WTCC Buriram: López festeggia nella giornata nera di Muller

di 01 novembre 2015, 12:45
WTCC | Buriram: López festeggia nella giornata nera di Muller

José María López è per la seconda volta campione del mondo turismo, con una gara d'anticipo. Titolo arrivato in Thailandia peraltro senza troppi sforzi, considerata la giornata orribile di Yvan Muller che non ha completato nemmeno un giro in due manches. López ha vinto gara-1 dalla pole position, precedendo i compagni di squadra Loeb e Ma, mentre nella seconda frazione (fermata anticipatamente per oscurità) la vittoria è andata a Tiago Monteiro e alla Honda davanti a Loeb e a Ma Qinghua.

Buona partenza per il campione in carica in gara-1, bravo a contenere l'attacco di Loeb.  Coronel invece sbaglia la frenata alla prima curva eliminando le Lada di Lapierre e Catsburg. Muller, dapprima sorpreso da Ma e Bennani, viene centrato da Valente e Michelisz e chiude così la sua gara.

La Safety Car compatta dunque un gruppo di sole dodici macchine al termine del primo giro, neutralizzando la gara per tre tornate. Alla ripartenza, Ma scavalca Bennani per la terza posizione, completando il podio composto dalle Elysée ufficiali.

Procede bene la rimonta dal fondo di Gabriele Tarquini, che al sesto giro supera il compagno di squadra Monteiro per la sesta posizione. Anche Robert Huff, retrocesso a fondo griglia per un'irregolarità nello spessore dei finestrini posteriori in qualifica, risale il gruppo conquistando l'ottava piazza nel corso del settimo passaggio, ai danni di Stefano d'Aste.

Un cerchio rotto chiude in anticipo la gara di Chilton, fino a quel momento quinto, mentre Huff completa la sua rimonta scavalcando anche Monteiro per la sesta posizione.

La passerella Citroën si conclude con un festante López vincitore davanti a Loeb, Ma e Bennani. Tarquini è quinto con la Honda, seguito da Huff, Monteiro, d'Aste, Demoustier e Sritrai che chiude la zona punti e anche lo scarno ordine d'arrivo.

Gara-2 parte al calare del sole con ben quattro defezioni: Catsburg, Valente, Lapierre e Coronel, tutti costretti allo stop per l'incidente della prima corsa. Al semaforo verde, Michelisz mantiene la prima posizione mentre Muller centra Bennani e rompe la sospensione anteriore sinistra. López riesce ad avere ragione di entrambi i compagni di squadra ma commette un errore dovendo nuovamente lasciare loro strada.

Mentre le Honda di Michelisz e Monteiro cercano di involarsi, con Chilton buon terzo e Loeb in recupero, per la quinta posizione si scatenano le scintille tra Ma e López: il cinese e l'argentino si toccano in rettilineo e quest'ultimo viene sopravanzato anche da Tarquini.

Al quarto giro, Michelisz viene penalizzato con un drive through per una violazione del parco chiuso non autorizzata (in questo caso, l'ungherese sarebbe dovuto partire dal fondo della griglia) e Loeb scavalca Chilton per il terzo posto. In pochi giri, l'inglese del team ROAL viene raggiunto da Ma, Tarquini e López. Il cinese della Citroën impiega tuttavia ben quattro giri per scavalcare l'avversario, mentre López opera uno spettacolare doppio sorpasso durante la tornata successiva, condito con un paio di sportellate al limite del regolamento con Tarquini.

Il pilota di Giulianova supera Chilton durante l'undicesimo giro, con Huff e Bennani che approfittano prontamente del momento di difficoltà del pilota della Chevrolet per scavalcarlo a loro volta. La gara viene tuttavia fermata con bandiera rossa poco dopo per la scarsa visibilità sull'autodromo di Buriram e la situazione è dunque riportata al giro precedente.

Beffa anche per Loeb, che stava seriamente inquadrando la Civic di Monteiro. Il portoghese può così festeggiare il terzo centro stagionale, con le Citroën di Loeb e Ma ad accompagnarlo sul podio; un contrariato López è quarto, seguito da Chilton, Tarquini, Huff, Bennani, d'Aste e Sritrai.

Chiuse le pratiche mondiali, con López e Citroën campioni, restano da assegnare le corone Yokohama: Michelisz ha otto punti di vantaggio su Bennani nel trofeo indipendenti, ROAL è in testa alle squadre con dodici lunghezze di vantaggio su Campos.

L'appuntamento conclusivo del WTCC 2015 è in programma in Qatar, a Losail, eccezionalmente di venerdì per non coincidere con il Gran Premio del Brasile di Formula 1. Le gare si svolgeranno quindi il 20 novembre.

Gara-1:

wtccg1

Gara-2:

wtccg2

Classifica generale:

wtccgentha

Immagine copertina: twitter.com/CitroenRacing


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

Solo gli utenti registrati possono commentare.