WTCC Portogallo: Coronel e Monteiro non sbagliano, López si difende

di 26 giugno 2016, 18:53
WTCC | Portogallo: Coronel e Monteiro non sbagliano, López si difende

Dalla pole alla bandiera a scacchi, Tom Coronel e Tiago Monteiro hanno conquistato le due manches del WTCC a Vila Real. Entrambe le corse non hanno regalato particolari emozioni, con pochi sorpassi e quasi tutti in partenza, su un circuito spettacolare e selettivo ma forse poco adatto a questo genere di vetture.

Pienamente concentrato sulla vittoria della prima manche, Coronel ha difeso bene alla partenza la prima posizione ottenuta ieri per l'inversione dei primi dieci delle qualifiche. Ancora una volta, una Lada non impeccabile in partenza costa il secondo posto a Catsburg, superato prontamente da Tom Chilton. Bennani difende la quarta posizione mentre López ha ragione di Björk.

Prime battute molto più animate nelle retrovie, con Tarquini che supera Demoustier, Ficza e Filippi durante il primo giro. Invariata la classifica per quanto riguarda gli altri ufficiali: Huff si avvicina subito a Björk, seguito da Michelisz, Muller e Monteiro.

Durante il nono passaggio si verifica l'unico ritiro della gara, con Hugo Valente che pizzica un muretto e decide di rientrare ai box. In casa Lada si registra però un altro sorpasso ad opera di Tarquini, questa volta ai danni di Dahlgren.

La consueta tenacia, unita all'abilità sui circuiti cittadini, di Robert Huff lo porta a conquistare la sesta posizione alla fine del penultimo giro, dopo avere indotto all'errore Björk. L'iridato 2012 si riporta anche su López durante l'ultimo passaggio, ma è tardi per tentare un attacco.

Coronel controlla l'ex compagno di squadra Chilton conquistando il secondo successo stagionale, dopo Marrakech, mentre Catsburg completa il podio portando a casa altri punti pesanti per la classifica generale. Il resto della top ten è invariato con Bennani, López, Huff, Björk, Michelisz, Muller e Monteiro nell'ordine. Coronel si aggiudica così la vittoria anche tra gli indipendenti, con Bennani che col giro veloce del WTCC Trophy ed il terzo posto limita i danni.

La tensione del pubblico accorso a Vila Real si fa palpabile tra gara-1 e gara-2, perché Monteiro ha la grande occasione di tornare a vincere in casa dopo sei anni. Il pilota della Honda non tradisce le aspettative e parte molto bene, mentre Muller deve controllare le altre due Civic ufficiali per conservare la seconda posizione.

Nelle retrovie, Catsburg si riscatta pienamente saltando entrambe le Citroën del team Loeb, stessa cosa per Valente che recupera quattro posizioni portandosi al nono posto. Una partenza anticipata costa invece un drive through a Tom Coronel, autore peraltro di uno start non impeccabile.

Al secondo giro si ferma Dahlgren per un problema meccanico: rientro difficile per il pilota della Volvo su un circuito altrettanto complesso, ma va detto che lo svedese aveva girato con la S60 solo in test privati ad inizio anno.

Anche in gara-2 le posizioni rimangono pressoché invariate fino alla bandiera a scacchi. López cerca di avvicinarsi a Huff ma ben presto capisce che non è il caso di rischiare un attacco nelle sue condizioni di classifica, specie su un pilota veloce ed aggressivo come il britannico, che a sua volta non riesce ad avere ragione di Michelisz nonostante anche qualche leggero tamponamento.

Monteiro concretizza al meglio la pole position tagliando il traguardo da vincitore. Muller torna sul podio di una main race, cosa che escludendo il Marocco gli era riuscita solo in Ungheria quest'anno, e Michelisz difende il terzo posto dall'assalto finale di Huff alla penultima variante. López, Björk, Catsburg, Bennani, Valente e Chilton completano la zona punti, con il marocchino del team Loeb che conquista il suo settimo successo stagionale tra i piloti indipendenti.

Con i due quinti posti odierni, López mantiene 101 punti di vantaggio su Monteiro, risalito al secondo posto. Il portoghese ora comanda il folto gruppo di inseguitori con quattro lunghezze su Catsburg, ma anche Bennani, Muller, Michelisz e Huff sono ancora pienamente in gioco. Con il doppio zero portoghese, perde molto terreno Tarquini, che ora è ottavo con un solo punto di vantaggio su Chilton. Ancora invariata la situazione per quanto riguarda le classifiche di costruttori, indipendenti e squadre con Citroën, Bennani e Loeb Racing leader incontrastati.

Il WTCC si concede ora una lunga pausa per consentire all'intero circus di spostarsi in Argentina, dove nel weekend del 7 agosto la stagione 2016 riprenderà il suo cammino.

Gara-1

g1por

Gara-2

g22por

Classifica generale

genpor

Immagine copertina: fiawtcc.com


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

Solo gli utenti registrati possono commentare.