Two races is megl che uan

di 28 gennaio 2016, 11:30
Two races is megl che uan

Pare sia tornata in auge la proposta di sdoppiare i Gran Premi di Formula 1 in due mini eventi, da disputarsi rispettivamente al sabato (una qualification race, la chiamano loro) e alla domenica, sulla falsa riga di quanto accade in GP2.

Sono anni che, periodicamente, si discute di questa cosa, e uno dei primi a proporla fu nientepopodimeno che Flavio Briatore, il quale voleva che la F1 diventasse esattamente come la GP2, con tanto di griglia invertita per gara-2.

Ora, sostanzialmente, si vorrebbe stabilire la griglia di partenza del GP propriamente detto con una gara sprint da corrersi il sabato. Spettacolo.

La F1 non lascia, ma raddoppia. Secondo voi, è una soluzione credibile per far riguadagnare appeal a questa categoria? Proviamo un attimo a ragionare per paradossi: se ci lamentiamo della noia (e ci tengo a ribadire per l'ennesima volta che il problema della F1 non è la mancanza di sorpassi, bensì la mancanza di competizione) di praticamente 9 gare su 10, non è che risolviamo il problema raddoppiando le gare, anzi! Ci lamenteremmo anche delle gare sprint! Ergo, questa proposta è assurda non solo in linea teorica (per ragioni prima di tutto storiche), ma anche in linea pratica!

Praticamente, e so bene di scoprire l'acqua calda, si tratterebbe dell'ennesimo colpo a effetto per provare a salvare il salvabile, senza capire in nessun modo che, il salvabile, lo si salva proprio rinnegando completamente tutte queste regole -e politiche- che hanno fatto sì che la principale categoria automobilistica si trasformasse in un carrozzone patinato e piatto, dove la componente sportiva/agonistica è tendente a zero.

Sul serio, auguriamoci che una cosa del genere non succeda mai, e che continueremo ad avere un week-end di gara composto da una qualifica al sabato e una gara alla domenica, punto e basta. Semmai, si potrebbe (anzi, si dovrebbe) rivedere il format delle qualifiche, ma sempre e solo se si scongiura il rischio che la proverbiale toppa non sia peggio dell'altrettanto proverbiale buco.

Staremo a vedere, ché tanto la volubilità di certe figure è ben nota...


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE

6 commenti

Prendi parte alla discussione
  1. Lucifero Regazzoni
    #1 Lucifero Regazzoni 20 marzo, 2016, 21:28

    Sdoppiare una gara dividendola in due distinti mini GP? A me pare una bestemmia, ma se fossero corse oneste (senza regole strane, come la classifica invertita) e puramente sportive (senza aiuti discriminanti, tipo doping aerodinamico del sorpassante), ci potrebbe perfino stare...
    Certo, questo tipo di uscite contraddistinguono personaggi apocrifi all'automobilismo sportivo, gente come Bernie o Briatore, che pompano da sempre per aumentare la componente spettacolare della formula uno. Di sparate ne abbiamo sentite tante nel corso degli anni e, anche se somigliano a deliri geriatrici di personaggi che hanno superato abbondantemente l'età pensionabile, sono comunque delle testimonianze di una pulsione insita in questo sport: nella formula uno c'è qualcosa che non funziona e gli individui che dovrebbero risolvere il problema sembrano cercare la cura nella direzione sbagliata.
    Che siano gare divise in due, zavorre, ribaltoni in griglia, punteggio doppio, o dementi provocazioni come l'idea di scambiare i piloti o partire a piedi come a Le Mans, mi pare evidente che uno dei problemi cronici di questo sport sia proprio l'eccessiva fantasia di quelli che decidono le regole. Che dignità può avere una disciplina che cambia regolamento praticamente ogni anno? Forse oltre al buonsenso serve anche un po' di stabilità...

  2. GCMars
    #2 GCMars 1 febbraio, 2016, 00:34

    Sono d'accordo su: libertà per i motori e abolizione del parco chiuso.
    Non sono d'accordo su: ritorno dei rifornimenti e format delle qualifiche.
    Il sistema di punteggio migliore per me è il 10-6-4.
    La questione dei diritti TV è ben più complessa, ora come ora è improbabile che torni in chiaro.

  3. Marco Molinari
    #3 Marco Molinari 29 gennaio, 2016, 12:47

    Son d'accordo su punteggio (il migliore -e mai usato- per me sarebbe 10-7-5-4-3-2-1) e levare il parc fermè, per il resto:
    1) le qualifiche con un giro secco lanciato sono -senza mezzi termini- un'idiozia, sia per il risultato (se poi piove? O si asciuga la pista? Risultati falsati) sia per lo spettacolo (che senso ha vedere un pilota alla volta e UN giro? Oggi abbiamo sempre minimo 10 piloti a tirare come pazzi per un'ora...)
    2) i rifornimenti vi prego mai più, infatti appena ne han parlato (di ripristinarli) Charlie s'è fatto una grassa risata e ha declinato al volo: 1994-2009 le gare più noiose della storia infatti sono stati aboliti con festeggiamenti degni di Rio: le gare erano diventate patetiche, trenini e sorpassi ai box ovunque

  4. Fabio Nicola Mondini
    #4 Fabio Nicola Mondini 28 gennaio, 2016, 20:19

    2 gare in tv maggiori guadagni per qualcuno. Formula 1, maggiore espressione del motorspor in pista. Poche regole chiare senza dubbi di interpretazione. Lunghezza altezza larghezza massimi consentiti peso minimo e cilindrata motore. Niente regole sulle ali mobili, cazzata quella che chi sta dietro apre l ala e l altro resta a guardare. Se hai i soldi resti in f1 altrimenti vai a correre con è carretti

  5. Alyoska Costantino
    #5 Alyoska Costantino 28 gennaio, 2016, 16:24

    Mio personale soluzioni per far tornare la F1 sempre gradevole:
    -Più libertà per quanto riguarda scelta dei propulsori e di telaio
    -Qualifiche con la roulette del giro secco
    -Strategie basate non solo sulle gomme ma anche i rifornimenti
    -Modifiche di assetto consentite tra sabato e gara
    -Punteggio: 1°-9, 2°-6, 3°-4, 4°-3, 5°-2, 6°-1
    -Far tornare la F1 liberamente sulla TV in chiaro
    Ditemi che ne pensate :'D

  6. Griforosso
    #6 Griforosso 28 gennaio, 2016, 15:44

    Volendo fare l'ottimista oltre ogni logica mi chiedo se una doppia gara Sabato/Domenica non possa risultare migliorativa di quanto avviene ora. Una gara sprint il sabato ed una più lunga di domenica. Il sabato i piloti potrebbero correre senza tattiche di sorta e la domenica consolidare, a livello di punti del sabato + domenica, il risultato del week end. Se mai bisognerebbe sapere se tra il sabato e la domenica sarebbero permesse modifiche tecniche e di assetto. Chissà se l'analogia con quanto previsto con la GP2 sia totale o vista la differenza tra le vetture che in F1 esiste e in GP2 no si possa pensare ad una dinamica sportiva di ben altro spessore. Resto comunque d'accordo che in F1 deve tornare la COMPETIZIONE, i sorpassi arriveranno da soli. Con vetture così complicate si ha un parco contendenti con vetture che prevedono soluzioni tecniche esageratamente diverse per prestazioni conseguenti. Un regolamento più SEMPLICE, a mio avviso, con maggiore facilità riporterebbe la COMPETIZIONE con tutto il bello che ne deriverebbe.  Un saluto a tutti gli Appassionati e sempre Viva FERRARI

Solo gli utenti registrati possono commentare.