Sorpassi di Vettel OK per la FIA. Fine dei giochi, in tutti i sensi.

di 29 novembre 2012, 13:05
Sorpassi di Vettel OK per la FIA. Fine dei giochi, in tutti i sensi.

In Spagna se ne dovranno fare una ragione.

La FIA ha comunicato in mattinata, con un laconico "no case to answer", la legittimità del controverso sorpasso di Vettel ai danni di Vergne, al giro 4 del GP del Brasile, e l'infondatezza delle accuse portate avanti in questi giorni su azioni illegali e non analizzate e/o sanzionate a dovere.

Come già documentato ieri sera, era presente una bandiera verde (già sventolata al giro 3) alla fine della curva 3 da parte di un commissario di gara. La FIA ha spiegato che il pannello luminoso con bandiera gialla era in corrispondenza dell'inizio della stessa curva 3, e la sua competenza terminava 150 metri prima della curva 4, dove era posizionato un altro pannello. A metà distanza tra i due pannelli, cioè all'inizio del rettilineo opposto, era presente una postazione di commissari. Uno di loro agitava bandiera verde, che ha prevalenza sui pannelli. Questo autorizzava il sorpasso sia a Vettel sia agli altri piloti in corsa.

La FIA ha pertanto dichiarato il caso chiuso, dopo che la Ferrari aveva visionato le immagini e richiesto un chiarimento ufficiale.

Termina qui, quindi, la polemica alimentata dai media spagnoli, che hanno tentato di gettare ombre su tre dei sorpassi eseguiti da Sebastian durante la sua rimonta dalle ultime posizioni. Prima su quello ai danni di Kobayashi, dove la segnalazione non era di bandiera gialla (lampeggiante) ma di bandiera giallo/rossa (fissa) indicante pista scivolosa, successivamente sui sorpassi ai danni di Pic (al giro 3) e su Vergne al giro successivo. In entrambi gli ultimi due casi, è stato confermato che le azioni si sono svolte regolarmente.

La polemica, partita in Spagna, si è poi spostata in italia, con social network e media in rivolta per la presunta 'ladrata' di Vettel ai danni della Ferrari e di Alonso, documentata con immagini e video dettagliati riguardanti la malefatta che sarebbe costata il titolo al pilota spagnolo.

Come sempre, in queste occasioni, sarebbe giusto verificare attentamente il materiale prima di avanzare sospetti senza prove certe. Detto questo, di base manca anche conoscenza delle regole. Le bandiere sventolate dai marshall hanno sempre la precedenza rispetto ai pannelli luminosi disposti per la pista. Come in strada, dove il vigile prevale sul semaforo.

Caso chiuso, quindi. E Mondiale al sicuro. Per le polemiche, ci si rivede nel 2013.


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE

13 commenti

Prendi parte alla discussione
  1. luciano
    #1 luciano 2 dicembre, 2012, 17:53

    secondo me dovrebbero migliorare i cartelli... non è facile distinguere l' arancione dal giallo, almeno in tv... secondo me qualche pilota ha pure rallentato facendo passare vettel, pensando alle bandiere gialle, ovviamente ha sbagliato a rallentare perche non c'era motivo..

  2. Griforosso
    #2 Griforosso 29 novembre, 2012, 18:12

    Io credo che la Ferrari abbia chiesto un chiarimento alla FIA per chiudere definitivamente ogni lamentela o supposizione sia essa giornalistica che dei tifosi. D'altro canto il Mondiale la Ferrari ed Alonso non l'hanno perso per quel sorpasso che Vettel avrebbe potuto fare anche un paio di giri dopo (ce lo vedete Vergne ad ostacolare Vettel ? un po' di realismo ci vuole) ma perché la F2012 era ormai giunta al massimo del suo possibile sviluppo ed il progetto non permetteva evoluzioni sostanziali tali da renderla competitiva se non rifacendo in parte il telaio. Questa è la mia opinione anche in considerazione del fatto che tra l'alettone anteriore e quello posteriore (estrattore compreso) ci sono ancora tre metri e mezzo ca. di macchina che qualcosa vorranno pur dire, o no??!!

  3. Sévero
    #3 Sévero 29 novembre, 2012, 17:45

    Se veramente vi fosse stat l'infrazione dovevano punirla subito od appena finito il GP ora è troppo tardi, non copiamo da altri sport processi a posteriori e movioloni che non servono a nulla.

