizione in griglia a Fredrik Ekblom, che viene retrocesso in fondo allo schieramento di entrambe le gare. Questo non inficia comunque sull'inversione della top ten che va a determinare la griglia di gara-1, con Hugo Valente per la seconda volta in pole nella "opening race".

Il francese scatta tuttavia molto male, permettendo a Mehdi Bennani (al suo fianco) di conquistare la prima posizione. Alle spalle del marocchino del team Loeb si scatena la bagarre, con Tarquini e Valente che vengono nuovamente a stretto contatto. L'abruzzese colpisce duramente il transalpino, che perde diverse posizioni.

Il campione del mondo 2009 cede ben presto il passo alle Honda di Monteiro e Huff, mentre alle sue calcagna si presentano le Citroën ufficiali di López e Muller. L'argentino commette tuttavia un errore all'inizio del secondo giro, finendo largo alla seconda curva e permettendo al compagno di squadra di prendersi la quinta posizione. Una partenza non eccelsa ha nel frattempo retrocesso Björk al settimo posto, davanti a Michelisz.

Mentre nelle retrovie Valente continua a perdere posizioni, peraltro con i condotti dell'aria parzialmente tappati dall'erba raccolta nel fuoripista delle prime curve, Monteiro e Huff iniziano a pressare da vicino il capofila Bennani. Il leader del trofeo indipendenti non si lascia tuttavia sorprendere, nonostante gli 80 chilogrammi di zavorra imposti alle Citroën dal regolamento sportivo.

Ma nemmeno per le posizioni ai piedi del podio la bagarre si placa: Tarquini è tallonato dalle C-Elysée ufficiali, da Björk e da Michelisz. I ripetuti attacchi di Muller sull'ex compagno di squadra non vanno a buon fine, così al settimo giro López passa all'attacco e si inventa un sorpasso millimetrico ai danni dell'alsaziano, imitato poco dopo da Michelisz che sopravanza la Volvo di Björk.

Prosegue ad oltranza anche la difesa di Bennani, che deve però cedere a Monteiro nel corso del nono giro, riuscendo però a conservare la seconda posizione davanti a Huff.

All'ultimo giro, la lotta per il quarto posto si infiamma con Michelisz che supera Muller all'esterno della curva 3, tentando un assalto anche a López che d'altro canto riesce a difendersi non senza difficoltà. Questo dà modo a Tarquini di affrontare le ultime curve con più calma, mantenendo la quarta posizione dopo i due ritiri di due settimane fa a Le Castellet.

Sotto la checkered flag, Monteiro vince su Bennani, Huff, Tarquini, López, Michelisz, Muller, Björk, Chilton ed Ekblom. Bennani prosegue la sua striscia vincente nel WTCC Trophy su un podio tutto Citroën-Loeb Racing con Chilton e Demoustier. Chiudono mestamente la classifica le Chevrolet di Filippi, Coronel e Thompson, mentre il debutto di Ferenc Ficza nel mondiale finisce con la sua Civic avvolta dalle fiamme durante il nono giro.

Partenza fulminea di López in gara-2, che brucia l'intera prima fila composta da Muller e Catsburg. Il quattro volte iridato non si rivela particolarmente incisivo nelle prime curve e viene a sua volta scavalcato dalla Lada #10. Ottimo invece Monteiro, che dal settimo posto sopravanza Björk e i suoi compagni di squadra Huff e Michelisz.

López cerca subito di guadagnare terreno ma al terzo giro rallenta vistosamente, lamentando forti vibrazioni nell'abitacolo in fase di frenata. Ne approfitta Catsburg che porta la gialla Lada Vesta al comando. Muller invece viene superato da Monteiro e viene colpito violentemente da Huff nel tentativo di difendere almeno la quarta posizione. La Citroën #68 scivola così in ottava piazza.

Al quinto giro finisce la gara di Valente mentre Tarquini rientra ai box. Nessun problema, invece, per Catsburg che mantiene salda la prima posizione. Intanto, López si difende egregiamente dall'assalto di un coriaceo Monteiro.

"Pechito" tuttavia si dimostra abilissimo a guidare anche sopra i problemi e sopra un regolamento che va nettamente (in questo momento...) a svantaggiare la sua vettura. Al penultimo giro raggiunge Catsburg e lo affianca all'uscita dell'ultima curva, creando un ventaglio con Monteiro alla prima frenata dell'ultimo passaggio. L'argentino passa quindi al comando, Catsburg cerca di difendersi da Monteiro senza successo, perdendo così anche la piazza d'onore. Un fuoripista costringe invece al ritiro Robert Huff.

López conquista così un'altra vittoria, probabilmente la più bella e sudata in queste tre stagioni di WTCC, precedendo Monteiro e Catsburg. Quarta posizione per Björk, che affonda un aggressivo ed efficace attacco su Michelisz proprio all'ultima curva. Muller chiude tristemente sesto, davanti a Bennani, Chilton, Ekblom e Coronel. Riesce dunque un'altra doppietta tra gli indipendenti a Bennani, mentre Coronel si prende la soddisfazione di avere la meglio sui compagni di marca Filippi e Thompson.

Le verifiche tecniche escludono tuttavia da entrambe le gare lo sfortunato Björk, a causa di un'irregolarità nella misura degli air restrictor. Lo svedese perde dunque l'eccezionale quarto posto conquistato in gara-2.

La classifica generale premia dunque Monteiro, ora leader con 77 punti contro i 76 di López. Seguono Michelisz a 52, Huff a 49 e Bennani a 48, mentre Muller è solo sesto con 36 punti. Un mondiale che si preannuncia davvero combattuto ed avvincente. Honda comanda anche la classifica costruttori, mentre Bennani è assoluto mattatore del WTCC Trophy.

Prossimo appuntamento tra una settimana, con la bolgia dell'Hungaroring che, come sempre, accoglierà trionfalmente l'idolo di casa Michelisz.

Gara-1:

gara1svkwtcc2

Gara-2:

gara2svkwtcc2

Classifica generale:

gensvkwtcc

Immagine copertina: fiawtcc.com


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

Solo gli utenti registrati possono commentare.