WRC Portogallo: Ogier mantiene il comando al termine della seconda tappa

Quattro prove speciali al termine: la sfida sarà con Thierry Neuville di 20 maggio 2017, 20:18
WRC | Portogallo: Ogier mantiene il comando al termine della seconda tappa

Il Rally del Portogallo 2017 ha consegnato agli archivi anche la sua seconda tappa, al termine di un pomeriggio decisamente più tranquillo rispetto ai molteplici colpi di scena del giro mattutino. Sébastien Ogier ha mantenuto pressoché intatta la sua prima posizione in classifica e domani dovrà difendere 16"8 dagli attacchi di Thierry Neuville, vincitore di due prove speciali su tre e ormai unico pilota rimasto a potere seriamente impensierire il campione del mondo. Botta e risposta tra il francese e il belga: vittoria per l'alfiere Hyundai nella PS13, secca risposta della Ford #1 nella PS14, nuovo squillo di Neuville nella PS15, valso un totale di 2"7 recuperati nel giro pomeridiano.

Spettatore interessato è Ott Tänak, il quale cercherà di recuperare almeno il gradino più basso del podio dopo avere commesso un solo, decisivo errore stamani. L'estone ha recuperato un totale di 13"5 su Daniel Sordo, scavalcando anche Craig Breen per la quarta posizione proprio al termine della PS15. L'irlandese della Citroën non poteva tenere il passo dell'inseguitore ma il suo risultato mantiene quantomeno positivo il morale sotto la tenda del Double Chevron.

Meno positivo il pomeriggio del team Toyota, con Hänninen che ha patito problemi di pressione della benzina durante la PS14 e Lappi che invece è rimasto vittima di un incidente nella PS15. La #10 rimane comunque la migliore delle Yaris in gara, in settima posizione, mentre la nuova #12 è scivolata momentaneamente fuori dalla zona punti. Jari-Matti Latvala è invece risalito in nona piazza e domani dovrà recuperare 16"1 su Mads Østberg per azzannare un paio di punti in più per il campionato, oltre alla Power Stage. La sesta piazza, in seguito ai problemi di Hänninen, è passata nelle mani di Elfyn Evans.

Nuovo stop per Hayden Paddon, questa volta a causa di un problema allo sterzo. Non ha fine la striscia negativa del pilota neozelandese della Hyundai, che in questo weekend pareva avere tutte le carte in regola per giocarsi almeno il primo podio stagionale. Tra gli altri piloti in gara con la formula Rally2, atteggiamento prudente per Meeke e Léfèbvre in attesa della Power Stage che concluderà questa tre giorni portoghese tanto avara di soddisfazioni per Citroën.

Nel WRC Trophy, Martin Prokop ha ulteriormente aumentato il suo vantaggio su Valeriy Gorban. Il ceco ha concluso la giornata con sette minuti e diciotto secondi di vantaggio sull'ucraino. In gara anche Jean-Michel Raoux con una DS3 privata, terzo ed ultimo di categoria.

Quattro prove speciali separano Andreas Mikkelsen da un netto tre su tre in WRC-2. Il norvegese ha un vantaggio di 2'12"8 sul compagno di squadra in Škoda Pontus Tidemand, che ha approfittato di una foratura accusata da Teemu Suninen nella PS15 per prendersi nuovamente la piazza d'onore: i due sono ora separati da 19"1. Quarta posizione per Quéntin Gilbert davanti a Simone Tempestini.

Per quanto riguarda la WRC-3, la giornata si è conclusa in anticipo a causa dell'incidente di Hiroki Arai nella PS15, che ha indotto la Direzione Gara a fermare le partenze e a neutralizzare la prova per chi non ha preso il via. Anche qui i colpi di scena non sono mancati, perché durante la PS13 il motore della Citroën DS3 R3T ha abbandonato Jakub Brzeziński, leader sino a quel punto della corsa, consegnando la prima posizione su un piatto d'argento a Francisco Name. Il messicano ha un vantaggio di 56"6 su Nil Solans e di 1'15"6 su Raphaël Astier.

Quattro stages al termine del Rally del Portogallo: la terza ed ultima tappa prenderà il via domani alle ore 10:08, con la prova di Fafe che verrà poi ripetuta come Power Stage a partire dalle 13:18.

Classifica:


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE