WTCC Shanghai: vincono Chilton e Monteiro

di 03 novembre 2013, 11:46 121 visualizzazioni
WTCC Shanghai: vincono Chilton e Monteiro

Gare spettacolari sul tracciato di Shanghai, per il penultimo appuntamento del WTCC 2013. Le variabili condizioni climatiche hanno reso particolarmente tesa la prima manche, mentre nella seconda ha prevalso la lotta tra i principali protagonisti della serie, una volta che la pista si è asciugata.

Uno scroscio di pioggia si abbatte sul circuito prima di gara-1, costringendo la direzione gara a dare il via alle danze in regime di safety car. Ambiziosa scelta del team RML di schierare entrambi i suoi piloti, che occupavano la prima fila, con gomme slick. Dopo tre giri, la gara prende ufficialmente il via e subito Oriola (Chevrolet Tuenti) balza in testa grazie agli pneumatici da bagnato. Lo stesso copione si verifica alle spalle dei tre battistrada, con Rydell che si libera delle due Cruze della Bamboo Engineering pilotate da Nash e MacDowall. Lo svedese, ingaggiato dalla Nika Racing per sostituire Nykjær, conquista dunque la quarta piazza.

Durante il quinto giro, anche l'ormai ex-campione in carica, Robert Huff, tenta il sorpasso su MacDowall: dopo una serie di sportellate, il pilota della Chevrolet ha la meglio sul lungo rettilineo grazie anche alla maggior potenza del 1.6 turbo della Casa del Cravattino rispetto a quello della León gestita dal team di René Münnich.

La pista va asciugandosi, e la scelta della scuderia di Ray Mallock si rivela azzeccata, allorché sia Muller che Chilton riescono a tornare davanti ad Oriola. Contemporaneamente, anche Tarquini sopravanza Huff per la settima posizione. Esattamente come successo ad Oriola, anche Rydell subisce il ritorno degli inseguitori: all'ottavo giro, il campione BTCC del 1998 viene sopravanzato da Nash, e successivamente anche da Tarquini e Huff.

L'ultimo giro è altamente spettacolare: Oriola viene raggiunto anche da Nash e MacDowall, ed è costretto a cedere anche ai due britannici, Huff ha la meglio su Tarquini e Rydell precipita fino alla quattordicesima posizione. Ma quello che più fa scalpore è ciò che accade all'ultima curva: Chilton supera Muller all'esterno, precedendolo sul traguardo per appena 10 millesimi, alcuni dicono per un problema alla Cruze del quattro volte campione del Mondo, altri sostengono invece un aiuto dato all'inglese per la rincorsa al secondo posto della classifica generale.

Nash è terzo e vince tra i piloti del Trofeo Yokohama davanti a MacDowall, a completare la zona punti ci sono Oriola, Huff, Tarquini, Thompson, Boardman e Michelisz.

Gara-2 prende il via con la pista umida e le due Honda ufficiali ad occupare la prima fila: Monteiro davanti a Tarquini, con Michelisz terzo e Rydell quarto. Nessun dubbio sulle gomme, tutti i 31 piloti impegnati in Cina scelgono le slick. Allo start le tre Honda mantengono le rispettive posizioni, mentre MacDowall tocca Rydell alla prima curva e lo manda in testacoda: entrambi perdono molte posizioni e finiscono fuori dalla zona punti. Muller si libera di Oriola e conquista subito la sesta posizione, mentre Chilton rimane imbottigliato nella lotta con le BMW di Barth ed Engstler.

Accesa battaglia per la settima posizione, con Coronel che sopravanza il compagno di squadra O'Young e la Chevrolet di Oriola, mentre Stefano d'Aste è autore di un'ottima rimonta, che dopo cinque giri lo vede già in decima posizione (partiva ventiseiesimo).

All'inizio del settimo giro, Muller si prodiga in uno strepitoso sorpasso su Nash, all'esterno della prima curva, che permette all'alsaziano di guadagnare la quinta posizione. Nella stessa tornata, O'Young e Barth si scontrano al tornantino mentre lottano per la decima posizione: lo svizzero finisce ventitreesimo, mentre il canadese di Hong Kong è costretto a tornare ai box con la 320 TC non più in grado di proseguire.

Negli ultimi giri, Michelisz resiste eroicamente nonostante la carenza di cavalli della sua Civic dagli attacchi di Huff, Muller e Nash, con il francese che a sua volta non riesce a superare l'ex compagno di squadra nel tentativo di conquistare la quarta piazza.

Monteiro e Tarquini completano la doppietta Honda-Jas chiudendo la gara in tandem, Michelisz è terzo seguito da Huff, Muller, Nash, Oriola, Coronel, d'Aste ed uno spento Chilton che porta a casa appena un punto.

Muller, ormai campione, vanta 393 punti in classifica generale, dunque a Macao l'attenzione sarà puntata sulla lotta per la piazza d'onore: con 55 punti da assegnare, Tarquini ne ha 235, contro i 213 di Chilton e i 206 di Nash. Tra i costruttori, titolo ormai acquisito dalla Honda sulla Lada. Nel Trofeo Yokohama, Nash ha messo una seria ipoteca sul titolo 2013 con la doppietta cinese: il vantaggio sul compagno di squadra MacDowall ammonta a 41 punti, e la gara sul cittadino asiatico ne assegnerà 43 (il punteggio è doppio per le posizioni al traguardo).

L'appuntamento con la gara di Macao è per il weekend del 17 novembre.

 

I risultati:

Gara-1:

POS NO CL DRIVER NAT CAR TIME LAPS GAP KPH
1 23 Tom CHILTON GBR Chevrolet Cruze 26:28.234 12 124.77
2 12 Yvan MULLER FRA Chevrolet Cruze 26:28.244 12 0.010 124.77
3 14 I James NASH GBR Chevrolet Cruze 26:42.971 12 14.737 123.62
4 9 I Alex MACDOWALL GBR Chevrolet Cruze 26:43.689 12 15.455 123.56
5 74 Pepe ORIOLA ESP Chevrolet Cruze 26:44.675 12 16.441 123.49
6 1 Robert HUFF GBR SEAT Leon WTCC 26:44.819 12 16.585 123.48
7 3 Gabriele TARQUINI ITA Honda Civic WTCC 26:45.033 12 16.799 123.46
8 10 James THOMPSON GBR Lada Granta 26:45.059 12 16.825 123.46
9 22 I Tom BOARDMAN GBR SEAT Leon WTCC 26:45.165 12 16.931 123.45
10 5 Norbert MICHELISZ HUN Honda Civic WTCC 26:45.917 12 17.683 123.39
11 18 Tiago MONTEIRO PRT Honda Civic WTCC 26:46.251 12 18.017 123.37
12 15 Tom CORONEL NLD BMW 320 TC 26:46.313 12 18.079 123.36
13 6 I Franz ENGSTLER DEU BMW 320 TC 26:51.133 12 22.899 122.99
14 69 Rickard RYDELL SWE Chevrolet Cruze 26:55.780 12 27.546 122.64
15 38 Marc BASSENG DEU SEAT Leon WTCC 26:57.730 12 29.496 122.49
16 25 I Mehdi BENNANI MAR BMW 320 TC 27:10.238 12 42.004 121.55
17 8 Mikhail KOZLOVSKIY RUS Lada Granta 27:13.356 12 45.122 121.32
18 37 I Rene MUNNICH DEU SEAT Leon WTCC 27:15.244 12 47.010 121.18
19 73 I Fredy BARTH CHE BMW 320 TC 27:16.824 12 48.590 121.06
20 55 I Darryl O'YOUNG HKG BMW 320 TC 27:30.336 12 1:02.102 120.07
21 33 I Yukinori TANIGUCHI JPN SEAT Leon WTCC 27:31.830 12 1:03.596 119.96
22 60 I Filipe de SOUZA MAC Chevrolet Cruze LT 27:32.034 12 1:03.800 119.95
23 88 I Henry HO MAC BMW 320si 27:41.698 12 1:13.464 119.25
24 66 I Jeronimo BADARACO MAC Chevrolet Cruze LT 27:57.888 12 1:29.654 118.10
25 77 I Ka Lok MAK MAC BMW 320si 28:31.626 12 2:03.392 115.77
26 61 I Kin Veng NG MAC Chevrolet Cruze LT 27:08.193 11 1 LAP 111.53
27 7 I Charles NG HKG BMW 320 TC 27:30.137 11 1 LAP 110.04
28 26 I Stefano D'ASTE ITA BMW 320 TC 27:37.789 11 1 LAP 109.54
29 19 I Fernando MONJE ESP SEAT Leon WTCC 27:42.154 11 1 LAP 109.25
Not Classified
20 I Hugo VALENTE FRA SEAT Leon WTCC 26:22.926 7 D.N.F. 72.84
40 T Thed BJORK SWE Volvo C30 0 D.N.F. N/A

 

Gara-2:

POS NO CL DRIVER NAT CAR TIME LAPS GAP KPH
1 18 Tiago MONTEIRO PRT Honda Civic WTCC 19:26.090 10 141.51
2 3 Gabriele TARQUINI ITA Honda Civic WTCC 19:27.268 10 1.178 141.37
3 5 Norbert MICHELISZ HUN Honda Civic WTCC 19:30.233 10 4.143 141.01
4 1 Robert HUFF GBR SEAT Leon WTCC 19:31.560 10 5.470 140.85
5 12 Yvan MULLER FRA Chevrolet Cruze 19:31.829 10 5.739 140.82
6 14 I James NASH GBR Chevrolet Cruze 19:33.513 10 7.423 140.62
7 74 Pepe ORIOLA ESP Chevrolet Cruze 19:34.077 10 7.987 140.55
8 15 Tom CORONEL NLD BMW 320 TC 19:34.132 10 8.042 140.55
9 26 I Stefano D'ASTE ITA BMW 320 TC 19:37.497 10 11.407 140.14
10 23 Tom CHILTON GBR Chevrolet Cruze 19:39.698 10 13.608 139.88
11 22 I Tom BOARDMAN GBR SEAT Leon WTCC 19:42.749 10 16.659 139.52
12 20 I Hugo VALENTE FRA SEAT Leon WTCC 19:44.343 10 18.253 139.33
13 9 I Alex MACDOWALL GBR Chevrolet Cruze 19:44.587 10 18.497 139.30
14 25 I Mehdi BENNANI MAR BMW 320 TC 19:45.177 10 19.087 139.24
15 40 T Thed BJORK SWE Volvo C30 19:46.024 10 19.934 139.14
16 7 I Charles NG HKG BMW 320 TC 19:48.633 10 22.543 138.83
17 10 James THOMPSON GBR Lada Granta 19:51.425 10 25.335 138.51
18 38 Marc BASSENG DEU SEAT Leon WTCC 19:53.699 10 27.609 138.24
19 19 I Fernando MONJE ESP SEAT Leon WTCC 19:56.216 10 30.126 137.95
20 8 Mikhail KOZLOVSKIY RUS Lada Granta 19:57.610 10 31.520 137.79
21 73 I Fredy BARTH CHE BMW 320 TC 19:57.975 10 31.885 137.75
22 37 I Rene MUNNICH DEU SEAT Leon WTCC 19:59.301 10 33.211 137.60
23 33 I Yukinori TANIGUCHI JPN SEAT Leon WTCC 20:04.107 10 38.017 137.05
24 60 I Filipe de SOUZA MAC Chevrolet Cruze LT 20:20.037 10 53.947 135.26
25 88 I Henry HO MAC BMW 320si 20:20.609 10 54.519 135.19
26 61 I Kin Veng NG MAC Chevrolet Cruze LT 20:52.065 10 1:25.975 131.80
27 77 I Ka Lok MAK MAC BMW 320si 21:09.456 10 1:43.366 129.99
28 6 I Franz ENGSTLER DEU BMW 320 TC 16:35.962 8 2 LAPS 132.41
29 69 Rickard RYDELL SWE Chevrolet Cruze 13:56.740 7 3 LAPS 137.81
30 55 I Darryl O'YOUNG HKG BMW 320 TC 14:35.310 7 3 LAPS 131.73
Not Classified
66 I Jeronimo BADARACO MAC Chevrolet Cruze LT 2:13.876 1 D.N.F. 118.66

COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

Solo gli utenti registrati possono commentare.