Sergio Perez e la Force India all'attacco dopo l'incidente con Massa

di 10 giugno 2014, 09:30
Sergio Perez e la Force India all'attacco dopo l'incidente con Massa

Felipe Massa ha definito pericoloso il comportamento di Sergio Perez; anche i giudici di gara devono aver pensato altrettanto, ma forse non troppo, visto che gli hanno dato "solo" cinque posizioni di penalità per il prossimo Gran Premio d'Austria. Il messicano, dal canto suo, ha rimandato le critiche al mittente. O meglio, ai mittenti, dato che anche Rob Smedley si era espresso in merito all'incidente di domenica: l'ingegnere aveva dichiarato che, dati i problemi di freni, sarebbe stato meglio far rientrare la monoposto ai box.

crash_perezmassa

L'immagine riporta le traiettorie di Massa (verde), Perez (arancio) e Vettel (viola) al momento dell'incidente.

"Ho visto parecchi replay dell'incidente e non posso fare a meno di notare come Felipe giri a destra poco prima di colpirmi. Posso solo pensare che abbia cambiato idea e volesse solo rientrare nella sua traiettoria, ma il suo giudizio errato ci è costato molti punti" ha dichiarato il messicano "Stavo seguendo la stessa traiettoria, come nei giri precedenti e sono stato colpito da Massa. C'era molto spazio sulla sinistra per tentare un sorpasso pulito e non capisco perché dovesse farlo da così vicino".

Riguardo al fatto che occorresse riportare ai box la monoposto, come aveva detto Rob Smedley, Perez ha risposto: "Non sono felice di questi commenti che sostenevano che si dovesse ritirare la monoposto. Era perfettamente guidabile con qualche correzione e siamo andati bene sino a quando non siamo finiti fuori. Tutte le altre monoposto in situazioni simili hanno finito la gara senza problemi".

Sarebbe interessante capire quale replay abbia visto Sergio Perez, intanto, un'immagine piuttosto dettagliata e ben descritta mostra le traiettorie di Vettel, Massa e Perez nel momento dell'incidente. Ve la riportiamo a lato per amor di completezza. Grazie a quest'immagine, qualche dubbio circa le dichiarazioni di Perez, che dice di non essersi affatto mosso dalla sua traiettoria viene eccome. Poi, ciascuno è altrettanto libero di incolpare Felipe Massa per un presunto e non meglio precisato "errore di valutazione". C'è chi più serenamente lo definisce un normale incidente di gara, fortunatamente senza conseguenze.

Vorremmo anche chiedere alla Force India che tipo d'immagine voglia dare di sé, dopo questo post su Facebook - decisamente poco professionale e molto risentito, se vogliamo proprio dirlo. Forse non sarebbe meglio muoversi facendo un ricorso ufficiale? O qualche genio del marketing e della comunicazione ha pensato bene di alimentare la discussione e il vespaio tra i fan e gli utilizzatori medi di Facebook... Insomma, se la FIA ha voluto punire ufficialmente la Force India, esiste sempre un social network dove fornire una propria versione dei fatti per il "popolo" della rete, la cui opinione può essere diametralmente differente da quella ufficiale. Il fatto è che una reazione così scomposta e anche infantile fa davvero pensare. Un conto è difendere il proprio pilota, un altro è gettare benzina sul fuoco su una polemica, che non è troppo ben supportata, peraltro, perché uno screenshot preso da un video ha ben poco di chiaro, secondo noi. E per dimostrare la propria innocenza in Rete, uno screenshot misero, quando si hanno fior fior di telemetrie e video a disposizione, è un po' poco.


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE

1 commento

Prendi parte alla discussione
  1. Roberto
    #1 Roberto 10 giugno, 2014, 19:00

    le mie prime parole sono state: ma guarda quel c...ne di Massa. Ma dopo riguardando il replay si vede nettamente lo scarto verso sinistra di Perez. Comunque massa non è esente da colpe è uscito troppo tardi dalla scia di Perez, c'era ancora un intero giro da fare ed era nettamente più veloce

Solo gli utenti registrati possono commentare.