WRC Rally di Sardegna 2017 - Anteprima

Sfida aperta a Ogier nella corsa italiana, debutto in WRC Plus per Mikkelsen di 07 giugno 2017, 18:05 132 visualizzazioni
WRC | Rally di Sardegna 2017 - Anteprima

Sette appuntamenti hanno preceduto il Rally di Sardegna e altri sette lo seguiranno. Il giro di boa della stagione 2017 del WRC coincide con l'appuntamento di casa nostra, che ormai dal 2004 si svolge in Sardegna nonostante le pressioni da parte della FIA per cambiare il luogo di gara, vista la location "distante" dal resto del suolo italiano e dunque più difficilmente raggiungibile.

Il WRC sbarca in Italia con un Sébastien Ogier decisamente ringalluzzito dalla vittoriosa prestazione in Portogallo, che ha risollevato il morale del quattro volte iridato dopo le sofferenze patite tra Messico e Argentina. Nonostante i problemi di affidabilità della sua Fiesta, Ogier ha sempre saputo capitalizzare al massimo l'andamento delle gare, tornando al successo non appena M-Sport gli ha fornito del materiale nuovo. 

In questo mondiale così combattuto, tuttavia, 22 punti di vantaggio sono un'inezia, specie se l'inseguitore si chiama Thierry Neuville. Il belga della Hyundai, che proprio un anno fa sul suolo sardo è rinato dopo un periodo difficile, si è dimostrato essere un pilota tostissimo alla guida di una vettura altamente performante. I punti persi nelle prime due gare non lo hanno scoraggiato e le vittorie in Francia e Argentina hanno contribuito alla sua rimonta, partita da -36 dopo il Rally di Svezia.

Altro protagonista, ma piuttosto sfortunato, dell'ultimo Rally del Portogallo è stato Ott Tänak, che gara dopo gara sta ribadendo di non essere troppo lontano dal livello di Ogier sulla stessa vettura. L'estone, che proprio in Sardegna nel 2011 si rivelò al mondo concludendo al settimo posto con una Fiesta S2000, conquistando anche il suo primo podio un anno dopo, occupa la quarta posizione in campionato ed è tuttora in corsa per vincere il suo primo rally iridato in carriera: lo storia va a suo favore e la velocità non manca, potrebbe essere la volta buona.

In mezzo ai tanti outsider, la corsa lusitana ha riportato in luce Hayden Paddon, nonostante la buona sorte non lo stia minimamente considerando al momento. Anche il neozelandese di casa Hyundai, come Tänak, lega alla Sardegna il suo primo podio nel mondiale, datato 2015 e di tutt'altro sapore visto che rimase in corsa per la vittoria contro Ogier fino alla conclusione. Le ottime cose mostrate da Paddon in Portogallo sono da ricondursi al ritrovato feeling con le nuove vetture e anche all'ottimo lavoro del nuovo copilota Sebastian Marshall, che ha preso in anticipo il posto di John Kennard

In leggera ripresa anche le quotazioni del team Toyota, con Latvala che in Portogallo ha mostrato sprazzi di ritrovata competitività fino al problema ai freni accusato al venerdì pomeriggio. Il lavoro di sviluppo dei giapponesi procede per il meglio, anche perché ora i test si svolgono anche in gara grazie al terzo pilota Esapekka Lappi, che in Sardegna proverà diverse novità tecniche dopo le buonissime impressioni destate nel suo rally d'esordio con le WRC Plus.

Il pilota più atteso del weekend è però Andreas Mikkelsen, che dopo essersi offerto a quasi tutti i team rimasti nel mondiale dopo la dipartita di Volkswagen è riuscito a salire sulla Citroën C3. La sua presenza in Sardegna sarà, a quanto pare, una tantum volta anche a "stimolare" uno Stéphane Léfèbvre sin qui deludente e messo momentaneamente da parte, ma non è assolutamente escluso che il norvegese possa comparire in altre occasioni durante il 2017, anche perché le C3 in circolazione sono quattro. Una bella sveglia è richiesta dal Double Chevron anche a Kris Meeke, che a conti fatti ha finora concluso un solo rally "intero", peraltro vincendolo, e in classifica generale è solo nono con 27 punti.

Rispetto allo scorso round non ci sono altre novità per quanto riguarda le WRC Plus, eccezion fatta per l'assenza della stessa Citroën di Al Qubaisi, mentre nel WRC Trophy tornerà in gara il saudita Yazeed Al-Rajhi, che negli ultimi anni si è dato principalmente ai Raid come la Dakar a scapito del mondiale. Nel trofeo riservato alle vetture in vecchia specifica gareggeranno anche Martin Prokop su una Fiesta e Jean-Michel Raoux al volante di una DS3.

Assenti i mattatori della stagione WRC-2, Mikkelsen e Tidemand, la classe cadetta vedrà ai nastri di partenza in Sardegna prevalentemente degli outsider. Sulle Škoda torneranno Ján Kopecký, che tuttavia non ha corso in Portogallo e non può concorrere per il titolo, e Ole Christian Veiby, mentre il team M-Sport porterà Éric Camilli senza però l'iscrizione "titolata". A contendere la vittoria alle Fabia saranno dunque la Citroën di Yoann Rossel, le Ford di Loubet, Arai e Takamoto, la Peugeot di Pieniazek e la Hyundai dell'italiano Fabio Andolfi.

Anche in WRC-3 sarà assente il leader del campionato, visto che Raphaël Astier ha deciso di dare forfait e di rientrare in Polonia a fine giugno. Presenti invece i primi due suoi inseguitori, lo spagnolo Nil Solans e il messicano Francisco Name, vincitore in Portogallo dopo il clamoroso ritiro di Jakub Brzeziński. Nove dei dodici piloti impegnati in WRC-3 parteciperanno anche alla seconda prova del mondiale junior.

In totale la entry list sarda conta 55 vetture, ma il fatto più spiacevole è quello di non vedere al via nessuno dei big del campionato italiano, che nella categoria WRC-2 (quella principale, per quanto riguarda la serie tricolore) non sfigurerebbero nemmeno di fronte al super competitivo team Škoda.

La programmazione di WRC+ prevede tre prove speciali in diretta, che saranno trasmesse tutte quante da Fox Sports: sabato alle 15:00, domenica alle 9:00 e alle 12:00.

14° Rally d'Italia Sardegna
Round 7/13
8-11 giugno 2017

INFO PERCORSO

Distanza totale: 312,66 km
Numero prove speciali: 19
Prova speciale più lunga: Monti di Alà, 28,52 km
Prova speciale più breve: Ittiri, 2 km

RECORD

Vittorie pilota: 4 - Sébastien Loeb
Vittorie costruttore: 5 - Citroën
Podi pilota: 6 - Mikko Hirvonen
Podi costruttore: 12 - Citroën
Presenze: 13 - Francesco Marrone
Vittorie prove speciali: 48 - Jari-Matti Latvala

ALBO D'ORO

PROGRAMMA

Giovedì 8 giugno
8:00 Shakedown
18:00 PS1 Ittiri

Venerdì 9 giugno
7:18 PS2 Terranova 1
7:41 PS3 Monte Olia 1
9:12 PS4 Tula 1
10:17 PS5 Tergu - Osilo 1
15:25 PS6 Terranova 2
15:48 PS7 Monte Olia 2
17:25 PS8 Tula 2
18:30 PS9 Tergu - Osilo 2

Sabato 10 maggio
7:45 PS10 Coiluna - Loelle 1
8:41 PS11 Monti di Alà 1
9:20 PS12 Monte Lerno 1
15:08 PS13 Coiluna - Loelle 2 - Fox Sports
16:04 PS14 Monti di Alà 2
16:53 PS15 Monte Lerno 2

Domenica 11 maggio
8:33 PS16 Cala Flumini 1
9:08 PS17 Sassari - Argentiera 1 - Fox Sports
10:54 PS18 Cala Flumini 2
12:18 PS19 Sassari - Argentiera 2 (Power Stage) - Fox Sports


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE