WRC Corsica: vince Neuville, Ogier secondo tra mille problemi

Il campione del mondo rischia anche il secondo posto, ma ha ragione di Sordo di 09 aprile 2017, 14:03 227 visualizzazioni
WRC | Corsica: vince Neuville, Ogier secondo tra mille problemi

Per la seconda volta, Thierry Neuville ha vinto il Tour de Corse, quarta tappa del WRC 2017. Mancava il successo Hyundai, in questa stagione così combattuta, ed è arrivato dopo tre giorni davvero ricchi di colpi di scena. La vittoria del belga è sicuramente meritata, ma rimane il punto di domanda riguardante il duello mancato con Kris Meeke, messo fuori gara ieri mattina dal cedimento del propulsore della sua Citroën C3. In Corsica, Neuville ha replicato il trionfo del 2011 nell'IRC e ha colto il terzo successo in carriera nel mondiale rally.

Al secondo posto un Sébastien Ogier più forte degli innumerevoli inconvenienti occorsi sulla sua Ford Fiesta. Dopo il guasto idraulico di ieri pomeriggio, che ha fermato sul più bello il suo contrattacco a Neuville, nella PS9 di stamani il campione del mondo è stato rallentato da problemi elettrici che gli sono inizialmente costati anche la piazza d'onore. Fortunatamente, nella Power Stage la vettura #1 ha retto e Ogier è riuscito a riscavalcare Daniel Sordo per appena 1"3.

Lo spagnolo ha conquistato il primo podio stagionale al termine di un fine settimana non certo entusiasmante, sulla superficie che più predilige. Senza la minima sbavatura, Sordo è riuscito ad approfittare degli inconvenienti altrui portandosi a casa il quarto podio nel rally francese, ma i 56 secondi netti pagati a Neuville sono uno scotto piuttosto grande.

Grande lotta anche per il quarto posto finale: l'ha spuntata, per un solo decimo, Jari-Matti Latvala, che grazie alla vittoria nella Power Stage ha portato altri punti importanti alla Toyota. Battuto un comunque ottimo Craig Breen, che ieri su quattro prove speciali ne ha corsa una con problemi al pedale del freno e due senza poter udire le note del copilota.

Hayden Paddon ha concluso sesto con un brivido proprio nell'ultima prova speciale, quando ha tirato dritto in una curva a sinistra rischiando di colpire un edificio a bordo strada. Per il neozelandese sono ancora evidenti i problemi su superficie asfaltata, ma è innegabile anche la voglia di migliorare che lo ha spinto a gareggiare anche a Sanremo una settimana fa.

Lontane le altre WRC Plus, con Ott Tänak 11esimo al traguardo dopo essere finito fuori strada venerdì pomeriggio. Ancora più distanti dalla zona punti Elfyn Evans (problema idraulico venerdì, incidente ieri) e Stéphane Léfèbvre (incidente ieri mattina), rientrati in gara con la Rally2.

Larga vittoria per Andreas Mikkelsen in WRC-2. Il norvegese della Škoda ha amministrato il minuto di vantaggio accumulato su Teemu Suninen venerdì, ottenendo anche un'altra settima posizione assoluta dopo quella di Montecarlo. Sul podio di categoria, decimo finale, un giovane da tenere d'occhio, Yohan Rossel, alla guida di una DS3 R5 privata. Quarta posizione per Simone Tempestini. In zona punti assoluta ha concluso, col nono posto, anche il rientrante Stéphane Sarrazin.

Il successo in classe WRC-3 ha arriso nuovamente a Raphaël Astier alla guida di una Peugeot 208 R2. Il francese ha replicato il trionfo di Montecarlo precedendo due piloti della JWRC, Nil Solans e Nicolas Ciamin, al volante delle Ford Fiesta R2T. Tra le RGT, vittoria per Romain Dumas su François Delecour.

In classifica generale, Ogier perde quattro punti su Neuville ma ne guadagna cinque sul primo inseguitore, che resta Latvala. Tredici lunghezze di vantaggio per il francese sull'ex compagno di squadra finlandese, mentre Neuville risale terzo ma a -34. In classifica costruttori perde terreno Ford, che ha 131 punti ma vede Hyundai risalire a 113.

Prossimo appuntamento con il WRC tra tre settimane: si torna su terra e si torna nelle Americhe, con il Rally d'Argentina.

Power Stage:

Classifica finale:

Classifica generale: