Vergne mette da parte la delusione di non essere stato scelto dalla Red Bull

di 05 febbraio 2014, 13:35 81 visualizzazioni
Vergne mette da parte la delusione di non essere stato scelto dalla Red Bull

Jean-Eric Vergne ha messo da parte la delusione di non esser stato preso dalla Red Bull, come compagno di squadra di Sebastian Vettel nella stagione 2014. Il pilota francese ha ammesso di aver fatto fatica a gestire la Toro Rosso, nella parte iniziale della stagione 2013, a differenza di Daniel Ricciardo, che è stato chiamato dalla Red Bull a sostituire Mark Webber, che si è ritirato dalla F1.

"È stato molto difficile" ha detto Vergne "Ma penso che la pausa invernale mi abbia aiutato a riflettere su tutto e sono giunto alla conclusione che non ci sia niente di sbagliato nell'essere in Toro Rosso".

"È l'opzione migliore per me e la Red Bull ha sempre preso le decisioni migliori per la mia carriera" ha detto il 23enne. "Se non mi hanno scelto, è perché hanno pensato che non fossi ancora pronto. Ho bisogno di lavorare di più in alcune aree specifiche. Sono pronto a fare molto meglio quest'anno". 

Vergne ha anche spiegato il suo approccio "filosofico" alla decisione di scegliere Daniel Ricciardo: "Ci sono due opzioni. La prima è non capire, arrabbiarsi - rimanerci male e pensare che tu sia il migliore e che gli altri si siano sbagliati".

"La seconda, che è quella che ho scelto, è capire i motivi della decisione e vederne i lati positivi. E lavorare su tutto ciò che ti permetterà di diventare un pilota migliore. E ovviamente, essere felice".


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

Solo gli utenti registrati possono commentare.