WEC Bernhard il più veloce nei test, Alonso oltre i 100 giri

Lo spagnolo ha percorso molti long run al volante della Toyota di 19 novembre 2017, 15:49
WEC | Bernhard il più veloce nei test, Alonso oltre i 100 giri

Timo Bernhard ha staccato il miglior tempo nella giornata di test collettivi del WEC in Bahrain, tradizionalmente dedicata ai rookies. Il tedesco ha percorso i suoi ultimi nove giri al volante della Porsche 919 Hybrid segnando un tempo di 1:40.244 non troppo indicativo rispetto ai cronologici del weekend di gara della 6h, essendo stato un secondo e due decimi più lento della pole di Neel Jani.

Il più veloce tra i debuttanti è stato Pietro Fittipaldi, che da ultimo campione della Formula V8 3.5 si è guadagnato il test al volante della Porsche. Il nipote d'arte ha percorso 32 giri, il migliore in 1:42.275, segnando il terzo tempo di giornata alle spalle di Sébastien Buemi. 

Quinto crono per Fernando Alonso al volante della Toyota. Il due volte iridato F1 ha coperto 113 giri con 1:43.013 come miglior tempo, percorrendo diversi long run con ottimi riferimenti di passo. L'asturiano ha preceduto di un paio di decimi l'altro rookie al volante della TS050, il francese Thomas Laurent, che invece ha completato solo 31 tornate. Nella sessione pomeridiana, Alonso ha percorso all'incirca metà di una gara WEC, con 76 giri in tre ore intervallati da alcune soste lunghe. "È stata una grande giornata", ha detto Alonso, "Testare una LMP1 è piacevole per qualsiasi pilota perché queste vetture sono fantastiche da guidare. Sono incredibilmente consistenti per tutta la durata di uno stint e questa è una cosa positiva. Ho desiderato guidare una macchina del genere per tanto tempo, oggi l'ho fatto e posso ritenermi davvero contento".

Nella classe LMP2 ha svettato un debuttante. Sull'Oreca del team TDS, Konstantin Tereschchenko ha chiuso la giornata con il miglior tempo di 1:48.444 precedendo di quattro decimi Gabriel Aubry, che invece ha guidato l'Alpine del team Signatech. Terzo Nicolas Lapierre davanti ai piloti che si sono alternati al volante del prototipo della DC Racing, Rinus van Kalmthout e Garrett Grist, entrambi provenienti dalle ruote scoperte americane. Il vice-campione della Formula V8 3.5, Matevos Isaakyan, ha invece guidato la vettura iridata del team Rebellion, chiudendo sesto. Giornata al volante della G-Drive #26, invece, per l'indiano Mahaveer Raghunathan.

Tripletta Porsche in GTE-Pro, con il riferimento staccato da Kévin Estre in 1:57.663 davanti a Frédéric Makowiecki e a Richard Lietz. Quarto crono per Davide Rigon sulla Ferrari, davanti ad Earl Bamber che per l'occasione è tornato al volante della 911 che verosimilmente guiderà anche nel 2018. Unico vero debuttante in pista è stato il terzo ed ultimo pilota proveniente dall'ormai defunta serie gestita dalla famiglia Alguersuari, Alfonso Celis, che ha concluso la giornata in ottava ed ultima posizione ad un secondo e sette decimi da Estre. Una sola vettura GTE-Am in pista, la Ferrari del team Clearwater, affidata ad Olivier Beretta e a Motoaki Ishikawa: il monegasco ha chiuso in 2:01.805, un secondo e due decimi più lesto del gentleman giapponese.

Classifica

Immagine copertina: racingbytmg.com


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

Solo gli utenti registrati possono commentare.