WRC Portogallo: Tänak sbaglia, Ogier passa al comando

Le due Ford si scambiano carezze per due prove speciali, poi l'errore dell'estone di 20 maggio 2017, 14:30
WRC | Portogallo: Tänak sbaglia, Ogier passa al comando

Un duello appassionante ma durato troppo poco. Il giro mattutino della seconda tappa del Rally del Portogallo ha regalato una bella sfida tra Ott Tänak e Sébastien Ogier, con il francese che prometteva scintille e ha rispettato pienamente le promesse. Il confronto tra le due Ford M-Sport è perdurato fino al 17esimo chilometro della PS12, quando il pilota estone ha danneggiato la ruota posteriore sinistra contro un terrapieno perdendo più di un minuto. 

La mattinata era iniziata sotto il segno di Ogier, vincitore di prepotenza nella PS10 e portatosi a 1"1 dal compagno di squadra. La risposta non si è lasciata attendere, perché Tänak è stato autore di un capolavoro nella prova successiva, rimettendo a distanza il più quotato avversario. Un confronto davvero al limite, conclusosi con Tänak che ha probabilmente pagato un eccesso di foga costatogli anche diverse posizioni, visti i distacchi risicati che stanno caratterizzando questo rally. Per la Ford #2, le prove del pomeriggio cominceranno dalla quinta posizione assoluta con 1'16"8 da recuperare sulla gemella al comando.

Un Ogier sereno e veloce come non si vedeva da tempo. Il francese ha stravinto anche la PS12 e ora può contare su un vantaggio di 19"5 su Thierry Neuville, veloce ma non quanto il duo Ford almeno per quanto riguarda le ultime tre prove speciali. Il belga si è visto abbuonare nella notte 11"6 come conseguenza del tempo perso ieri alle spalle dell'incidentato Jari-Matti Latvala, al quale lo stesso Neuville non ha certo risparmiato dichiarazioni "piccate" per avere ripreso la corsa con la vettura danneggiata. Questo "sconto" ha facilitato il recupero del pilota Hyundai nei confronti del compagno di squadra Daniel Sordo, che ha comunque riacquisito il gradino più basso del podio momentaneo in seguito al botto di Tänak, staccato di 25 secondi esatti da Ogier.

Quarto il veloce e concreto Craig Breen, miglior pilota Citroën in classifica dopo le disavventure di Kris Meeke. L'irlandese ha un vantaggio di mezzo minuto su Tänak e dista 21"2 da quello che potrebbe essere il suo primo podio in carriera nel WRC.

Ha perso terreno Elfyn Evans, vittima di un incidente simile a quello di Tänak. Il gallese della Ford DMACK è scivolato in settima posizione alle spalle della Toyota di Juho Hänninen. In seno al team gestito da Tommi Mäkinen, Jari-Matti Latvala è riuscito a recuperare un piazzamento a punti proprio alla conclusione della PS12, portandosi alle spalle di Mads Østberg, mentre Esapekka Lappi ha mantenuto l'ottava piazza dalla quale era ripartito stamani.

Situazione invariata nel WRC Trophy, con Martin Prokop 14esimo assoluto e leader di categoria. Il vantaggio del ceco è pari a circa sei minuti e mezzo sulla Mini di Valeriy Gorban, che sta peraltro svolgendo il ruolo di apripista.

Mattinata prudente per il leader della WRC-2, Andreas Mikkelsen, che si sta sostanzialmente godendo il duello per la seconda posizione che si è sviluppato tra Pontus Tidemand e Teemu Suninen. Il finlandese ha lamentato assenza di grip nel corso della PS12, cedendo nuovamente il passo allo svedese della Škoda seppure per meno di sei secondi. Nelle posizioni di rincalzo, l'italo-romeno Simone Tempestini ha strappato la quinta posizione a Pierre-Louis Loubet, mentre Éric Camilli ha subìto una penalità di 4'40" per essersi presentato in ritardo di 28 minuti al via della PS9 ed è scivolato al nono posto.

Dominio di Jakub Brzeziński nella WRC-3, al volante della Citroën DS3 R3T. Il polacco precede di undici minuti e mezzo il messicano Francisco Name, mentre per il terzo posto è in corso un duello tra Nil Solans e Raphaël Astier, divisi da 3"2.

Il giro pomeridiano, che riproporrà le tre prove della mattina, inizierà alle 16:08.

Classifica:


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE