WRC Svezia: un Neuville incontrastabile domina nel pomeriggio

Il belga acquisisce un grande vantaggio su Latvala, Ogier continua a soffrire di 10 febbraio 2017, 18:36 169 visualizzazioni
WRC | Svezia: un Neuville incontrastabile domina nel pomeriggio

La tornata pomeridiana del Rally di Svezia ha trovato il suo padrone in Thierry Neuville, che si è prontamente ripreso la leadership della generale scavando poi un deciso solco tra sé e gli avversari. La PS7, penultima di giornata, si è consacrata come l'autentico capolavoro del belga della Hyundai: vittoria con 11"8 su Meeke e, soprattutto, 17"9 su Latvala, suo primo inseguitore in classifica. Il suo vantaggio, dopo tre vittorie su quattro speciali nel pomeriggio, ammonta a 28"1 sul finlandese della Toyota, che sta comunque mantenendo un discreto ritmo di gara.

Chi invece continua ad arrancare è Sébastien Ogier. Se in mattinata era stato penalizzato dal dover "pulire la pista" agli avversari, in quanto primo a prendere il via di ogni prova, nel pomeriggio ha pagato un fondo rovinato dal passaggio delle vetture storiche, che costituiscono la gara di contorno correndo su parte delle PS del rally mondiale. Il francese ha lamentato la totale assenza di grip, definendo la sua Fiesta inguidabile. Il campione del mondo ha concluso una giornata difficilissima al quinto posto, staccato di 55"7 da Neuville ma con la consapevolezza che, da domani, la sua corsa potrebbe prendere una piega differente.

Sul gradino più basso del podio virtuale si trova la seconda Ford del team M-Sport, quella pilotata da Ott Tänak. L'estone si è tolto anche la soddisfazione di conquistare una prova speciale, l'ultima precisamente, che verrà ripetuta poi domenica e assegnerà ulteriori punti iridati in quanto power stage. Il ritardo di Tänak è pari a 49"7 e la lotta per la terza piazza è ben lungi dal terminare, considerando che Kris Meeke dista appena 2"1 dalla vettura #2. Il gallese ha perduto la posizione proprio al termine della giornata, a causa del fortissimo degrado delle gomme che ha colpito la sua Citroën C3.

Un redivivo Hayden Paddon ha recuperato fino al sesto posto dopo le difficoltà patite in mattinata. Il neozelandese ha tenuto il ritmo di Neuville nelle prime due prove del giro pomeridiano, dovendo poi alzare il piede per non consumare eccessivamente gli pneumatici. Alle spalle di Paddon si colloca la terza Hyundai, quella pilotata da Daniel Sordo. 

A completare la zona punti momentanea Craig Breen, che fortunatamente non ha subìto gravi danni dopo l'incidente di stamani, il rimontante Elfyn Evans e Stéphane Léfèbvre con la Citroën DS3. Si è conclusa in anticipo la gara di Juho Hänninen, che ha colpito un albero nella PS5 e danneggiando il sistema di raffreddamento della sua Toyota: secondo incidente per il finlandese, già fuori gioco a Montecarlo per un'uscita di strada.

Molto sfortunato Mads Østberg, il cui team ha riscontrato all'interno del service park un problema al cambio. La sostituzione dell'unità ha richiesto molto tempo, non consentendo al pilota norvegese di uscire dal parco riparazioni nel tempo stabilito. Ai conseguenti 50" di penalità si è poi aggiunta la perdita dell'alettone posteriore durante la PS5, che gli ha impedito di correre al 100% le prove successive. 

In WRC-2, Pontus Tidemand ha costruito un vantaggio di sicurezza sulla concorrenza grazie al doppio testacoda di Ole Christian Veiby, che ha perso diversi secondi scivolando anche alle spalle di Teemu Suninen. Il finlandese della Ford paga 45"1 a Tidemand e precede Veiby di 13"7. A chiudere la top five, Éric Camilli e Fergus Greensmith, sempre su Ford Fiesta R5.

La giornata di domani prevede sette prove speciali, con inizio alle 8:08. Doppio appuntamento televisivo con Fox Sports, che trasmetterà la PS11 e la PS14 rispettivamente alle 10:00 e alle 15:00. 

Classifica: