WEC Ecco la nuova Ginetta LMP1

Correrà nella categoria riservata ai privati a partire dal 2018 di 04 gennaio 2017, 20:00
WEC | Ecco la nuova Ginetta LMP1

Inizia finalmente a rimpolparsi la categoria riservata alle LMP1 private del WEC. Dopo l'uscita di Rebellion, che ha lasciato tutto solo il team gestito da Colin Kolles e la sua CLM, dal 2018 arriverà un nuovo protagonista: trattasi del marchio Ginetta, che ha ufficializzato il nuovo progetto proprio stamani sul suo sito ufficiale.

La vettura seguirà, ovviamente, il nuovo regolamento FIA per le LMP1 non dotate di motore ibrido e verrà affidata a team privati. Il disegno del prototipo, che ancora non ha un nome specifico, è stato affidato a due nomi d'eccezione: Adrian Reynard, fondatore dell'omonima Casa costruttrice di monoposto, e Paolo Catone, già progettista della Peugeot 908 vincitrice a Le Mans nel 2009. A Reynard, per quanto riguarda il reparto aerodinamico, verrà affiancato un altro ingegnere ancora in via di annuncio che porterà (a quanto sembra) un discreto know-how delle LMP1 ibride.

La nuova LMP1 sarà spinta quasi sicuramente da un motore Mecachrome e sarà dotata di cambio marchiato Xtrac. In confronto ad una LMP2, per la Ginetta si stima una potenza di circa 200 cavalli in più (all'incirca 800, dunque) e un peso inferiore di 60 chilogrammi (quindi attorno agli 870). 

Il marchio di Leeds è attualmente impegnato nella classe LMP3 con il modello G57 e alcuni team che utilizzano questa vettura nei campionati continentali, come Pinnacle Racing e ARC Bratislava, hanno già espresso il loro interesse a partecipare al WEC.

"Ringrazio l'ACO per quest'opportunità di correre al vertice", annuncia fieramente il proprietario della Casa inglese Lawrence Tomlinson, "l'abilità di Ginetta nel design delle vetture è già stata provata dai modelli LMP3 e G57 che hanno dominato la suddetta categoria. Con Adrian e Paolo a bordo, le prestazioni del modello LMP1 saranno eccezionali. Ora stiamo offrendo una scala per tutti i nostri clienti, che va dalla prima corsa assoluta fino alla 24h di Le Mans. Tutto questo è fantastico per me".

Entusiasta anche Pierre Fillon, presidente dell'ACO, che organizza anche i campionati ove le Ginetta G57 di categoria LMP3 sono impegnate: "Una grande notizia per le competizioni endurance! La costruzione di un modello LMP1 è una mossa ovvia per un marchio come Ginetta, la cui competitività è nota. L'esperienza dei partner di Ginetta è davvero promettente, in vista del mondiale 2018".

La nuova sfida esalta anche Adrian Reynard: "Questo progetto concilia benissimo con il mio spirito competitivo. L'aerodinamica, l'abilità del pilota e l'efficienza del carburante sono i punti fondamentali per la prestanza di una vettura in questa categoria. Con un team di talentuosi ed esperti ingegneri, la Ginetta LMP1 sarà costruita per competere da subito al massimo livello. Lawrence ha il grande desiderio di costruire la migliore LMP1 possibile per i privati e avrà il compito di favorirne un buon ciclo di produzione".

L'ultimo grande protagonista è Paolo Catone, reduce dall'esperienza con BR Engineering in classe LMP2: "Sono felicissimo di essere coinvolto in un progetto stimolante come questo. L'unione di diverse esperienze, in collaborazione con lo staff tecnico già presente, produrrà un modello molto competitivo per il mercato delle LMP1 private".

Il primo test della Ginetta LMP1 è previsto per il post-24h di Le Mans.

Immagine copertina: ginetta.com


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

Solo gli utenti registrati possono commentare.