WRX Kristoffersson vince in Norvegia, doccia fredda per il compagno Solberg

Terza vittoria di fila della VW. Completano il podio Bakkerud e Loeb. Ekstrom 4° di 11 giugno 2017, 18:27
WRX | Kristoffersson vince in Norvegia, doccia fredda per il compagno Solberg

Nella pittoresca cittadina di Hell, tappa storica nel mondo del rallycross, a vincere non è stato un norvegese come da pronostico. Solberg, dato per favorito nonostante la sua “maledizione” sul tracciato di casa, si è dovuto piegare al compagno di squadra Johan Kristoffersson (cosa che ha aumentato il rammarico per i tifosi dei piloti di casa). Lo svedese, pure infortunato al piede destro, ha sfruttato magnificamente i guai del compagno che non è arrivato nemmeno alla Finale e ha battuto il vincitore dell’anno scorso Bakkerud sfruttando la maggiore efficacia della sua Polo WRX, un’auto che pare imbattibile per ora. Secondo proprio Bakkerud per il team Hooligan, dopo un weekend finalmente ai livelli che gli competono, mentre sorprendentemente (ma nemmeno tanto) al 3° posto è giunto Sebastien Loeb.

Nelle Qualifying Heats 1 e 2 il dominio Volkswagen è stato fortemente smorzato dalle condizioni meteorologiche e dai tanti saliscendi della pista norvegese. Sotto la pioggia del sabato a brillare sono stati l’autore del “weekend perfetto” qui l’anno scorso, Andreas Bakkerud, e il campione Ekstrom. Ma dalla Q3 sono tornate a dominare le Polo, in particolare quella del capoclassifica Kristoffersson, mentre l’eroe di casa Solberg è stato vittima di un incidente con Timmy Hansen, che ha portato a uno “zero” nelle qualifiche del pilota Peugeot (causato da una carambola scatenatasi dopo un lungo di Ekstrom). Petter si è rifatto nella Q4 e, al contrario, il compagno svedese ha sofferto una foratura durante la sua batteria. Alla fine il vincitore delle Heats è stato Bakkerud.

Prima delle Semifinali si è svolta la gara delle RX2, il cui protagonista assoluto Cyril Raymond è partito dalla prima posizione. È quasi scontato dire che è stato lui a vincere, davanti all’americano Whitten, a Dan Rooke e a Nilsson con l’unica vettura differente dalle piccole Ford Fiesta: la Volkswagen Up in versione WRX. Terza vittoria su tre appuntamenti per il francese.

Sono poi finalmente iniziate le Semi: la prima ha visto subito colpi di scena incredibili con i contatti iniziali tra i norvegesi Bakkerud e Solberg nel Joker Lap, che hanno relegato il pilota VW nelle retrovie. Nonostante gli sforzi e i sorpassi, il campione del mondo rally del 2003 non è riuscito a risalire fino alla terza posizione, finendo quarto e non potendo partecipare alla Finale. Davanti, il vincitore Bakkerud ha invece preceduto Loeb e l’ex-titolato del campionato inglese, Timerzyanov; la seconda manche per i posti in Finale è invece partita sotto il segno dell’Audi #1 che ha guidato il gruppo fino al Joker Lap, per poi essere superata di slancio da Kristoffesson e da Timmy Hansen. La sola S1 che si è infilata in uno dei sei magnifici posti finali è stata quella di Ekstrom.

In Finale l’assolo di Bakkerud è stato rovinato dall’infortunato Kristoffersson, che in un solo giro l’ha beffato durante i passaggi sul “giro Joker”. Davanti si è consumata la lotta tra i campioni, cioè tra la 208 WRX di Sebastien Loeb e la S1 di Ekstrom, che alla fine dei sei giri non è stato capace di rimanere davanti al nove volte campione WRC. Doccia gelata quindi anche per il campione del mondo.

Nel mondiale Kristoffersson s’invola e, con il mezzo che ha a disposizione, le possibilità del primo titolo sono alte come non mai: ha 151 punti, contro i 143 del connazionale dell'Audi e soprattutto i 134 del compagno Solberg, che alla lunga dovrebbe riuscire a sopravanzare la punta di diamante della Casa dei Quattro Anelli. Con 102 punti a testa, i compagni Loeb e Timmy Hansen. Per quanto riguarda la situazione delle squadre, il team PSRX Sweden non sembra avere rivali, dall’alto dei suoi 285 punti contro i 204 della Peugeot.

Fra tre settimane i due capoclassifica correranno sul tracciato di casa, ovvero il Motorstadion di Holjes in Svezia. Anche qui Bakkerud aveva vinto l’anno scorso dopo un bel confronto col beniamino del pubblico Timmy Hansen, ma i dubbi sono forti riguardo alla sua costanza e alla possibilità di battere le Volkswagen. Staremo a vedere.

Fonte immagine: fiaworldrallycross.com


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

Solo gli utenti registrati possono commentare.