WRC Australia: Neuville chiude in bellezza, Latvala out in Power Stage

Sul gradino più basso del podio sale quindi Paddon di 19 novembre 2017, 08:02
WRC | Australia: Neuville chiude in bellezza, Latvala out in Power Stage

Sotto la pioggia torrenziale che ha bagnato l'ultima tappa del Rally d'Australia, Thierry Neuville ha chiuso la stagione 2017 del WRC con un altro successo, il quarto di un campionato che nonostante tutto gli lascerà tanti rimpianti e ben pochi ricordi positivi. Il belga ha controllato la rimonta di Jari-Matti Latvala nelle prime due prove speciali di giornata, vincendo poi la PS19 con autorità; dopo la cancellazione della PS20 a causa del meteo inclemente, Neuville ha gestito la Power Stage per chiudere il rally sul gradino più alto del podio.

Un incidente occorso proprio durante l'ultima speciale di questo rally ha privato Latvala di una piazza d'onore meritata. Il finlandese della Toyota ha colpito un ostacolo all'interno di una curva a sinistra, danneggiando la ruota anteriore sinistra e finendo poi contro un albero e bordo strada. Errore che non va comunque ad intaccare un'ottima stagione, probabilmente la migliore del nordico nel mondiale rally, nella quale ha commesso decisamente meno errori rispetto al passato ed è riuscito a capitalizzare molti più risultati in relazione al mezzo a disposizione. La Yaris necessita sicuramente di essere "affinata", ma la base è quella di una vettura vincente.

Sul podio finale sono così saliti Ott Tänak e Hayden Paddon, entrambi a conclusione di un weekend tutto in rimonta. L'estone ha concluso in piazza d'onore un rally che venerdì sera lo vedeva al sesto posto dopo due errori e parecchi danni riportati sulla sua Ford, mentre il neozelandese ha corso con intelligenza "in attesa degli eventi" che si sono puntualmente verificati, ottenendo un terzo posto che mette la parola fine su un 2017 da dimenticare tuttavia in fretta.

Non rimarrà negli annali nemmeno il Rally d'Australia corso da Sébastien Ogier, giunto comunque quarto e vincitore della Power Stage. Il francese ha lamentato nuovi problemi al selettore delle marce già durante la prima speciale odierna, subendo poi una penalità di un minuto per essersi presentato in anticipo ad un technical check. Non il modo migliore di terminare una stagione che lo ha consacrato leggenda, ma l'attenzione è già puntata su un 2018 che con tutta probabilità lo vedrà nuovamente al volante della Ford #1.

Débâcle assoluta per il team Citroën, che nelle prime due prove di giornata ha perso in rapida successione Léfèbvre e Breen, entrambi fuori per incidente. L'unica C3 al traguardo è dunque quella di Kris Meeke, ripartito con la Rally2 dopo il botto di sabato pomeriggio ma ugualmente settimo visto lo scarso numero di partecipanti a questa corsa. 

Il quinto posto è stato così ereditato da Elfyn Evans, che nell'ultima tappa ha avuto a che fare con lo stesso problema al cambio di Ogier. Per il gallese un rally di tutt'altra caratura rispetto a quello di casa, ma una stagione nel complesso più che positiva. Il rally di casa lo ha vinto pure Esapekka Lappi, sesto in Australia e pilota da tenere d'occhio per la prossima stagione nonostante la concorrenza in Toyota di Latvala e del nuovo arrivato Tänak.

La top ten è stata infine completata da tre piloti locali: Nathan Quinn con l'ottavo posto si è aggiudicato anche il campionato nazionale, al volante di una Mitsubishi Lancer, Richie Dalton ha chiuso nono su una Škoda Fabia R5 mentre Dean Herridge ha portato al decimo posto la sua Subaru Impreza WRX. Quinn e Herridge non hanno tuttavia preso punti, essendo al volante di vetture con omologazione nazionale, dunque le ultime due piazze buone per la classifica sono andate a Jourdan Serderidis e Kalle Rovanperä, che hanno preceduto Andreas Mikkelsen.

Con il campionato 2017 ora in archivio, l'appuntamento è per il 25-28 gennaio con l'86° Rally di Montecarlo che inaugurerà la stagione 2018.

Classifica Power Stage:

Classifica finale:

Classifica di campionato:


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

Solo gli utenti registrati possono commentare.