WRC Finlandia: Lappi prende il comando, tripletta finnica

Latvala e Suninen inseguono il leader, Hänninen lotta per il quarto posto di 28 luglio 2017, 21:02
WRC | Finlandia: Lappi prende il comando, tripletta finnica

La Finlandia è ufficialmente tornata ad essere quella dei giorni migliori, quella dei maestri del WRC e dei rally in generale. Il venerdì del 1000 Laghi si è concluso con tre piloti di casa al comando della classifica generale ed un quarto che non sta completando il poker solo a causa di un piccolo problema ad un ammortizzatore. La cosa più sconvolgente è che il leader assoluto sia un pilota di 26 anni alla sua terza uscita con le WRC Plus, Esapekka Lappi, che nel pomeriggio ha completato la sua rimonta vincendo altre quattro prove speciali e scavalcando l'esperto compagno di squadra Jari-Matti Latvala. Il distacco tra le due Toyota, per le quali si tratta effettivamente del rally di casa vista la forte matrice finnica del team giapponese, è di soli 4"4.

Sul terzo gradino del podio virtuale a 19 secondi da Lappi, grazie ad un giro pomeridiano ottimo, è salito Teemu Suninen sulla Ford del team M-Sport, vincitore della PS8. Continua quindi anche la crescita del giovane alfiere dell'Ovale Blu, chiamato a porre rimedio ad una situazione difficile proprio nel rally casalingo, dopo i problemi occorsi a Sébastien Ogier e Ott Tänak in mattinata. A proposito di Ogier, la sua ripartenza con la formula Rally2 domattina è attualmente a rischio poiché il suo copilota, Julien Ingrassia, si trova tuttora in ospedale per accertamenti dopo l'incidente della PS4.

Juho Hänninen ha a sua volta risalito la classifica nelle sei prove pomeridiane fino a completare il poker finnico nella PS10. La gioia è comunque durata poco, perché un contatto con una roccia poco dopo ha danneggiato un ammortizzatore della sua Toyota Yaris, costringendolo ad utilizzare parecchia prudenza tra i numerosissimi salti posti lungo il percorso del 1000 Laghi. Ad interrompere il dominio dei piloti di casa è dunque Craig Breen, ottimo quarto con la Citroën C3 a 14 secondi dal podio.

Problemi allo sterzo e al differenziale posteriore hanno retrocesso Mads Østberg in sesta posizione, pur non distante dai due piloti che attualmente lo precedono. La sfortuna che spesso si accanisce su di lui col passare delle corse non lo abbandona. Alle spalle del norvegese si è posizionato Elfyn Evans, settimo sulla Fiesta gommata DMACK che durante la giornata odierna ha presentato parecchi problemi di sottosterzo.

Ha guadagnato una posizione Thierry Neuville, vincitore della seconda superspeciale di Harju ma non a suo agio sul terreno finlandese. Anche domani non si preannuncia facile per il belga, visto che la sua posizione di partenza sarà similare a quella odierna, ma il primo inseguitore mondiale di Ogier confida in alcune importanti modifiche d'assetto al service park.

A cedere l'ottava piazza a Neuville è stato Kris Meeke, che ha urtato una roccia nella PS11 danneggiando notevolmente lo sterzo della sua Citroën. Tanta prudenza e poco feeling sono le parole d'ordine del nordirlandese per questo rally, che l'anno scorso lo vedeva trionfatore e ora si sta trasformando in un mezzo incubo. Proprio nell'ultima prova serale, Tänak ha sfilato a Daniel Sordo l'ultima piazza in top ten dopo avere recuperato allo spagnolo la bellezza di 51"1 in sette prove speciali.

Finlandia padrona anche in WRC-2, con Jari Huttunen nettamente leader al volante della Škoda Fabia R5 del team Printsport. In seconda posizione si è portato Quéntin Gilbert, lontano però 56"2, mentre per il podio si è sviluppato un bel duello tra il pilota supportato direttamente dall'ACI Fabio Andolfi e lo young driver Toyota Hiroki Arai, divisi da 3"9. Un incidente ha messo fuori gara le Ford di Loubet e Greensmith. Settima piazza per Umberto Scandola.

Ancora leader della WRC-3, e di conseguenza del mondiale junior, Nicolas Ciamin, che ha portato a 22"6 il suo vantaggio su Terry Folb, il quale ha invece scavalcato Dennis Rådström. Sempre quarto Nil Solans, lontano 11"5 dal gradino più basso del podio di categoria.

Sveglia di prima mattina anche per l'inizio della seconda tappa, domani: alle 7:58 italiane, semaforo verde per la PS14. Il programma prevede otto prove speciali in totale.

Classifica:


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

Solo gli utenti registrati possono commentare.