Stuck crede che sarà Hulkenberg a vincere a Melbourne

di 13 marzo 2013, 12:30 80 visualizzazioni
Stuck crede che sarà Hulkenberg a vincere a Melbourne

Hans-Joachim Stuck, responsabile del reparto corse Volkswagen, ha fornito un originale pronostico per questo weekend che darà il via alla stagione 2013. "Credo che sarà Nico Hulkenberg a vincere la prima gara a Melbourne" ha detto l'ex pilota tedesco alla televisione austriaca Servus TV. "Secondo me la Sauber potrà essere la sorpresa dell'inizio del campionato: la macchina sembra essere competitiva, e lo stesso hanno detto molte altre persone all'interno del paddock dopo i test; inoltre Nico ha il talento per sfruttare al massimo il potenziale della vettura."

Il fondatore della squadra elvetica, Peter Sauber, non è tuttavia dello stesso avviso: in un articolo comparso sul "Sonntagblick", egli afferma infatti che quest'anno si aspetta di vedere il suo team lottare a centro gruppo; lo svizzero ha poi aggiunto: "Come accaduto nel 2012, le prestazioni delle vetture saranno molto simili", lasciando intendere che non esclude la possibilità di qualche exploit occasionale.

Patrick Head, ex direttore tecnico e cofondatore della Williams, è d'accordo: "Si può dire che tutte le squadre di centro gruppo, Force India, Toro Rosso, Williams e Sauber, hanno fatto dei bei passi in avanti", ha scritto Head sulle colonne del "Guardian", "e tutte queste 4 vetture mi sembrano estremamente valide."

Flavio Briatore, ex responsabile in pista del team Renault F1, approfitta del fatto che i team di centro gruppo si stanno pian piano avvicinando ai top team per tornare a ribadire, ai microfoni di Sky Italia, la necessità di ridurre drasticamente i budget. "Spesso negli ultimi tempi abbiamo visto Lotus o Sauber, che spendono 90/100 milioni di euro, lottare con team come McLaren, Ferrari, Red Bull e Mercedes che spendono 3 volte più di loro. Senza dubbio c'è la possibilità di avere una Formula 1 con budget molto più bassi, vetture più vicine tra di loro ed uno spettacolo decisamente migliore."

Patrick Head fa notare che con la situazione attuale sarà molto difficile per Caterham e Marussia riuscire ad avvicinarsi alle squadre di centro gruppo: "Per loro non sarà facile: la Williams ha circa 480 dipendenti e la gran parte dei pezzi delle macchine viene prodotta in fabbrica a Grove, non da fornitori esterni. Sarà difficile per Caterham e Marussia risalire la china e diventare una squadra con questo tipo di organizzazione"


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

Solo gli utenti registrati possono commentare.