WTCC Francia: a Le Castellet vincono Huff e López

di 03 aprile 2016, 19:15
WTCC | Francia: a Le Castellet vincono Huff e López

Si è aperto con due gare spettacolari il WTCC 2016, sul tracciato francese di Le Castellet. Robert Huff ha vinto la prima manche con griglia invertita, al debutto sulla Honda Civic ufficiale, mentre José María López ha conquistato non senza fatica la vittoria in gara-2 e la prima leadership di campionato.

La prima manche parte con Valente e Huff in prima fila dopo l'esclusione di Thed Björk: dopo le qualifiche, chiuse in sesta posizione, l'altezza dal suolo della Volvo è stata dichiarata non conforme, pertanto lo svedese è stato retrocesso in fondo alla griglia.

Il francese della Lada parte molto male e Huff ne approfitta per prendere il comando della gara. Mehdi Bennani sorprende sia Ekblom che lo stesso Valente per portarsi in seconda posizione con la Citroën clienti. Nelle retrovie, anche López sembra essere in difficoltà, con Tarquini che gli soffia anche la decima posizione.

Al secondo giro arriva il drive through per Yvan Muller, che ha anticipato la partenza. I primi tre aumentano il loro vantaggio mentre Ekblom deve difendere il quarto posto da Michelisz, Catsburg e Coronel.

L'ungherese si libera della Volvo già al quarto giro, iniziando il suo inseguimento su Valente. Passa un altro giro e, poco dietro, inizia una selvaggia bagarre tra gli olandesi Catsburg e Coronel, con il pilota del team ROAL che inizialmente ha la meglio spingendo fuori pista la Lada #10 e favorendo anche Tiago Monteiro.

All'inizio del quinto passaggio termina la gara di Ekblom con una sospensione rotta alla chicane del Mistral. Monteiro si libera anche di Coronel sul rettilineo principale ridando il via alla battaglia tra i due olandesi, stavolta con il pilota della Lada a tamponare la Chevrolet e a riportarsi davanti.

Intanto termina male il debutto di Gabriele Tarquini con la Lada Vesta, dopo un violento scontro con Grégoire Demoustier che gli danneggia gravemente una sospensione.

L'attenzione si sposta nuovamente sulla lotta per il podio, con Michelisz e Monteiro che al tredicesimo giro raggiungono e superano Hugo Valente. Dopo essere stati superati anche da López, Catsburg e Coronel continuano a dare spettacolo fino all'ultimo giro, con una lotta senza quartiere che giova però al rimontante Björk che conquista la settima posizione finale in vista della bandiera a scacchi.

Debutto vincente per Huff con la Honda, che precede Bennani, Michelisz, Monteiro, Valente, López, Björk, Catsburg, Coronel e Demoustier. Bennani vince la prima gara del WTCC Trophy, mentre Yvan Muller termina solo tredicesimo dopo avere scontato la penalità.

Al semaforo verde di gara-2, Muller sorprende Monteiro e si prende la seconda posizione alle spalle del campione del mondo in carica. Alla prima curva, Tarquini sbaglia la frenata toccando Valente che a sua volta tampona lo sfortunato Huff, che si ritrova nella via di fuga. Coronel invece spreca l'ottima qualifica rimanendo praticamente fermo in griglia.

Le Honda di Monteiro e Michelisz (che ha scavalcato subito Catsburg) iniziano da subito un'azione di pressing sulla C-Elysée #68, pesantemente rallentata dagli 80 chilogrammi di zavorra imposti dalla FIA. L'alsaziano dimostra di non riuscire a tenere testa a López, che prende in pochi giri qualche secondo di vantaggio.

Al quarto giro si ferma Björk, mentre poco dopo Tarquini viene penalizzato con un drive through per l'incidente alla prima curva. La gara del pilota di Giulianova termina durante il decimo giro, l'esordio con il team Lada non è certo da ricordare.

Monteiro passa all'attacco al termine dell'ottavo giro, quando si libera di Muller con un contatto al limite. Il quattro volte iridato è costretto ad andare fuori pista, venendo superato anche da Michelisz. Il passo di gara del portoghese è eccezionale e gli permette di recuperare fino a mezzo secondo al giro nei confronti di López.

L'argentino, dal canto suo, è costretto a difendersi nelle ultime due tornate, con la Civic che pizzica anche il parafango della C-Elysée #37 all'inizio dell'ultimo giro, vincendo in volata proprio davanti alle Honda di Monteiro e Michelisz. Solo quarto Muller, poi Catsburg, il rimontante Huff, Valente, Bennani, Chilton ed Ekblom che porta un altro punticino alla Volvo. Bennani firma la doppietta nel WTCC Trophy.

In classifica generale, López comanda con 38 punti contro i 34 di Monteiro e i 33 di Huff. Solo settimo Muller, già attardato a quota 15.

Prossimo appuntamento tra due settimane allo Slovakia Ring.

Classifica gara-1:

wtccgara1

Classifica gara-2:

wtccgara2

Classifica generale:

wtccgen


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE

1 commento

Prendi parte alla discussione
  1. Marco Molinari
    #1 Marco Molinari 3 aprile, 2016, 20:45

    Non vedo l'ora di recuperarle: gare epiche da quel che ho sentito in giro

Solo gli utenti registrati possono commentare.