WRC Rally di Montecarlo - Anteprima

Il consueto appuntamento di apertura della stagione è giunto alla sua 85esima edizione di 16 gennaio 2017, 15:00
WRC | Rally di Montecarlo - Anteprima

Con il Rally di Montecarlo si apre la 44esima edizione del WRC, il campionato del mondo rally. Primo di 13 appuntamenti che da metà gennaio ci porteranno alla fine di novembre, quando la stagione 2017 giungerà alla sua conclusione in Australia. 

Come già detto nell'anteprima del campionato, il campionato ai nastri di partenza si preannuncia davvero entusiasmante: il nuovo regolamento tecnico, la chiusura del team Volkswagen e il conseguente passaggio di Ogier in Ford, le sfide di Toyota e Citroën e la voglia di rivincita di Hyundai sono gli ingredienti giusti per una stagione che terrà gli appassionati incollati al televisore (o al computer, a seconda).

Dal 1973, anno di nascita del WRC, il Rally di Montecarlo ha sempre ospitato il round di apertura, con le uniche eccezioni del 1974, del 1996 e del triennio 2009-2011. Si tratta di uno dei cinque rally tradizionalmente più importanti del mondo, insieme al Rally di Corsica, al 1000 Laghi finlandese, al RAC britannico e all'ormai decaduto Safari keniota.

Nato nel 1911 da un'idea del principe Alberto I di Monaco, il rally ha sempre mantenuto la sua originale collocazione di metà gennaio, periodo che comporta molto spesso la presenza di neve e ghiaccio sul percorso in asfalto. In origine (e fino a metà degli anni '90) il Montecarlo proponeva vari luoghi di partenza, sparsi per l'Europa, che conducevano poi al "punto di raccolta" attraverso percorsi di uguale lunghezza; da quel punto iniziava il "percorso comune" che si concludeva proprio nel Principato.

Adeguatosi agli altri rally del calendario FIA, il Montecarlo ha perso buona parte del suo spirito avventuriero, mantenendo tuttavia intatte le stupende locations della Costa Azzurra. Quella maggiormente storica è, ovviamente, il Col de Turini, che in questa edizione verrà affrontato due volte nel corso dell'ultima giornata di gara, sede anche della Power Stage che assegnerà punti aggiuntivi per la classifica di campionato.

Il percorso di quest'anno si estende per 382 chilometri e si presenta anche piuttosto differente rispetto a dodici mesi fa: si svolgeranno le prove speciali di Bréziers, Le Motty, Oze e Col Saint Roch che sostituiranno quelle di Seyne, Chauffayer, Thoard e Saint Laurent. Un rally leggermente più lungo rispetto all'anno passato nonostante il diverso (e molto più breve) tracciato della prova di Faye, che quest'anno avrà un luogo di partenza diverso e misurerà poco meno di 17 chilometri contro i 51,5 del 2016.

Con i suoi sette successi è Sébastien Loeb il pilota più vincente a Montecarlo. Il nove volte iridato, nel 2015, ha corso proprio qui quello che al momento è il suo ultimo rally mondiale, terminando ottavo dopo avere colpito una roccia. Quattro centri per Sébastien Ogier, Tommi Mäkinen, Walter Röhrl e Sandro Munari: il tedesco ha conquistato l'ultimo successo targato Fiat, mentre il veneziano è stato il primo italiano a vincere sulle strade del Principato, nel 1972, e a questo proposito va ricordato che proprio qui è arrivato anche l'ultimo successo "nostro" nel mondiale, con Piero Liatti e la Subaru nel 1997.

Tra i piloti iscritti, solo in due hanno già conquistato la vittoria assoluta del Montecarlo: il primo è, come detto, Sébastien Ogier, già vincitore nel 2009 con la Peugeot 207 e poi dominatore delle ultime tre edizioni alla guida della Volkswagen Polo R; il secondo è Bryan Bouffier, primo nel 2011 (ultima edizione valida per l'IRC) ma soprattutto secondo tre anni dopo con una Ford Fiesta privata. Bouffier gareggerà nella classe WRC-2 con una Fiesta R5.

