WRC Polonia: Neuville balza al comando, Ogier perde terreno

Tänak e Latvala in scia al belga, stupisce Suninen di 30 giugno 2017, 20:46
WRC | Polonia: Neuville balza al comando, Ogier perde terreno

Il giro pomeridiano che ha concluso la prima giornata del Rally di Polonia è stato, se possibile, ancora più tosto e selettivo della tranche mattutina. La pioggia ha continuato a cadere in maniera insistente, formando numerose e profonde pozzanghere sul percorso e mettendo in particolare difficoltà gli apripista. D'altra parte, sono riuscite a mettersi in luce alcune seconde linee, favorite dalle tracce lasciate sul terreno dai piloti passati in precedenza.

La lotta per la vittoria è rimasta comunque molto serrata. Dopo la cancellazione della PS6, dovuta a motivi di sicurezza, Jari-Matti Latvala ha perso la leadership a vantaggio prima di Ott Tänak e subito dopo di Thierry Neuville, che ha così concluso il venerdì polacco in cima alla generale. Pur avendo vinto sia la PS8 che la PS9, Neuville non ha guadagnato che 1"3 su Tänak e 6"6 su Latvala, a conferma di una situazione incertissima per la conquista di questa prova.

In crisi nera Sébastien Ogier, incapace di stampare tempi di riferimento nonostante il grande impegno profuso. Il terreno scivoloso, bucato e rovinato è andato decisamente contro il campione del mondo, che ha iniziato il giro pomeridiano a 2"8 da Neuville e lo ha concluso a 35"1. Ad appena 4"5 da Ogier si è portato Hayden Paddon, piuttosto facilitato dalla settima posizione di partenza.

Alle spalle di Daniel Sordo, autore di un buon pomeriggio con tempi in linea con Neuville, è risalito Teemu Suninen. Il finlandese ha conquistato la PS7 e ha concluso terzo la PS8, dimostrandosi subito molto competitivo alla guida della Ford Fiesta in versione WRC Plus dopo gli ottimi risultati al volante della R5. Suninen ha scavalcato Juho Hänninen per la settima posizione. Poco distanti dalla Toyota #11 ci sono LéfèbvreØstberg ed Evans (che ha vinto la PS10), mentre è tornato a farsi vedere anche Andreas Mikkelsen, 12esimo nella generale ma finalmente capace di staccare buoni riferimenti in prova speciale.

Mentre Valeriy Gorban ha consolidato la sua leadership nel WRC Trophy, arrivando a quasi sei minuti di vantaggio su Jean-Michel Raoux, un bel duello sta infiammando la categoria WRC-2: in lotta ci sono le Škoda di Ole Christian Veiby e Pontus Tidemand, separati da 5"1 al termine della PS10. Uscita di scena anche la Ford di Greensmith, a causa del cedimento del braccetto dello sterzo, la Casa ceca ha occupato anche l'ultimo gradino del podio con Quéntin Gilbert: il francese nella generale si trova alle spalle della Fiesta R5 di Loubet, il quale tuttavia non è iscritto per i punti iridati in questo round. Risolti i problemi al cambio, Fabio Andolfi ha ripreso regolarmente la sua marcia, ma nella classifica di categoria è solo 11esimo.

Nil Solans si è preso la prima posizione in WRC-3 grazie a quattro prove speciali pomeridiane davvero competitive. A dettare inizialmente il passo era stato Dennis Rådström, scivolato a 25"1 dopo la PS10 nell'arena di Mikołajki. Il podio di classe è momentaneamente completato dal finlandese Lindholm, mentre Raphaël Astier si è fermato già nella PS4 e tornerà in gara domani con la formula Rally2. La suddetta classifica rispecchia anche quella del JWRC.

Nove prove speciali attendono i piloti nella giornata di domani, la prima prenderà il via alle 8:08.

Classifica


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

Solo gli utenti registrati possono commentare.