WTCC Qatar: pole a sorpresa per Mehdi Bennani

Il marocchino regola tutti in Q3, paura per Valente e Michelisz di 25 novembre 2016, 14:55
WTCC | Qatar: pole a sorpresa per Mehdi Bennani

L'ultima pole del WTCC 2016 è andata, a sorpresa, a Mehdi Bennani e alla Citroën del team di Sébastien Loeb. Il marocchino è stato l'unico a percorrere un giro davvero pulito nella Q3, sfruttando poi gli errori di tutti i suoi avversari nell'ultimo settore della pista per fregiarsi della prima partenza dal palo in carriera.

Senz'altro il più deluso da queste qualifiche è José María López, che ci teneva a chiudere la sua esperienza nel mondiale turismo con una pole ma ha sprecato una grande occasione dopo avere rifilato, per l'ennesima volta, sonori distacchi a tutti nel corso delle prime due frazioni, unico pilota a scendere sotto il muro dei due minuti sulla pista qatariota di Losail. L'argentino ha concluso al terzo posto.

A completare la prima fila è la Volvo #62, pilotata da un Thed Björk decisamente in palla, che ora vede la possibilità di conquistare la prima vittoria per il marchio scandinavo in una main race dopo il successo nella opening di Shanghai. In Casa Volvo, il rientrante Robert Dahlgren si è concentrato invece proprio sulla griglia di gara-1, ottenendo l'ottavo posto assoluto e quindi il terzo per la prima manche.

La classifica della Q3 è stata chiusa da Yvan Muller, decisamente falloso nel momento decisivo della qualifica, e da Norbert Michelisz, rimasto vittima dell'esplosione della gomma anteriore sinistra nel corso del giro secco. Nessun impatto contro le barriere, ma la Honda #5 non è stata riparata in tempo per il MAC3.

Rimanendo in tema Honda, il team giapponese non esce sicuramente a testa alta dalle qualifiche, visto che Robert Huff e Tiago Monteiro non sono andati oltre il sesto ed il settimo posto.

Prima fila di gara-1 che sarà occupata da Tom Chilton, vice-campione tra gli indipendenti, e Gabriele Tarquini, migliore tra le Lada in pista. L'abruzzese punterà ad un risultato di rilievo nella prima corsa, in quello che potrebbe essere il suo round d'addio al WTCC.

Come Michelisz, anche Hugo Valente ha passato momenti di paura quando, nel corso della Q2, è rimasto vittima dell'ennesimo cedimento della sospensione della Lada Vesta. Fortunatamente, la gialla vettura russa ha concluso la sua corsa incontrollata a bordo pista causando solo una bandiera rossa. Il pilota francese prenderà il via dalla dodicesima piazza in entrambe le gare, alle spalle di Nick Catsburg.

Escluse già al termine della Q1 le tre Chevrolet Cruze, con Tom Coronel tredicesimo davanti a James Thompson e John Filippi. Le Honda-Zengő di Ficza e Nagy e la Citroën privata di Grégoire Demoustier chiudono la griglia di partenza.

Complice gli incidenti di Michelisz e Valente, Honda e Lada hanno dovuto dare forfait al MAC3, corso quindi dalla sola Citroën che aveva peraltro già iscritto le tre vetture del team Loeb alla "cronosquadre". La Casa francese ha quindi conquistato agilmente il sesto successo stagionale nella prova valida per la classifica costruttori.

Semaforo verde per le ultime due gare della stagione a partire dalle 19:20 italiane.

Classifica:

wtccqatqual

Immagine copertina: fiawtcc.com


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

Solo gli utenti registrati possono commentare.