Villeneuve: "Ignorare un ordine di scuderia è sempre sbagliato"

di 29 marzo 2013, 16:30 96 visualizzazioni
Villeneuve: "Ignorare un ordine di scuderia è sempre sbagliato"

Anche Jacques Villeneuve, campione del mondo 1997, ha voluto dire la sua sulla questione Vettel-Webber. Dopo le recenti dichiarazioni rilasciate da altri ex piloti, ad esempio quelle di John Watson, il canadese ritiene che contraddire un ordine di scuderia sia profondamente sbagliato.

È facile fare le proprie scuse dopo. Lui ha la vittoria e i punti, mentre a Mark non è rimasto nulla” ha dichiarato a Auto Bild “Vettel ha preso la decisone per conto suo. Sei tu hai un contratto con il team, che ti paga, devi fare quello che ti dicono loro. È semplice.”

Ora in qualche modo i due piloti dovranno cercare di sopravvivere insieme fino al termine della stagione. Per l'anno prossimo, però, in Red Bull dovrebbero cercare un altro pilota al posto di Webber.

A esempio della sua tesi, Villeneuve ricorda Imola 1982, quando il padre perse la vittoria in favore del compagno di squadra Pironi: “Ignorare un ordine del genere è sempre sbagliato, basta ricordare mio padre e Pironi con i problemi che sono nati dopo." La gara successiva, a Zolder, Gilles perse la vita.


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE

2 commenti

Prendi parte alla discussione
  1. ilpezz87
    #1 ilpezz87 29 marzo, 2013, 21:08

    piena solidarietà a mark webber per il torto subito da chi si crede il dio della f1 x aver vinto 3 mondiali, 2 dei quali con l'aiuto proprio del buon mark...un pilota come mansell avrebbe come minimo tirato un cartone in faccia al tedeschino...

  2. Dariok
    #2 Dariok 29 marzo, 2013, 18:16

    Zolder è la prima cosa alla quale ho pensato anch'io: Gilles aveva tanta di quella rabbia dentro che probabilmente gli fece perdere quel tanto di lucidità che è indispensabile per chi sale su quei missili (che all'epoca non erano certo sicuri come oggi). Jacques stavolta ha pienamente ragione.... ma io non riesco proprio a biasimare Vettel per il bellissimo sorpasso

Solo gli utenti registrati possono commentare.