WRX Germania: Ekstrom vince a casa dell’Audi

A cinque mesi dall’ultima vittoria, l’ex campione torna a vincere. Fuori Kristoffersson nelle Semifinali di 04 ottobre 2017, 11:00
WRX | Germania: Ekstrom vince a casa dell’Audi

La battaglia per il titolo piloti è ormai terminata, ma quella per la piazza d’onore in campionato non è ancora finita: Mattias Ekstrom ha vinto l’undicesimo round del campionato mondiale Rallycross, il quarto stagionale dopo il dominio e la striscia di tre vittorie nelle prime tre tappe di campionato, riavvicinandosi pericolosamente nella generale a Petter Solberg. I due ex-campioni del mondo sono sembrati i più in palla durante l’evento dell’Estering sin dalle Qualifiche, ma il norvegese non ha avuto vita facile nella Finale, terminando solo quarto. Un bilancio ottimo, quello dell’Audi e della squadra EKS, grazie anche al terzo posto di Heikkinen; secondo, a panino tra le due S1, Timmy Hansen. La domanda legittima riguarda la prestazione del neo-campione Johan Kristoffersson, il quale però non è riuscito a inserire nella manche Finale, così come Sebastien Loeb.

La lotta per emergere come numero uno nelle Qualyfing Heats si è conclusa con Solberg davanti ad Ekstrom e a Timmy Hansen, il migliore delle Peugeot. La lotta tra la VW #11 e l’Audi #1 si è decisa quando, nell’ultima manche della Q4, Ekstrom è partito in anticipo allo start, venendo così costretto a un doppio Joker Lap. Da segnare l’ingresso di entrambi i lettoni, Baumanis e Nitiss, e al contempo l’ennesima esclusione di Ken Block, eliminato di lusso insieme anche a Timo Scheider. Loeb si è posizionato 10°.

Nemmeno il tempo di prendere una pausa che le immagini sono passate alla Semifinale 1. Al via, con Solberg davanti a tutti, la prima curva si è rivelata un vero e proprio imbuto (cosa parecchio comune qui all’Estering), relegando Timmy Hansen, Bakkerud e Nitiss nelle retrovie. Lo svedese dell’omonimo team, con un buon Joker Lap, ha poi ripassato Bakkerud e “bruciato” Baumanis battendolo per appena tre decimi. Solberg, nonostante i problemi alle costole, è sembrato inarrestabile in questa batteria.

Nella Seconda Semifinale i colpi di scena si sono visti da subito con la sospetta partenza anticipata di Kevin Hansen, che si è sbracciato in maniera nervosa lamentandosi della penalità. Anche nel replay la sensazione è che non si sia mosso e così, dopo ulteriori analisi delle immagini dalla telecamera nelle retrovie, si è deciso di annullare la prima partenza e non comminare nessun extra-Joker Lap. Al secondo via, già nel secondo passaggio Loeb e Kristoffersson sono entrati in contatto e lo svedese è ripartito con parecchi secondi di ritardo, mentre Loeb non ha potuto difendersi da Niclas Gronholm su Ford Fiesta. Così Ekstrom ha vinto davanti a Kevin Hansen (per la prima volta in Finale) e a Loeb, mentre Kristoffersson per la prima volta quest’anno non si è inserito nella corsa per la vittoria dell’evento.

Ekstrom ha fatto la sua mossa decisiva in Finale al via: dopo essersi accodato all’unica VW al via, l’ha bruciata al primo tornante mettendosi davanti fino alla fine della gara. Solberg, dopo esser stato sorpassato dai fratelli Hansen nel giro 2, ha provato a fare il Giro Joker in anticipo ma si è ritrovato davanti a sé il “tappo” Gronholm che non gli ha permesso di dare il 100%. Ekstrom ha così vinto, mentre a Kevin Hansen il podio è sfuggito a causa di un problema alla sospensione posteriore destra, che non ha permesso all’auto un’andatura corretta nemmeno sul rettilineo.

In classifica Solberg ha ora una sola lunghezza su Ekstrom e saranno solo loro due a giocarsi la piazza d’onore poiché Loeb, staccato 30 punti dal norvegese, è ormai fuori dalla lotta che si è ristretta al suo ex-rivale in WRC e al campione del mondo uscente. Tra i team, la Peugeot e il team Hansen perdono un po’ di terreno sul team EKS oggi vittorioso, ma il margine di 28 punti sulla casa tedesca è abbastanza agevole perché possa assicurare il secondo posto nel campionato costruttori alla Casa del Leone.

Più di un mese di stop prima dell’ultima tappa del mondiale WRX, l’unica nel Continente Nero: al Killarney Raceway, in Sudafrica, per la prima gara in territorio africano di questo mondiale. Pronostico incertissimo quindi, ma comunque a favore dei mattatori stagionali Kristoffersson ed Ekstrom.

Fonte immagine: fiaworldrallycross.com


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

Solo gli utenti registrati possono commentare.