WEC Silverstone: prima fila tutta Audi, Ferrari in pole tra le GT

di 16 aprile 2016, 16:30
WEC | Silverstone: prima fila tutta Audi, Ferrari in pole tra le GT

La prima qualifica del WEC 2016 è stata caratterizzata da un clima invernale, con la neve caduta in mattinata che ha costretto gli organizzatori ad esporre la bandiera rossa per quasi tutta la terza sessione di prove libere. Alzatasi leggermente la temperatura, i piloti sono scesi in pista sotto la pioggia. E il meteo inclemente ha riportato al vertice Audi, che ha monopolizzato la prima fila dopo l'eccezionale performance di Porsche nella giornata di ieri, con Brandon Hartley che ha avvicinato il record della pista da egli stesso stabilito un anno fa.

In prima posizione, domani, partirà la R18 #7, con André Lotterer e Marcel Fässler autori pressoché dello stesso tempo (divisi precisamente da sei millesimi). 1:53.204 il tempo medio dei due piloti (preso, da quest'anno, sul migliore crono di ogni pilota e non più sui due migliori), appena 104 millesimi più rapido di quello ottenuto dalla #8. A questo proposito, un fuoripista ha rovinato l'ultimo giro di Lucas di Grassi, che verosimilmente avrebbe consegnato in extremis la pole alla seconda vettura di Ingolstadt.

Seconda fila, senza troppi rischi, tutta Porsche. L'equipaggio campione del mondo in carica si è assicurato la terza posizione a causa anche di un Mark Webber piuttosto appannato, mentre sono rimasti più vicini i conduttori della #2 Dumas e Jani. Distacco molto più importante, invece, per la nuova Toyota, con la #6 in ritardo di cinque secondi e la #7 di quasi sette. Tra le LMP1 non ibride, prima posizione per la CLM ByKolles.

Non è bastato un gran giro di Pipo Derani al team Extreme Speed per segnare la pole position della LMP2. Il brasiliano si è tolto la soddisfazione di precedere nella lista dei tempi tutti i piloti alla guida della LMP1 private, ma il suo compagno di squadra Cumming non è stato all'altezza e dunque la prestazione media ne ha parecchio risentito. Pole dunque per il team G-Drive, grazie a René Rast che si è fermato a pochi millesimi da Derani e ad un Roman Rusinov ben più competitivo di Cumming. Il team campione in carica della categoria scatterà quindi dalla nona posizione, approfittando dei problemi che hanno impedito alle Rebellion R-One di giocarsi le proprie carte contro la ByKolles. Terza piazza di categoria per Morand Racing, con un Felipe Albuquerque non all'altezza dei cronologici di Derani e Rast ma sempre nelle prime posizioni individuali.

Qualifica a due facce per la Ferrari tra le GT. L'eccezionale prova di James Calado è stata vanificata da un problema tecnico che ha impedito a Gianmaria Bruni di registrare un tempo cronometrato. Pertanto, non essendoci i due tempi per la media, la #51 scatterà a fondo griglia e sarà chiamata alla rimonta. Le nuovissime 488 del Cavallino hanno comunque mostrato ottimi segnali di competitività sia ieri che oggi, avendo migliorato di ben otto decimi il record assoluto sul giro registrato da Frédéric Makowiecki nel 2014. La pole di classe GTE-Pro è stata dunque ereditata dalla #71 della AF Corse, con Bird e Rigon complessivamente più veloci anche di ben quattro LMP2. Seconda posizione per il campione in carica Richard Lietz, in equipaggio con Michael Christensen sulla Porsche 911 del team Proton, davanti alla prima Ford del team Ganassi, la #66 di Johnson/Mücke/Pla, staccata di due secondi dai polemen.

Porsche che quantomeno si consola con la pole position della classe GTE-Am, arrivata sempre con il team Proton grazie a Klaus Bachler e Khaled Al-Qubaisi. A questo proposito, sorprendente prestazione dell'emiro che si è fermato ad appena nove decimi dal crono dell'austriaco. Per la 911 versione-2015 è arrivata anche la quarta posizione assoluta nel gruppo delle Gran Turismo. Quella di Weissach è in realtà una doppietta, perché al secondo posto di classe si è inserita la vettura del team KCMG. Terza la Corvette C7R della Larbre Compétition davanti ad una quarta Porsche, quella del team Gulf Racing, e alla Ferrari della AF Corse.

Semaforo verde per la 6h di Silverstone domani alle 13:00 italiane.

Classifica assoluta


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

Solo gli utenti registrati possono commentare.