WRC Rally di Germania 2017 - Anteprima

Con Neuville e Ogier a pari merito, l'asfalto tedesco sarà rovente di 16 agosto 2017, 15:44
WRC | Rally di Germania 2017 - Anteprima

Prima della pausa estiva, il WRC si appresta ad affrontare il secondo ed ultimo rally "full ashpalt" della sua stagione 2017. La 35esima edizione del Rally di Germania si preannuncia come una delle migliori di sempre, con la lotta per il mondiale tra due autentici specialisti dell'asfalto, Thierry Neuville e Sébastien Ogier, entrambi a quota 160 punti in classifica generale dopo nove prove. Il campionato premia Neuville, grazie alle tre vittorie conquistate contro le due di Ogier, pertanto il belga affronterà per la prima volta un rally da leader della classifica, ma la sostanza è che i due contendenti si sono pressoché equivalsi in questi 3/4 di stagione e non solo in termini di punti: sul pilota Hyundai pesano i due errori di inizio stagione, mentre il quattro volte iridato ha dovuto fare i conti con una Ford non sempre al top e l'incidente in Finlandia rischia di avere compromesso gran parte della sua rincorsa al quinto titolo; d'altra parte, però, Neuville ha saputo sempre sfruttare al massimo l'enorme potenziale della i20, mentre Ogier è riuscito a portare a casa punti pesanti in ogni circostanza eccezion fatta per il sopracitato 1000 Laghi.

Sulla carta il pronostico sembrerebbe leggermente avvantaggiare Ogier, che in Germania ha battuto pure Sébastien Loeb (nove volte vincitore qui) nel 2011, ma la Hyundai i20 si è dimostrata a più riprese un passo avanti rispetto alla Ford Fiesta M-Sport. Il ribaltone in classifica, tuttavia, potrebbe ridare una scossa all'alsaziano, che per la prima volta dal Rally del Messico del 2014 si trova ad affrontare un weekend di gara senza la leadership del mondiale in mano. L'incidente nella prima tappa del Rally di Finlandia ha rappresentato il suo primo vero errore della stagione e, come detto, potrebbe costare carissimo se non dovesse riuscire a ristabilire le gerarchie nei prossimi due rally.

Il Deutschland tuttavia evoca ottimi ricordi anche a Neuville, che tre anni fa proprio qui portò sé stesso e la Hyundai al primo successo mondiale in un rally rocambolesco che vide in successione i ritiri di Ogier, Latvala e Meeke mentre si trovavano al comando. Il belga recuperò dal 12esimo posto che occupava dopo la PS1 fino alla vittoria, davanti al compagno di squadra Daniel Sordo.

Il Rally di Finlandia ha ufficialmente aperto un nuovo ciclo per quanto riguarda i rallysti "di casa", con la prima vittoria in carriera di Esapekka Lappi e la quarta piazza finale di Teemu Suninen. I due giovani rampanti si sono messi in mostra proprio nella corsa di casa mostrando alla grande scuola finlandese che effettivamente c'è futuro anche dopo Latvala e Hänninen. Per Lappi questo sarà il primo vero test su asfalto tra i grandi, dopo avere vinto qui in WRC-2 l'anno scorso: una nuova prova da superare per dimostrare di essere davvero un potenziale campione. Suninen invece tornerà in WRC-2, per un motivo che poi spiegheremo.

Dopo due rotture meccaniche che gli hanno tolto altrettanti podi, se non addirittura altrettante vittorie, Jari-Matti Latvala ripartirà da un rally che invece non lo ha mai visto davvero protagonista: per lui solo due podi sull'asfalto tedesco, oltre all'uscita di strada del 2014, segno che probabilmente qui dovrà "limitarsi" a portare altri punti nelle casse di Toyota, perdendo il meno possibile per la lotta al terzo posto. Il suo avversario è sempre Ott Tänak, altrettanto sventurato nelle ultime due uscite ma capace di portare a casa un settimo posto e la vittoria della Power Stage in Finlandia dopo la foratura del venerdì. Anche per l'estone l'asfalto non sembra essere il pane quotidiano, ma quest'anno è già riuscito bene in diverse occasioni sulla carta difficili per cui aspettiamoci qualche sorpresa.

Chi invece è notoriamente fortissimo sulle stradine asfaltate è Daniel Sordo, vincitore qui nel 2013 e capace di salire sul podio in sette occasioni, cinque delle quali sul secondo gradino. Tuttavia lo spagnolo non ha mai particolarmente convinto durante questa stagione, pur avendo ottenuto due podi, e dovrà riscattarsi tra questo rally e quello di casa sua in Catalunya che si svolgerà a inizio ottobre. Dopo avere perso un'altra grande occasione in Finlandia si prospetta invece un rally difficile per Hayden Paddon, che nonostante si stia impegnando al massimo per migliorare su asfalto ancora non eccelle come su terra.

