WRC Australia: Mikkelsen e Meeke out, ne approfitta Neuville

Il belga vede la quarta vittoria stagionale di 18 novembre 2017, 09:55
WRC | Australia: Mikkelsen e Meeke out, ne approfitta Neuville

Sorprese a ripetizione nella seconda giornata del Rally d'Australia. Dopo una prima tappa letteralmente dominata, Andreas Mikkelsen non è riuscito a proseguire troppo oltre nella sua marcia verso il suo secondo successo consecutivo nel Nuovo Galles del Sud: nel corso della PS10, il norvegese ha commesso un errore di guida danneggiando seriamente la sua Hyundai contro un terrapieno a bordo strada e venendo così costretto allo stop momentaneo in vista di una ripartenza con la formula Rally2.

A beneficiarne in pieno è stato Thierry Neuville, che in breve tempo ha visto sparire dalla circolazione anche un altro importante avversario quando, nella PS12, Kris Meeke ha colpito la sponda di un ponte rompendo la sospensione anteriore destra: kappaò tecnico anche per il nordirlandese della Citroën, che tuttavia stava continuando a perdere terreno dopo avere subito il sorpasso anche da parte di Latvala e Tänak.

Padrone di una giornata resa difficile dalla pioggia caduta nella notte, che ha reso viscidi molti punti importanti del percorso soprattutto nel giro mattutino, Neuville gode ora di un rassicurante vantaggio di 20"1 su Latvala e sulla Toyota Yaris. Un altro rally molto competitivo per il nordico, che si è portato a casa la PS10 ma ben poco ha potuto contro i quattro successi parziali del nuovo battistrada; tuttavia a suo favore c'è un vantaggio analogo nei confronti di Ott Tänak, che dopo un inizio difficile sta pazientemente risalendo la classifica.

A difendere i colori Citroën, come tante altre volte quest'anno dopo i molti errori commessi da Meeke e Léfèbvre, è rimasto Craig Breen. L'irlandese vede la possibilità di conquistare il suo miglior piazzamento stagionale sul filo di lana, dopo avere centrato la bellezza di sei quinti posti, ma deve guardarsi le spalle da Hayden Paddon, il quale non ha trascorso comunque una giornata da ricordare avendo litigato a più riprese con l'assetto della sua Hyundai: tra gomme morbide e dure, il neozelandese sembra sempre compiere la scelta sbagliata al momento sbagliato, il che porta ad una mancanza di feeling pressoché continua.

Ma chi davvero non vede l'ora che questo Rally d'Australia finisca è Sébastien Ogier, che oltre ad essere ben lontano dalle posizioni che più gli competono ha pure danneggiato la sua Ford al termine della PS12, dovendo così percorrere l'intero giro pomeridiano senza l'intera aerodinamica anteriore. A completare la fila delle WRC Plus ci sono Stéphane Léfèbvre, vittima di due ulteriori testacoda nel corso della giornata, un Elfyn Evans in grave carenza di grip sul fondo scivoloso ed Esapekka Lappi. La zona punti, dopo le defezioni di Mikkelsen, Meeke e Rovanperä (doppia foratura e ritiro per assenza di ruote di scorta oltre le due consentite), è ora completata dal pilota locale Nathan Quinn al volante di una Mitsubishi Lancer.

Nota a margine della giornata è la cancellazione della PS14, dovuta alla messa in sicurezza di un ponte danneggiato dal primo passaggio delle vetture. La terza e decisiva tappa di questo Rally d'Australia prenderà il via alle 21:38 italiane di stasera.

Classifica:


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

Solo gli utenti registrati possono commentare.