WEC 6h di Silverstone - Anteprima

di 14 aprile 2016, 14:30
WEC | 6h di Silverstone - Anteprima

Prende il via domenica da Silverstone la quinta edizione del WEC, il campionato mondiale endurance. Stagione di novità regolamentari, specialmente tecniche, che segue un 2015 dominato in tutto e per tutto da Porsche, vincitrice sia nella classe LMP1 che tra le GT.

La Casa di Weissach ha tuttavia deciso di ridurre il suo impegno, almeno per il 2016, scegliendo di schierare solamente due 919 Hybrid anche per Spa-Francorchamps e Le Mans (decisione presa anche da Audi) e di non portare in pista le 911 ufficiali nella categoria GTE-Pro. Le Gran Turismo ufficiali saranno in gara solo negli USA, mentre nel mondiale la struttura di riferimento sarà il team Proton.

Le novità regolamentari sopracitate, per quanto riguarda la LMP1, consistono principalmente in restrizioni: limitazione dell'energia elettrica utilizzabile al giro pari a 10MJ (si stima una perdita di potenza del 7,5% per le vetture ibride, che non dovrebbero più riuscire a superare i 1000 cv di potenza massima) e dunque proporzionale limitazione del flusso di benzina, riduzione della potenza massima dei motori ibridi a Le Mans a 300kW, limite di tre possibili configurazioni aerodinamiche a stagione e limite di giornate di test privati a disposizione.

I tre team ufficiali rimasti nella LMP1, dopo la chiusura del fallimentare progetto Nissan, hanno mantenuto pressoché invariate le proprie formazioni: solo Toyota ha sostituito Alexander Wurz (ritiratosi dall'attività ma ufficialmente rimasto come tester della Casa giapponese) con Kamui Kobayashi. Come detto, non vi saranno terze vetture per Porsche e Audi alla 6h di Spa e a Le Mans, come invece accaduto negli anni scorsi.

Per il titolo di migliore LMP1 non ibrida si sfideranno nuovamente le due Rebellion R-One e la CLM P1/01 del team di Colin Kolles. Il team svizzero ha ingaggiato Nelsinho Piquet in sostituzione di Mathias Beche da affiancare a Nicolas Prost e Nick Heidfeld, mentre la squadra dell'ex team principal di Jordan, Midland, Spyker e Force India risponde con Oliver Webb e con il ritorno di James Rossiter, insieme al confermato Simon Trummer.

Nessuna novità tecnica, invece, per quanto riguarda le LMP2, prima della rivoluzione prevista per il 2017. Solo uno dei tre campioni di classe in carica difenderà il titolo quest'anno, ovverosia il russo Roman Rusinov, passato con il suo team G-Drive dalla collaborazione con Oak Racing (quindi Ligier) a quella con Jota Sport (Oreca). I suoi compagni di squadra saranno Nathanaël Berthon e René Rast. Dopo le mirabolanti prestazioni nell'apertura di stagione USA, il team Extreme Speed si candida come contendente al titolo con le sue Ligier (Brown/Sharp/van Overbeek sulla prima, Cumming/Dalziel/Derani sulla seconda), mentre chi è uscito di scena è il team KCMG dominatore per larghi tratti del campionato 2015 ma alla fine uscito sconfitto.

E tra i piloti in uscita dalla squadra di Hong Kong c'è Nicolas Lapierre, che ha trovato posto sulla Alpine Signatech insieme a Stéphane Richelmi e Gustavo Menezes. Attesa anche per Manor Racing, che dopo avere lasciato la Formula 1 ad un altro organigramma debutta nell'endurance confermando tuttavia i piloti del 2015 Stevens e Merhi, seppure in equipaggi separati (il primo con Tor Graves e James Jakes, il secondo con Richard Bradley e Matthew Rao). Altri protagonisti annunciati sono il team Morand, passati da Morgan a Ligier con Senna e Albuquerque, e il team SMP con la BR01 che sarà guidata, tra gli altri, da Vitaly Petrov.

