WEC Shanghai: doppietta e titolo costruttori per la Porsche

di 01 novembre 2015, 10:30
WEC | Shanghai: doppietta e titolo costruttori per la Porsche

Quarta vittoria consecutiva per Timo Bernhard, Brendon Hartley e Mark Webber, che hanno conquistato anche la 6 Ore di Shanghai valida come penultimo appuntamento del WEC 2015. Con la quarta doppietta stagionale, la Porsche si è aggiudicata anche il titolo costruttori, oltre ad aumentare il proprio vantaggio in classifica piloti.

Gara iniziata col botto, allorché già nel primo giro "libero" (la partenza è stata data in regime di Safety Car per la forte pioggia) la 919 Hybrid #18 si è toccata con l'Audi #7 finendo in testacoda e scivolando all'ultimo posto assoluto. La rimonta della LMP1 di Weissach è stata facilitata anche da un paio di full course yellow, che hanno permesso un pit stop senza perdite di tempo.

Ci ha provato in tutti i modi (soprattutto ad inizio gara, sotto la pioggia battente) l'Audi #7 a contrastare lo strapotere della Casa "sorella", ma la R18 non si è rivelata all'altezza e l'equipaggio Fässler/Lotterer/Tréluyer si è dovuto accontentare nuovamente del terzo posto. Ora sono dodici i punti da recuperare sui vincitori odierni. Quarto posto per l'esemplare #8, davanti alle Toyota che sono incappate anche in qualche uscita di pista. Tra i privati, vittoria per la Rebellion #12 nonostante un incidente nell'ultima ora di corsa.

Vittoria in classe LMP2 per l'Alpine del team Signatech, con Chatin/Dillmann/Panciatici. Alle loro spalle si è piazzata la Ligier G-Drive #26, che ha guadagnato qualche punto sull'Oreca KCMG, terza dopo un'uscita di pista nelle primissime battute. A regalare il podio al team di Hong Kong ci ha pensato la seconda JSP2 della scuderia russa, con Ricardo González insabbiatosi proprio nel corso dell'ultimo giro. La situazione, per Bradley/Howson (che qui hanno corso con Nick Tandy), è comunque difficilissima poiché dovranno recuperare 16 punti su Bird/Canal/Rusinov.

Dopo avere trascorso gran parte della gara addirittura nella top ten assoluta, la Porsche Manthey #91 si è aggiudicata la corsa della GTE-Pro grazie a Michael Christensen e Richard Lietz. Una qualifica strepitosa non si è convertita in vittoria per la Ferrari, decisamente in crisi con l'asfalto bagnato e seconda al traguardo con Bruni/Vilander. La Porsche #92 (Makowiecki/Pilet) ha completato il podio davanti all'altra 458 di Maranello, quella di Calado/Rigon. Lietz mette una seria ipoteca sul titolo con 135 punti contro i 117... del compagno di equipaggio, seguito poi da Calado e Rigon con 115.

Giochi ancora aperti in GTE-Am, con la Ferrari #83 di Águas/Collard/Perrodo che ha vinto approfittando delle grosse difficoltà della 458 del team SMP, terza e ora in vantaggio di 19 punti. Piazza d'onore per l'Aston Martin #98 di Dalla Lana/Lamy/Lauda, dopo la pole position di ieri.

Ultimo appuntamento della stagione previsto per il 21 novembre, con la 6 Ore del Bahrain. Tutti i titoli piloti di categoria sono ancora in palio, si preannuncia una gara avvincente.

Classifica:

wecgarachn

Immagine copertina: fiawec.com


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

Solo gli utenti registrati possono commentare.