Ufficiale: Kevin Magnussen debutterà con la McLaren nel 2014

di 14 novembre 2013, 15:30 140 visualizzazioni
Ufficiale: Kevin Magnussen debutterà con la McLaren nel 2014

La notizia era nell'aria da giorni e, finalmente, è arrivata anche l'ufficialità: Kevin Magnussen è il nuovo pilota della McLaren-Mercedes per la stagione 2014. Il pilota danese, figlio d'arte, prenderà il posto di Sergio Perez e troverà come compagno di squadra Jenson Button. L'anno prossimo la McLaren proverà quindi a ripetere l'operazione-Hamilton con il campione in carica della Formula Renault, nonostante le condizioni in cui avverrà il debutto del danese saranno ben diverse rispetto a quelle trovate dall'anglo-caraibico nel 2007: Hamilton ha potuto macinare migliaia di chilometri (si parla di circa 15 mila chilometri) tra il 2006 e l'inizio del 2007, senza alcuna restrizione regolamentare; Magnussen invece ha percorso 600 km con la vettura di quest'anno, mentre l'anno prossimo, prima di Melbourne, proverà la nuova MP4-29 soltanto per una manciata di giorni prima del debutto di Melbourne.

Nato a Roskilde il 5 ottobre 1992, Kevin Magnussen debutta con le monoposto nel 2008 dominando la Formula Ford danese con 11 vittorie e 6 pole position; l'anno dopo passa alla Formula Renault dove conclude l'Eurocup 2.0 in settima posizione e il campionato NEC in seconda, dietro ad Antonio Felix da Costa; nella serie nordeuropea, inoltre, conquista 2 pole, 12 podi e una vittoria, guadagnandosi il titolo di Rookie of the Year. Questi risultati gli valgono la chiamata da parte della McLaren che ad inizio 2010 lo mette sotto contratto, inserendolo nel suo programma giovani.

Tra il 2010 e il 2011 Magnussen corre in Formula 3, prima nella serie tedesca e poi in quella britannica. Nel 2010 Magnussen vince 3 gare che gli valgono il terzo posto nella classifica generale assoluta e la vittoria nella classifica riservata ai rookie; l'anno successivo corre nella Formula 3 britannica dove vince 7 gare (su 30) e conquista il secondo posto in classifica generale dietro al compagno di squadra Felipe Nasr; ancora una volta Magnussen è il migliore tra i rookie del campionato.

Nel 2012 Magnussen torna alle World Series by Renault, ma stavolta nel campionato principale, la Formula Renault 3.5. L'anno del debutto nella massima serie delle categorie by Renault non è dei più facili: alcuni problemi meccanici, un paio di episodi sfortunati e qualche incidente di troppo lo relegano alla settima posizione nella classifica del campionato; l'unica gioia dell'anno è la vittoria di Spa in gara-2, ottenuta dopo aver conquistato la pole position. Al termine del campionato 2012, Magnussen partecipa per due giorni ai test di Abu Dhabi con la McLaren, facendo segnare dei buoni tempi.

Il 2013 è l'anno della consacrazione: grazie al supporto della sua nuova squadra, la DAMS, Magnussen riesce a coniugare velocità e costanza di rendimento: 5 vittorie, altrettanti secondi posti e tre terzi (su 17 gare) gli consentono di conquistare il titolo con 60 punti di vantaggio sul suo più diretto rivale, Stoffel Vandoorne, pure lui membro del programma giovani McLaren; a luglio prende parte ad una sessione di test a Silverstone con la McLaren e percorre ben 100 giri, pari a quasi 2 Gran Premi interi, ottenendo prestazioni di tutto rispetto ed impressionando favorevolmente tutta la squadra, che ha deciso quindi di non farlo esordire con un team minore, come Force India o Marussia, ma direttamente con la squadra principale.

Queste le parole di Martin Whitmarsh: "Siamo felici di annunciare che Kevin farà parte, assieme a Jenson, della squadra McLaren del 2014. La velocità, l'intelligenza e il modo di condurre le gare di Jenson sono state un grande vantaggio per la McLaren, ma il suo talento come collaudatore e la sua conoscenza tecnica senza eguali saranno ugualmente preziosi durante l'inverno e la prossima stagione, adesso che ci apprestiamo a vivere un periodo di transizione verso una nuova formula, più difficile dal punto di vista tecnico".

"Kevin d'altra parte ha molto talento e una grande forza di volontà, per questo ci aspettiamo molto da lui. Ogni volta che ha guidato una Formula 1 si è sempre mostrato molto veloce e metodico e le sue valutazioni sul comportamento della macchina sono sempre state eccellenti. Inoltre, il modo in cui quest'anno ha vinto la Formula Renault 3.5 è stato davvero eccezionale: ha messo in mostra non solo tutta la sua velocità, ma anche la sua maturità e l'abilità nel gestire al meglio un campionato".

"Vorrei infine cogliere quest'opportunità per ringraziare Checo, che ha vissuto con noi una stagione molto difficile: è un bravo ragazzo e un buon pilota, veloce e battagliero. Tutta la McLaren gli augura il meglio per il futuro".

Queste le parole del nuovo pilota della McLaren: "Sono davvero felice di fare il mio debutto con la Formula 1: questa squadra è il massimo. Fin da quando ero bambino ho sognato di guidare per la McLaren, e non esagero se dico che ho dedicato ogni giorno della mia vita per diventare un pilota McLaren in Formula 1. Ho un enorme rispetto per tutti alla McLaren e vorrei ringraziare tutti, ma specialmente Martin, per avermi dato quest'opportunità; non vi deluderò".

"Per me Jenson è il compagno di squadra ideale: ovviamente è molto veloce, ma ha anche una grande esperienza ed è estremamente competente dal punto di vista tecnico. È un campione del mondo, che è quello che spero di diventare anch'io un giorno, e sono deciso ad imparare tutto il possibile da lui".


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

Solo gli utenti registrati possono commentare.