Alyoska Costantino

PAROLA DI CORSARO Un duello da sogno. Peccato che...

... non se lo sia filato nessuno di 13 novembre 2017, 20:04
Un duello da sogno. Peccato che...

È un peccato che questi due abbiano brillato come diamanti al sole proprio nel Gran Premio in cui, per ovvi motivi, sarebbero stati meno al centro dell’attenzione di sempre. Da tifoso di entrambi, mi è sembrato onesto dedicare loro un piccolo spazio in una bloggata, visto anche lo spettacolo che sono riusciti a tirare fuori negli ultimi giri del Gran Premio di Valencia. Infatti tra salvataggi al limite, sorpassi, cadute, mancati ordini di scuderia e ribaltamenti nella lotta per il mondiale piloti i due piccoletti della MotoGP, il rookie Zarco e l’eterno secondo Pedrosa, sono rimasti gli unici a giocarsi la vittoria che ha poi sorriso al “Camomillo”.

Eppure, nonostante i sorpassi e i controsorpassi degli ultimi cinque giri e la tenacia di Zarco non mollare nonostante le gomme alla frutta, questo duello è stato silenzioso come una mosca bianca, come se oramai i fan avessero considerato terminata la gara dopo la caduta di Dovizioso e la conquista matematica del sesto titolo di Marquez.

Mi rende particolarmente triste questa condizione d’interesse in cui vivono Zarco e Pedrosa, due piloti che io vorrei vedere sempre in lotta per la vittoria e non secondo determinate circostanze. Da una parte abbiamo infatti Dani, costretto da ben cinque anni a tenere il confronto con il pilota più ostico, quel Marc Marquez ridiventato campione ventiquattro ore fa, e nonostante ciò bravo a "tenere botta" pur subendo il confronto, vincendo ogni anno e facendo il suo in quanto gregario ormai affermato; Johann, dal canto suo, quest’anno ha pagato esageratamente l’esplosione di Dovizioso ma anche la sua fama di “pilota che guida come se stesse giocando alla Playstation”, che hanno completamente oscurato come nelle ultime uscite (a eccezione dell’Australia) sia stato lui a tenere a galla la baracca della Casa dei Tre Diapason, non godendo nemmeno dell’aiuto dell’infortunato Folger.

Quello visto a Valencia è stato un duello da me molto atteso e sinceramente esaltante, ma che sembrava interessasse solo al sottoscritto in tutto il mondo. Capisco che un pilota, in particolar modo il povero Pedrosa, venga visto sottotono quando viene "stracciato" dal proprio compagno di squadra, ma se anche quando vince viene a lui riservato questo trattamento, la cosa non può che rendere me (e probabilmente anche lui) triste.

Io spero davvero che tra i lettori di quest’articolo ci sia qualcuno che abbia prestato attenzione e che si sia alzato sul divano per il loro duello, perché anche loro meritano questo genere di attenzione ed esaltazione. Dal canto mio, a Johann e Dani mando questo messaggio: questo vero e proprio “dream match” tra voi due mi ha sinceramente scaldato il cuore in una giornata che già di emozioni ne aveva vissute, e quindi vi ringrazio enormemente. Aggiungo quindi anche loro alla lista della gente da ringraziare per quest’annata di Motomondiale.

Fonte immagine: motogp.com


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

Solo gli utenti registrati possono commentare.