Alessandro Secchi

SEVEN Volevo vedere la Indy...

di 15 maggio 2016, 02:00
Volevo vedere la Indy...

No, non ho sbagliato foto di copertina.

Questa sera sono andato fuori a mangiare, nella speranza di arrivare in tempo a casa per l'inizio della gara della Indycar sullo stradale interno di Indianapolis. Appuntamento alle ore 21.45, canale SkySport 2, diretta programmata.

Su SkySport 1 c'è quello che rimane del Milan contro la Roma, che sto registrando senza sapere nulla del risultato per poi soffrire una volta terminata la Indy. Su SkySport 3 il golf, sempre in diretta. Su SkySport F1 repliche varie tra qualifiche e post qualifiche.

Riesco miracolosamente ad essere a casa alle 21.40, e mi rendo conto che su SkySport 2 c'è, in diretta, la semifinale degli Internazionali d'Italia di tennis tra Djokovic e Nishikori. E la Indy? Come può iniziare alle 21.45, se la partita non vede ancora terminato il secondo set?!

Semplicemente, non inizia. O meglio... inizia, ma non su Sky, che posticipa progressivamente in programmazione l'inizio della trasmissione della Indy mentre, ovviamente, mi tocca andare alla ricerca di uno streaming per poterla vedere in diretta. Non si potrebbe parlare di streaming? Pazienza.

Ovviamente nessuna nota sui social o in sovrimpressione da parte di Sky che, stranamente, non risponde ai tweet quando si chiedono lumi su erroracci di programmazione di questo tipo. Alla fine, invece che comodo sul divano, mi trovo a seguire la corsa al PC mentre l'ora di inizio della gara su SkySport 2 viene posticipata costantemente, in relazione al proseguire della partita di tennis, che termina alle 23.20 circa. Nel frattempo, essendo su internet, mi compare in faccia il risultato della partita del Milan, che posso smettere di registrare. Poco importa che poi abbia fatto schifo come al solito. Alle 23.30, minuto più, minuto meno, inizia il collegamento con Indianapolis su SkySport 2, con tanto di sovrimpressione "DIRETTA ESCLUSIVA" (che sparisce dopo qualche minuto), mentre in realtà ad Indianapolis mancano meno di 15 giri al termine della corsa.

Non è la prima volta che mi capita un'esperienza simile. L'anno scorso si era verificato un anticipo di mezz'ora nella gara di Toronto per l'imperversare del maltempo. Avevo chiesto lumi su Twitter un paio d'ore prima dell'inizio, per sapere se la gara sarebbe stata comunque trasmessa in diretta adeguando la programmazione, senza avere la minima risposta. La gara è stata poi trasmessa all'orario indicato in programmazione originale, quindi in differita di mezz'ora. Via di streaming anche in quel caso. Uno dei commentatori, alla fine, mi rispose facendomi capire che non c'era da lamentarsi se non si era ricevuta risposta, perché i social sono un di più e non fanno parte dell'abbonamento. Peccato che in qualsiasi sessione di qualsiasi corsa si chiedano i pareri degli spettatori con l'hashtag #SkyMotori. Che poi si leggano sempre le stesse persone è un altro discorso.

Detto questo: considerato che la gara dell'Alabama della Indy 2016 era stata trasmessa su SkySport F1, sarebbe stato tanto difficile spostarla lì questa sera? Ma soprattutto, come si può preventivare l'orario di fine di una partita di tennis e programmare subito dopo una gara?

Inizio sinceramente a non avere più parole. Bravo Djokovic, comunque...

(Immagine di Novak: account Twitter Internazionali d'Italia)


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE

1 commento

Prendi parte alla discussione
  1. Michele Materazzi
    #1 Michele Materazzi 15 maggio, 2016, 08:34

    Colpa di chi regala 80 e rotti euro al mese ai monopolisti per una tv più scadente che mai

Solo gli utenti registrati possono commentare.