  4. GiuseppeRuff92
    #4 GiuseppeRuff92 29 novembre, 2012, 15:04

    meno male...

    sarebbe stato un insulto alla F1 degli anni 70'-80' dove le macchine venivano lasciate a bordo pista senza sventolare bandiere su tutto il circuito per tutta la gara

  5. Dariok
    #5 Dariok 29 novembre, 2012, 14:55

    my two cents:
    le polemiche erano troppe in Italia e non solo; la Ferrari ha chiesto chiarimenti perché ci fosse un comunicato ufficiale della fia e non solo chiacchiere da bar sport sui giornali. Chiarimento, fine delle polemiche e delle critiche di chi voleva un ricorso Ferrari

  6. Maria
    #6 Maria 29 novembre, 2012, 13:50

    caro Alessandro, la cosa tristissima in questa vicenda non é che i media spagnoli abbiano evidenziato un presunto sorpasso "irregolare" di Vettel. (ci sta, anni fa fu pubblicato un video su YouTube fatto da uno spettatore col cell. che mostrava come Massa fosse leggermente fuori dalle righe che delimitano la piazzola di partenza in griglia, anche lì tutto concluso con un nulla di fatto visto che nè Whiting né i sensori della FIA avevano rilevato nulla di irregolare).
    E al Fuji 2007 se non erro, un video di uno spettatore scagionò Vettel che aveva tamponato il futuro compagno di team Webber in regime di Safety Car perché fu provata la responsabilità di Hamilton che aveva frenato di colpo davanti ai 2.
    Quello che trovo triste ripeto, non é il filmato in sé: sono le polemiche alimentate da giornalisti italiani come Sabbatini di Autosprint o Vanzini di Sky (a cui ci dovremmo abbonare per avere un commento imparziale) che facendo questo lavoro da tanti anni dovrebbero sapere le regole sulle bandiere prima di pubblicare articoloni in prima pagina.
    Lo stesso Vanzini su Twitter ha segnalato il video ad alo_oficial, e che la Ferrari abbia chiesto dei chiarimenti alla FIA mi sembra ancora più ridicolo. Penso che la FIA a differenza di noi possa vedere e conoscere la telemetria di Vettel, Vergne, Kobayashi, Pic e tutti gli altri coinvolti e sapere se hanno rallentato o meno (in casi dubbi quest'anno sia Schumacher che Alonso sono stati assolti da analoghe accuse dopo aver visionato le loro telemetrie) ed oltretutto Vergne in quel punto aveva rallentato così tanto che Vettel se non lo avesse passato lo avrebbe tamponato di sicuro.
    Insomma sia la Ferrari che la stampa italiana in questa occasione hanno fatto una figura un po' da cioccolatai mi pare - non me ne vogliano i tifosi ferraristi.
    Che io semplice appassionata possa non conoscere tutte le regole lo accetto, che non le conosca una persona che lavora in quel settore mi sembra inammissibile.
    In Ferrari avrebbero gradito vincere un Mondiale piloti per squalifica dell'avversario a 4 giorni dalla conclusione della gara?
    Beh visto che non facevano che augurarsi la rottura dell'alternatore di Vettel mi sa di sì, ma é vincere questo?
    Per i tifosi Ferrari dico: me la prenderei anche se polemiche simili le facessero Vettel e la Red Bull, statene certi.

    • Krusty
      Krusty 29 novembre, 2012, 13:56

      "oltretutto Vergne in quel punto aveva rallentato così tanto che Vettel se non lo avesse passato lo avrebbe tamponato di sicuro."

      D'accordo con tutto il commento ma questo no: si Vergne era più lento, ma non ha rallentato. Anzi, Vettel ha usato anche il Kers

      • Alessandro Secchi
        Alessandro Secchi Author 29 novembre, 2012, 13:57

        Giusto. Ricordatevi Hamilton a Austin come ha passato Vettel, sembrava una F1 contro una GP2.

      • Maria
        Maria 29 novembre, 2012, 14:10

        @Krusty: dal video che ho visto io mi pareva un rallentamento notevole da parte di Vergne, può anche darsi che abbia ragione tu visto che di questo video purtroppo circolano 3-4 versioni diverse 😉
        @Alessandro Secchi: ad Austin Vettel non aveva velocità di punta, da quanto detto da Mazzoni & Co.

  7. IceKimi
    #7 IceKimi 29 novembre, 2012, 13:42

    Era ora

  8. Camy
    #8 Camy 29 novembre, 2012, 13:21

    mi è sembrato assurdo pensare che con un mondiale in gioco Vettel potesse aver fatto un sorpasso irregolare senza che nè i commissari nè nessuno ai box se ne fosse accorto. Anche perchè avrebbe avuto tutto il tempo di cedere la posizione e poi risuperare, sarebbe stata una disattenzione eccessiva da parte dei box.
    Cmq finalmente una presa di posizione della FIA, adesso la smetteranno con questa storia.

  9. giobba
    #9 giobba 29 novembre, 2012, 13:09

    ma perchè devono rendersi così tanto ridicoli??
    addirittura una richiesta scritta di chiarimento
    io al posto di Domenicali avrei diramato un comunicato ufficiale dicendo che la Ferrari prende le distanze dalle polemiche legate al sorpasso di vettel..non capisco..

    • Camy
      Camy 29 novembre, 2012, 13:24

      Ecco, quello sarebbe stato un gesto apprezzato, ma anche un semplice starsene zitti e far finta di niente.

Solo gli utenti registrati possono commentare.