Il pilota che si propone come primo avversario di Ogier è Kris Meeke. Il gallese, che porterà al debutto la nuova Citroën C3, è stato protagonista di una prestazione eccellente un anno fa, contendendo al campione del mondo la vittoria del rally fino a quattro PS dalla conclusione, quando il cambio della sua DS3 lo ha tradito. Molto veloci sull'asfalto sono anche gli alfieri Hyundai Neuville e Sordo: terzo nel 2016 il belga, due podi (di cui uno alla guida della Mini, nel 2012) per lo spagnolo. Una piazza d'onore a testa per i due piloti che riporteranno in gara le Toyota ufficiali, Latvala e Hänninen. 

Le auto iscritte sono 72. Undici vetture si contenderanno la categoria WRC-2, con la sfida tra Škoda e Ford che vedrà partecipare anche Andreas Mikkelsen, ancora in cerca di un sedile fisso per la stagione, ed il campione italiano in carica Giandomenico Basso. Sei, invece, i giovani partecipanti alla categoria WRC-3. Interessante anche la categoria riservata alle RGT, con il debutto della nuova Fiat 124 Abarth Rally: a pilotarla, tra gli altri, ci sarà anche François Delecour, arrivato al suo 22esimo Montecarlo in carriera, il primo nel 1984 su una Talbot Samba e l'unico vittorioso dieci anni dopo sulla Ford Escort Cosworth.

Il programma televisivo del weekend prevede la trasmissione live di tre prove speciali da parte dei canali Fox Sports: PS2, PS12 e PS17 riceveranno la copertura diretta con collegamento anticipato e relativa anteprima.

85ème Rallye Automobile Monte-Carlo
Round 1/13

18-22 gennaio 2017

INFO PERCORSO

Distanza totale: 382,65 km
Numero prove speciali: 17
Prova speciale più lunga: Aspres les Corps - Chaillol, 38,94 km
Prova speciale più breve: Lucéram - Col Saint Roch, 5,5 km

RECORD

Vittorie pilota: 7 - Sébastien Loeb
Vittorie costruttore: 13 - Lancia
Podi pilota: 11 - Carlos Sainz
Podi costruttore: 29 - Lancia, Ford
Presenze: 29 - Marc Dessi
Vittorie prove speciali: 79 - Walter Röhrl

ALBO D'ORO

PROGRAMMA

Mercoledì 18 gennaio
16:00 Shakedown

Giovedì 19 gennaio
20:14 PS1 Entrevaux - Val de Chalvagne - Ubraye - (Fox Sports 22:45)
22:57 PS2 Bayons - Bréziers 1 

Venerdì 20 gennaio
10:11 PS3 Agnières en Devoluy - Le Motty 1
10:44 PS4 Aspres les Corps - Chaillol 1
11:47 PS5 Saint Léger les Mélèzes - La Batie Neuve 1 
14:28 PS6 Agnières en Devoluy - Le Motty 2
15:01 PS7 Aspres les Corps - Chaillol 2
16:04 PS8 Saint Léger les Mélèzes - La Batie Neuve 2

Sabato 21 gennaio
8:08 PS9 Lardier et Valença - Oze 1
8:58 PS10 La Bâtie Montsaléon - Faye 1
11:13 PS11 Lardier et Valença - Oze 2
12:08 PS12 La Bâtie Montsaléon - Faye 2 - Fox Sports
15:03 PS13 Bayons - Bréziers 2

Domenica 22 gennaio
9:22 PS14 Lucéram - Col Saint Roch 1
10:12 PS15 La Bollène Vésubie - Peira Cava 1
11:00 PS16 Lucéram - Col Saint Roch 2
12:18 PS17 La Bollène Vésubie - Peira Cava 2 (Power Stage) - SkySport Plus


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

Solo gli utenti registrati possono commentare.