WRC Sardegna: Paddon controlla il vantaggio, problemi ai freni per Neuville

Il belga esce dalla lotta per la vittoria nella PS12, ora è Tänak ad inseguire il leader di 10 giugno 2017, 10:53
WRC | Sardegna: Paddon controlla il vantaggio, problemi ai freni per Neuville

Questo sabato si preannunciava come la giornata decisiva per il Rally di Sardegna e, al momento, così è stato. Il giro mattutino della seconda tappa ha eliminato dalla corsa per la vittoria Thierry Neuville, vincitore della PS11 ma rimasto senza freni nella prova successiva, dove ha perso più di un minuto avendo proceduto a rilento per la totalità dei 28 chilometri di Monte Lerno. Tre prove speciali difficili che hanno esaltato le qualità di Hayden Paddon, sempre leader della corsa, ma anche quelle di Ott Tänak, ora suo primo inseguitore a 9"4 di ritardo: il neozelandese della Hyundai ha conquistato la PS10 ma l'estone della Ford ha risposto per le rime nella PS12, riportando il giro mattutino pressoché in parità con appena un decimo recuperato in tre frazioni da quest'ultimo.

Sul terzo gradino del podio, davanti a Neuville che è precipitato a un minuto e dieci di ritardo, è risalito così Jari-Matti Latvala, che sempre nella PS12 si è lamentato della polvere alzata da Mads Østberg, che gli partiva davanti ed è rimasto vittima di una foratura. Quello della scarsa visibilità è un problema sollevato dalla maggioranza dei piloti in gara, i quali sostengono che gli intervalli di partenza tra una vettura e l'altra sono troppo brevi e in certe zone è necessario addirittura fermarsi per attendere che la "nebbia" si diradi. Il finlandese della Toyota ha perso ben nove secondi da Tänak nell'ultima prova del mattino, tempo che potrebbe essergli restituito dalla Direzione Gara, qualora ritenuto opportuno.

Il primo passaggio a Monte Lerno è stato fatale anche a Sébastien Ogier, che ha a sua volta accusato la foratura dell'anteriore sinistra a inizio prova perdendo un paio di minuti. Il francese aveva appena raggiunto e superato Hänninen in classifica, ma ora si ritrova in settima posizione anche alle spalle di Lappi. Ha perso più tempo Østberg, precipitato in ottava piazza assoluta ad una dozzina di secondi da Ogier. Stesso inconveniente per Andreas Mikkelsen, il quale tuttavia vantava un margine di sicurezza per mantenere la sua nona posizione al debutto con Citroën.

Con l'obiettivo, difficile a dire il vero, di recuperare almeno un piazzamento a punti, sta viaggiando a ritmo sostenuto anche Daniel Sordo, che dista otto minuti da Éric Camilli. Con la formula Rally2 sono rientrati in gara anche Elfyn Evans e Craig Breen, mentre Kris Meeke è definitivamente fuori gioco dopo avere irrimediabilmente danneggiato la sua C3 ieri mattina.

Nella classe WRC-2, Ján Kopecký ha ulteriormente aumentato il suo vantaggio su Ole Christian Veiby a 57"4 per quella che si avvia ad essere una nuova doppietta targata Škoda. Il giovane Katsuta Takamoto mantiene la terza posizione su Yoann Rossel, dando i primi frutti del lavoro di scouting di Tommi Mäkinen, che sta cercando giovani piloti nipponici da mettere al volante delle Yaris ufficiali in un futuro prossimo.

Consolidata anche la leadership di Nil Solans in WRC-3 e JWRC. Lo spagnolo, al volante di una Ford Fiesta R2T, ha un vantaggio di 31"1 su Nicolas Ciamin e di 1'10"0 su Terry Folb.

Alle 15:08 prenderà il via il giro pomeridiano, con la ripetizione delle tre prove appena disputate.

Classifica:


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

Solo gli utenti registrati possono commentare.