WRC Portogallo: Tänak nuovo leader, ma la battaglia continua

Decisiva la PS7: Meeke, Paddon e Latvala fuori dai giochi di 19 maggio 2017, 21:26
WRC | Portogallo: Tänak nuovo leader, ma la battaglia continua

Il primo giro pomeridiano del Rally del Portogallo ha smosso la classifica in forma decisamente maggiore rispetto alle prove mattutine. La classifica si è allargata e ben tre protagonisti hanno dovuto purtroppo abbandonare ogni velleità di vittoria nel giro di pochi minuti. Dopo nove prove speciali il leader è Ott Tänak, che ha ereditato la prima posizione da Kris Meeke al termine della PS6, quando il nordirlandese della Citroën ha pagato con gli interessi una foratura lenta accusata negli ultimi metri della prova precedente.

La frazione davvero decisiva per le sorti di questo inizio di rally è stata tuttavia la settima, il secondo passaggio a Ponte de Lima: il primo colpo di scena è arrivato da Jari-Matti Latvala, vittima di un capottamento causato da una sospetta avaria ai freni; al finnico della Toyota si sono quindi accodati Kris Meeke e Hayden Paddon, altri due grandi protagonisti sino a quel punto. La Citroën #7 si è fermata a bordo strada per ben due volte, a causa di una foratura prima e del cedimento di una sospensione poi, mentre il neozelandese della Hyundai è stato colpito da una sequenza di problemi elettrici che hanno comportato anche in questo caso ripetuti stop. Per Meeke la giornata è terminata con due prove d'anticipo, mentre Paddon è giunto al traguardo della PS7 in ritardo di undici minuti rispetto ai tempi di riferimento.

La seconda posizione è ora appannaggio di Daniel Sordo, staccato di 4"6, il quale però deve fare i conti con Sébastien Ogier. Il quattro volte iridato esce da questa giornata a testa altissima, in ritardo di appena cinque secondi netti dal compagno di squadra dopo otto PS da apripista. La giornata di domani gli consentirà di partire all'attacco della vittoria, forte anche di un discreto vantaggio su colui che universalmente è riconosciuto come il suo primo avversario, Thierry Neuville.

Il pilota belga è stato a sua volta vittima della PS7, sia pure in maniera indiretta: nel bel mezzo della speciale Neuville si è trovato davanti la sagoma di Latvala, che procedeva a rilento dopo essersi ripreso dall'incidente, perdendo una ventina di secondi e rischiando un'uscita di strada per ben tre volte nel tentativo di superarlo. Stando alle parole del pilota Hyundai al termine della suddetta prova, in serata si terrà una discussione con i giudici di gara per stabilire un eventuale "abbuono" sul tempo perso. Al momento, Neuville occupa il sesto posto a 22"7 da Tänak.

Quarta piazza per Craig Breen, leggermente penalizzato dalla scelta di utilizzare quattro pneumatici a mescola dura nel pomeriggio oltre alla sopraggiunta rottura di un ammortizzatore nella solita PS7. Alle spalle dell'irlandese della Citroën ecco Elfyn Evans, che ha staccato tempi in linea con quelli di Tänak per tutto il pomeriggio. 

Procedono in tandem le altre due Toyota, con Hänninen che ha scavalcato Lappi e ora si trova settimo. Entrambi hanno danneggiato le loro Yaris nella PS5, con Lappi che ha accusato successivamente problemi all'intercooler con relativa perdita di potenza del motore. A completare la top ten assoluta il dominatore della WRC-2 Andreas Mikkelsen e Mads Østberg, il quale ha accusato a sua volta una foratura lenta nella PS5. Tredicesimo assoluto Latvala, che dista un minuto netto dalla zona punti.

Procede senza intoppi la marcia di Andreas Mikkelsen in WRC-2. Dopo le prove pomeridiane, il norvegese della Škoda ha aumentato il suo vantaggio ad un minuto e cinque secondi su Teemu Suninen, ritornato prepotentemente davanti a Pontus Tidemand al volante della Ford Fiesta R5. Quarto Quéntin Gilbert davanti a LoubetCamilli e ad un ottimo Simone Tempestini.

La giornata di domani prevede sei prove speciali, con partenza alle ore 10:08.

Classifica


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE