WEC Bruni e Ferrari si separano, Pierguidi al suo posto

Dopo 10 anni il romano lascia il Cavallino per accasarsi in Porsche, ma non potrà correre nel mondiale di 19 febbraio 2017, 11:00 297 visualizzazioni
WEC | Bruni e Ferrari si separano, Pierguidi al suo posto

Il sodalizio decennale tra Ferrari e Gianmaria Bruni è giunto ufficialmente alla sua conclusione. Il 35enne pilota romano è prossimo all'annuncio come nuovo pilota Porsche, con l'obiettivo di gareggiare non solo sulla nuovissima 911 RSR ma anche al volante della 919 Hybrid campionessa del mondo in carica nel WEC.

La chiusura anticipata del contratto con Maranello lascia tuttavia un importante strascico: Bruni infatti non potrà gareggiare nel WEC per tutta la stagione 2017, una sorta di "gardening" similare a quello previsto per i tecnici in Formula 1. A Porsche sarà permesso di impiegarlo solo al di fuori del mondiale, quindi nel campionato statunitense oppure nelle competizioni GT3. 

Il debutto di Bruni in Ferrari risale al 2007, quando l'ex pilota Minardi decide di lasciare le ruote coperte dopo due stagioni tra alti e bassi in GP2. Chiude il mondiale GT2 al secondo posto, con tre vittorie insieme a Stéphane Ortelli, alle spalle dei compagni di squadra Dirk Müller e Toni Vilander. Proprio con il finlandese, a partire dal 2008, forma una delle coppie più vincenti nella storia delle corse endurance: titolo GT2 nel 2008, vittorie di categoria a Le Mans nel 2012 e nel 2014 e campioni del mondo GTE nel 2012 e nel 2014, con Vilander che aiuta Bruni a conquistare anche l'iride 2013 vincendo la 6h del Bahrain. I successi di Bruni in riva alla Sarthe sono tre, perché ai due sopracitati va aggiunto quello del 2008 ottenuto in equipaggio con Jaime Melo e Mika Salo.

Al posto di Bruni, sulla 488 nel WEC gareggerà un'altra punta di diamante del Cavallino: trattasi di Alessandro Pierguidi, scelto tra i quattro piloti che recentemente hanno testato la vettura sulla pista di Vallelunga. 33 anni, originario di Tortona, Pierguidi è da sempre nell'orbita di Maranello, avendo corso anche con il marchio Maserati in GT1 e nella Superstars Series. Dopo tanti anni da "jolly", per lui una grande occasione da leader nella GTE-Pro. Pierguidi gareggerà al fianco di James Calado sulla vettura #51, mentre Sam Bird e Davide Rigon saranno ancora al volante della #71.

La prima uscita ufficiale è prevista, ovviamente, per i test collettivi di Monza dell'1 e 2 aprile.