Formazione nuovamente rivista per il team Citroën, che in Germania ha vinto ininterrottamente dal 2001 al 2013 e qui avrà forse l'occasione di rilancio definitiva per questa stagione deludente. Il trio che occuperà la tenda di Yves Matton in questo fine settimana è quello migliore a disposizione, con Kris Meeke al volante della C3 #7, Craig Breen sulla #8 e Andreas Mikkelsen sulla #9. Il Double Chevron ha già annunciato di essersi ormai focalizzato interamente sul 2018, ma ottenere qualche risultato in più darà sicuramente morale dopo il grande lavoro di sviluppo svolto dallo stesso Mikkelsen e soprattutto da Sébastien Loeb, per il quale già si vocifera di un clamoroso ritorno nel WRC.

Alle dodici WRC Plus ufficiali già citate, in Germania si accoderà una Ford Fiesta guidata da Armin Kremer. 48 anni, tedesco di Crivitz, Kremer ha debuttato nel mondiale già nel 1995 in Portogallo, vincendo per due volte il titolo nazionale e poi, nel 2001, quello europeo. Come miglior piazzamento nel mondiale vanta un ottavo posto al Montecarlo del 1998.

Per la classe WRC-2, il Rally di Germania sarà il secondo dei tre rally obbligatori per coloro che vogliono puntare alla corona iridata cadetta. Con il passaggio di Mikkelsen a Citroën, Škoda punterà quindi tutto sul leader di classifica Pontus Tidemand, pur schierando qui una seconda Fabia ufficiale per Ján Kopecký, mentre Ford farà pieno affidamento su Suninen (ecco spiegata la sua partecipazione al volante della R5) e Camilli, distanti rispettivamente 64 e 66 punti dallo svedese. Al volante di una Fiesta R5 avrebbe dovuto esserci anche Mads Østberg, ma il norvegese ha danneggiato la sua vettura nel Rajd Rzeszówski di due settimane fa, valido per l'europeo, e ha dato forfait. Presente la Motorsport Italia, con una Škoda affidata a Benito Guerra, mentre la scuderia di Raimund Baumschlager schiererà un giovane protagonista dell'ERC, Marijan Griebel. Ranghi compatti anche per Citroën, che manterrà in lizza per il mondiale di categoria Rossel, Bonato, Tempestini e Bergkvist.

In WRC-3 tornerà in gara Raphaël Astier, vincitore a Montecarlo e in Corsica ma ora obbligato a riparare alle disavventure di Portogallo e Polonia, mentre Nil Solans si è portato in testa alla classifica con 34 lunghezze di vantaggio su Nicolas Ciamin, 53 su Denis Rådström e 54 sullo stesso Astier. Su una Peugeot 208 R2 ci sarà anche l'italiano Enrico Brazzoli. Il Rally di Germania sarà valido anche come penultimo appuntamento del mondiale junior, con Solans che potrebbe laurearsi già campione staccando Ciamin di altri otto punti rispetto ai 17 di vantaggio attuali. Il 25enne spagnolo si è già aggiudicato quattro rally pagati in WRC-2 per il 2018, al volante di una Ford Fiesta R5, per essere stato il pilota ad avere segnato più punti nel JWRC sia nell'accoppiata Corsica-Sardegna che in quella Polonia-Finlandia; analogo premio sarà assegnato tra Germania e Catalunya.

La programmazione live del Rally di Germania prevede un totale di tre prove speciali, che verranno trasmesse da Fox Sports con la replica della PS1 e le dirette di PS12 e PS21.

35. ADAC Rallye Deutschland
Round 10/13
17-20 agosto 2017

INFO PERCORSO

Distanza totale: 309,17 km
Numero prove speciali: 21
Prova speciale più lunga: Panzerplatte, 41,97 km
Prova speciale più breve: Saarbrücken, 2,05 km

RECORD

Vittorie pilota: 9 - Sébastien Loeb 
Vittorie costruttore: 12 - Citroën
Podi pilota: 10 - Sébastien Loeb
Podi costruttore: 23 - Citroën
Presenze: 28 - Hermann Gassner, Henk Vossen
Vittorie prove speciali: 87 - Sébastien Loeb

ALBO D'ORO

PROGRAMMA

Giovedì 17 agosto
8:00 Shakedown
19:10 PS1 Saarbrücken - Fox Sports (22:00)

Venerdì 18 agosto
9:23 PS2 Wadern-Weiskirchen 1
10:46 PS3 Mittelmosel 1
11:31 PS4 Grafschaft 1
13:09 PS5 Wadern-Weiskirchen 2
16:17 PS6 Mittelmosel 2
17:02 PS7 Grafschaft 2
18:40 PS8 Wadern-Weiskirchen 3

Sabato 19 agosto
9:11 PS9 Arena Panzerplatte 1
9:31 PS10 Panzerplatte 1
11:10 PS11 Freisen 1
12:08 PS12 Römerstraße 1 - Fox Sports
15:16 PS13 Arena Panzerplatte 2
15:29 PS14 Arena Panzerplatte 3
15:49 PS15 Panzerplatte 2
17:28 PS16 Freisen 2
18:26 PS17 Römerstraße 2

Domenica 20 agosto
7:25 PS18 Losheim am See 1
8:46 PS19 Sankt Wendeler Land 1
10:28 PS20 Losheim am See 2
12:18 PS21 Sankt Wendeler Land 2 (Power Stage) - Fox Sports


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

Solo gli utenti registrati possono commentare.