WRC Germania: vince Tänak, Ogier a +17 su Neuville

Prima vittoria su asfalto per l'estone, Mikkelsen e Ogier completano il podio di 20 agosto 2017, 14:05
WRC | Germania: vince Tänak, Ogier a +17 su Neuville

Seconda vittoria in carriera per Ott Tänak, che dopo il Rally di Sardegna ha trionfato anche sull'asfalto della Germania. L'estone della Ford ha dimostrato senza ombra di dubbio di essere un pilota polivalente, capace di vincere su ogni superficie, ed è lecito pensare che nei prossimi anni potrà essere un pretendente al titolo del WRC. In questo weekend, solo Andreas Mikkelsen è stato capace di fronteggiare la Fiesta #2 nella giornata di venerdì, ma il norvegese ha dovuto poi cedere le armi e accontentarsi di un secondo posto prezioso.

Risultato che a tutti gli effetti riporta Mikkelsen tra i grandi: chiamato poche settimane fa dal team Citroën per aiutare nello sviluppo della C3, il norvegese è stato capace di portare la vettura francese sul podio già al terzo tentativo, dando ancora dimostrazione delle sue doti di velocità e lucidità. L'imperativo per il Double Chevron deve essere ora quello di garantire ai suoi piloti una vettura costantemente competitiva su ogni superficie, al di là dell'asfalto dove è sempre stata una garanzia sin dagli esordi.

Senza rischi eccessivi, Sébastien Ogier è salito sul gradino più basso del podio raccogliendo punti fondamentali per il campionato. La condotta di gara del campione del mondo è ormai nota: capitalizzare sempre il maggior numero di punti e non commettere il minimo errore sono i cardini della stagione 2017 di Ogier, al volante di una vettura non ufficiale e dunque non sempre al livello delle avversarie gestite direttamente dalle Case. Il quinto titolo mondiale è troppo importante, le vittorie singole arriveranno quando Ogier tornerà su auto più competitive.

La sfortuna si è accanita invece su Thierry Neuville, che ha perso ogni possibilità di lottare con il proprio avversario senza nemmeno essere vittima di un incidente o di un problema meccanico. Il distaccamento della ruota posteriore sinistra di ieri mattina ha spedito in fondo alla classifica il belga, che oggi è mancato anche all'appuntamento con la Power Stage a causa di uno scarso feeling trovato nelle prove speciali di stamattina. Zero punti per la Hyundai #5 in un rally dove invece partiva tra i favoriti, ora sono 17 i punti da recuperare a Ogier a tre rally dalla fine del campionato.

Molto aperta la lotta per i piazzamenti ai piedi del podio. Juho Hänninen ha finalmente portato a casa il quarto posto, grazie anche al successo nella PS18, dopo i problemi all'ammortizzatore di ieri pomeriggio, mentre un Elfyn Evans in crisi di gomme è stato beffato sotto la "bandiera a scacchi" anche da Craig Breen, il quale ha chiuso in quinta posizione per la sesta volta in questa stagione. 

Settimo Jari-Matti Latvala, che ha patito problemi al motore e al freno a mano della sua Toyota Yaris concludendo un altro rally sfortunato con meno punti del previsto. Tanti punti persi da Tänak per il terzo posto e la consapevolezza che in Toyota c'è ancora molto lavoro da svolgere per arrivare davvero al top, ma Latvala in prima persona può dirsi assolutamente soddisfatto della stagione che sta correndo. Alle spalle del finnico ha concluso Hayden Paddon, ancora troppo incostante sull'asfalto, mentre a chiudere la fila delle WRC Plus ci ha pensato un felicissimo Armin Kremer in nona posizione. Magre consolazioni per Daniel Sordo ed Esapekka Lappi, primo e secondo nella Power Stage ma ormai abbondantemente fuori dai giochi per la classifica del rally.

Dopo dodici vittorie consecutive è giunta al termine la striscia di imbattibilità di Škoda in WRC-2. Il vincitore della categoria cadetta in Germania è infatti Éric Camilli, decimo assoluto, al volante della Ford Fiesta. Il francese era già risultato il migliore tra le R5 in Sardegna ma in quel rally non risultava iscritto per il mondiale di classe, dunque il successo andò a Ján Kopecký, secondo in questa occasione dopo la foratura decisiva nel secondo passaggio di ieri sulla Panzerplatte. Podio importante anche per Pontus Tidemand, che si è laureato anticipatamente campione del mondo di categoria, forte di 56 lunghezze di vantaggio su Camilli. Buon sesto Simone Tempestini, alle spalle dei francesi Gilbert e Loubet ma davanti allo sfortunatissimo Teemu Suninen.

In WRC-3 primo successo per Julius Tannert, che nel rally di casa ha preceduto Raphaël Astier e Nil Solans mentre l'italiano Enrico Brazzoli ha concluso in quarta posizione. Solans ha perso quindi il primo matchball per chiudere anticipatamente il mondiale junior, visto il terzo posto di categoria conquistato da Nicolas Ciamin (quinto tra le WRC-3), ma si presenterà nell'appuntamento decisivo con 20 punti di vantaggio sul francese. Lo spagnolo si è intanto laureato campione del mondo della WRC-3, dall'alto dei suoi 119 punti contro gli 80 di Ciamin.

Il WRC è atteso ora ad una pausa. Il rush finale del campionato 2017 avrà inizio tra il 6 e l'8 ottobre con il Rally di Catalunya, corsa mista tra asfalto e sterrato.

Power Stage:

Classifica finale:

Classifica di campionato:


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

Solo gli utenti registrati possono commentare.