Tempo di cambiamenti anche per la classe GTE-Pro, con l'apertura ai nuovi motori 6 cilindri turbo oltre ad aggiornamenti aerodinamici che dovrebbero leggermente avvicinare le Gran Turismo ai prototipi in quanto a prestazioni. Per una Porsche che riduce momentaneamente il proprio impegno, il ritorno di Ford è divenuto realtà proprio grazie al nuovo regolamento tecnico che permette alla nuovissima GT di essere della partita. La Casa statunitense schiererà addirittura sei piloti, contro i quattro inizialmente annunciati, avendo inserito anche Billy Johnson e Harry Tincknell a fianco dei confermati Pla, Mücke, Priaulx e Marino Franchitti. Non è da meno Ferrari, con la nuova 488 pilotata da Bruni, Calado, Rigon e Bird, quest'ultimo in sostituzione di Toni Vilander spostato nel campionato IMSA.

Seppure con mezzi limitati, Richard Lietz cerca di difendere il titolo vinto nel 2015 con il team Proton a fianco del danese Michael Christensen. Porsche ha comunque annunciato almeno la sua presenza ufficiale a Le Mans con due 911, al pari di Corvette che difenderà la vittoria assoluta dell'anno scorso con le C7R. Ridotto da tre a due vetture anche l'impegno di Aston Martin, passata alle gomme Dunlop.

Incerta anche la lotta per il titolo GTE-Am. Assente il team SMP, concentratosi totalmente sulla BR01 LMP2, e assenti anche i piloti campioni in carica (Alexey Basov, Andrea Bertolini e Viktor Shaitar), la Ferrari si presenta comunque al via con una 458 della AF Corse in mano al collaudato trio Águas/Collard/Perrodo. D'altro canto, Porsche si affida a KCMG, Gulf Racing e Proton Competition per conquistare un titolo che dal 2012 non è mai arrivato. Ben rodato è anche l'equipaggio che piloterà l'Aston Martin ufficiale, con Paul Dalla Lana, Pedro Lamy e Mathias Lauda, mentre l'italiano Paolo Ruberti sarà il riferimento del team Larbre con la Corvette.

Questo il Balance of Performance delle vetture GTE definito dalla FIA in vista della prova di Silverstone.

2016 6 Hours of Silverstone - Silverstone Circuit
Round 1/9
15-16-17 aprile 2016

Silverstone_Circuit

INFO CIRCUITO

Lunghezza del circuito: 5,901 km
Distanza da percorrere: 6 ore
Numero di curve: 18
Senso di marcia: orario

RECORD

Distanza di gara: 6h00:30.876 (201 giri, 1186,101 km) - Marcel Fässler/André Lotterer/Benoît Tréluyer - Audi - 2015
Giro gara LMP1:
1:40.836 - Benoît Tréluyer - Audi - 2015
Giro prova LMP1: 1:39.534 - Brendon Hartley - Porsche - 2015
Giro gara LMP2: 1:49.087 - Mike Conway - Oreca - 2013
Giro prova LMP2: 1:47.090 - Luis Felipe Derani - Ligier - 2015
Giro gara GTE-Pro: 2:00.963 - Frédéric Makowiecki - Porsche - 2015
Giro prova GTE-Pro: 1:58.401 - Nick Tandy - Porsche - 2014
Giro gara GTE-Am: 2:02.026 - Pedro Lamy - Aston Martin - 2015
Giro prova GTE-Am: 1:59.055 - Samuel Bird - Ferrari - 2014

Vittorie pilota: 4 - Jacky Ickx, Jochen Mass, Allan McNish
Vittorie costruttore: 7 - Porsche
Pole pilota: 6 - Jochen Mass
Pole costruttore: 10 - Porsche
Podi pilota: 6 - Bob Wollek, Derek Bell, Allan McNish
Podi costruttore: 28 - Porsche

ALBO D'ORO

albodorosil

PROGRAMMA

Venerdì 15 aprile
12:15-13:45 (13:15-14:45) Prove Libere 1
16:30-18:00 (17:30-19:00) Prove Libere 2

Sabato 16 aprile
9:00-10:00 (10:00-11:00) Prove Libere 3
11:50-12:40 (12:50-13:40) Qualifiche

Domenica 17 aprile
12:00-18:00 (13:00-19:00) Gara - Eurosport 1 (17:00)

NB: tra parentesi gli orari italiani.

Immagine copertina: fiawec.com


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

Solo gli utenti registrati possono commentare.