WRC Rally d'Australia 2017 - Anteprima

Con i titoli già decisi, tutti a caccia dell'ultimo squillo stagionale di 16 novembre 2017, 11:37
WRC | Rally d'Australia 2017 - Anteprima

Il Rally d'Australia si appresta a chiudere il sipario su una delle stagioni più incredibili e ricche di colpi di scena nella storia del WRC. Un campionato che ha incoronato per la quinta volta Sébastien Ogier pur avendo percorso una strada ben differente da quella tracciata dal pilota francese nelle ultime quattro stagioni al volante della Volkswagen: sette vincitori diversi di quattro differenti Case in dodici rally, tre di questi al primo successo in carriera nel mondiale; era dal 2002 che non si vedeva una simile varietà per quanto concerne i vincitori "di tappa", mentre un tale numero di "prime volte" mancava dal 1989 (in quell'anno furono addirittura quattro). Il nuovo regolamento tecnico, con le WRC Plus, ha letteralmente riesumato una categoria che dal 2011 al 2016 pareva essersi sopita con vetture poco attraenti e poco spettacolari.

Senza alcuna pressione da parte dei piloti, essendo stato già assegnato anche il titolo costruttori alla Ford M-Sport, l'ultima recita stagionale si preannuncia davvero intensa. Un rapporto che si preannunciava prossimo alla sua conclusione, quello tra Ogier e Ford, ha invece preso nuova linfa da un'apparente retromarcia della Casa statunitense, che starebbe pensando ad un clamoroso rientro in scena pur di tenere Ogier sotto la tenda di Malcolm Wilson. Diventerebbe difficile, a quel punto, la situazione di Citroën che ormai puntava tutto sul ritorno del cinque volte iridato al fianco di Meeke, il quale quest'anno ha invece dimostrato una volta per tutte di non essere in grado di trascinare una squadra pur essendo un pilota velocissimo. Ogier intanto punta alla terza vittoria stagionale, numero decisamente esiguo pensando alle medie degli anni scorsi (31 successi in quattro stagioni sulla Polo R) ma che fa capire quanto intenso sia stato questo campionato.

L'unica lotta vera e propria riguarda la seconda posizione, con Thierry Neuville e Ott Tänak divisi da 14 punti. Per l'estone sarà l'ultima uscita con Ford prima di sbarcare in Toyota, portando in dote due successi diversissimi tra loro come Sardegna e Germania; un'ulteriore vittoria in Australia rappresenterebbe un biglietto da visita da candidato al titolo nel 2018. Neuville ha già vinto tre rally, ma tra disattenzioni e sfortune varie questo 2017 ha assunto ormai i contorni di una beffa totale per lui e per Hyundai, che quest'anno ha puntato tutto su un organico già collaudato ed esperto per vincere il titolo ma alla fine si è dovuta ugualmente piegare. In Australia la scuderia guidata da Michel Nandan schiererà Mikkelsen e Paddon oltre al belga, formazione che dovrebbe costituire gran parte del 2018 in attesa di decisioni riguardanti Daniel Sordo.

Due sole vetture per Toyota, visto il nuovo ruolo di direttore sportivo affidato all'ormai ex copilota di Juho Hänninen, Kaj Lindström. Latvala e Lappi hanno preso consapevolezza di avere tra le mani una Yaris competitiva, ma che deve essere migliorata soprattutto dal punto di vista dell'affidabilità; resta il fatto che due vittorie e cinque podi complessivi nell'anno del debutto rappresentano numeri assolutamente impronosticabili dall'équipe di Tommi Mäkinen alla vigilia del Rally di Montecarlo dello scorso gennaio.

Il trio Meeke-Breen-Léfèbvre guiderà invece il team Citroën nel Nuovo Galles del Sud. Un rally accidentato come quello australiano potrebbe aiutare una C3 che ha già vinto in condizioni simili, in Messico, e sicuramente Meeke su tutti cercherà di imporsi nuovamente per centrare almeno il sesto posto in classifica. Ultimo, ma assolutamente non ultimo, dei protagonisti al volante delle WRC Plus sarà il dominatore dell'ultimo Rally del Galles, Elfyn Evans: il pilota Ford correrà la sua ultima gara da gommato DMACK prima di passare (con tutta probabilità) al team interno a sostegno di Ogier, poiché il fornitore di pneumatici anglo-cinese ha annunciato la sua separazione dal team M-Sport in vista del 2018.

Appena 33 vetture si sono radunate nel quartier generale di Coffs Harbour. Alle undici WRC Plus si sono aggiunte una vettura del trofeo riservato alle WRC di vecchia generazione, la DS3 del greco Jourdan Serderidis che si è aggiudicato anche il titolo vista l'assenza di Valeriy Gorban, e l'unica vettura partecipante alla WRC-2, la Fiesta R5 di Kalle Rovanperä.

Tre prove speciali del Rally d'Australia saranno proposte in diretta dai canali di Fox Sports.

26. Kennards Hire Rally Australia
Round 13/13
17-19 novembre 2017

INFO PERCORSO

Distanza totale: 318,16 km
Numero prove speciali: 21
Prova speciale più lunga: Nambucca, 48,49 km
Prova speciale più breve: Destination NSW, 1,27 km

RECORD

Vittorie pilota: 4 - Juha Kankkunen 
Vittorie costruttore: 4 - Subaru, Volkswagen
Podi pilota: 7 - Juha Kankkunen
Podi costruttore: 12 - Toyota, Subaru
Presenze: 16 - Ed Ordynski, Tolley Challis
Vittorie prove speciali: 105 - Juha Kankkunen

ALBO D'ORO

PROGRAMMA

Giovedì 16 novembre
8:00 (22:00 15/11) Shakedown

Venerdì 17 novembre
8:13 (22:13 16/11) PS1 Pilbara 1
8:36 (22:36 16/11) PS2 Eastbank 1
9:39 (23:39 16/11) PS3 Sherwood 1
12:37 (2:37) PS4 Pilbara 2
13:00 (3:00) PS5 Eastbank 2
14:03 (4:03) PS6 Sherwood 2
16:54 (6:54) PS7 Destination NSW 1
17:02 (7:02) PS8 Destination NSW 2

Sabato 18 novembre
7:18 (21:18 17/11) PS9 Nambucca
8:56 (22:56 17/11) PS10 Newry 1
9:44 (23:44 17/11) PS11 Raceway
12:22 (2:22) PS12 Welshs Creek
13:08 (3:08) PS13 Argents Hill - Fox Sports
14:16 (4:16) PS14 Newry 2
16:54 (6:54) PS15 Destination NSW 3
17:04 (7:04) PS16 Destination NSW 4

Domenica 19 novembre
7:38 (21:38 18/11) PS17 Pilbara Reverse 1
7:56 (21:56 18/11) PS18 Bucca
9:08 (23:08 18/11) PS19 Wedding Bells 1 - SkySport Plus
11:46 (1:46) PS20 Pilbara Reverse 2
13:18 (3:18) PS21 Wedding Bells 2 (Power Stage) - SkySport Plus

NB: tra parentesi gli orari italiani.


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

Solo gli utenti registrati possono commentare.