Sebastian Vettel: "C'è ancora molto lavoro da fare"

di 19 febbraio 2014, 20:27
Sebastian Vettel: "C'è ancora molto lavoro da fare"

Sebastian Vettel non si illude dopo questi due giorni in Bahrain. Dopo i test di Jerez, dove il tedesco è riuscito a fare pochissimi giri (21 i giri totalizzati in quattro giorni), in Bahrain è riuscito a farne solo altri 14. La situazione non sembra essersi risolta, malgrado due settimane e mezzo di intenso e continuo lavoro nel team, ma dopo una giornata finita (letteralmente) in fumo, il campione del mondo in carica ha ammesso che i problemi del team sono ben lontani dalla risoluzione.

"Non è facile trovare una soluzione rapida, penso che però, nel frattempo, stiamo capendo la natura dei problemi. Abbiamo risolto i problemi di Jerez, dove avevamo un problema con la temperatura e il surriscaldamento. Ma molto spesso, sembri sistemarne uno e un altro salta fuori all'improvviso". "C'è molto lavoro da fare da parte della Red Bull, da un punto di vista dell'affidabilità - e da un punto di vista delle temperature generali della macchina - e ci sono alcune cose su cui anche la Renault deve lavorare. Non è giusto, però, separare le colpe: siamo una squadra e siamo stati vincenti negli ultimi anni, assieme. Non è l'inizio che speravamo di avere, ma abbiamo ancora un po' di tempo e persone in gamba nel team che speriamo possano mettere fine ai nostri problemi".

Dopo aver fatto un tempo di tre secondi più lento del leader, Vettel ha ammesso di non aver ancora avuto l'occasione per spingere con la sua RB10.

"Ovvio che non siamo contenti di come siamo messi in questo momento, ma per fortuna c'è una lunga strada davanti a noi. È anche difficile dire a che punto siamo, non ho potuto spingere la monoposto al massimo. Nei primi giri ho avuto buone sensazioni, ma abbiamo bisogno di più giri per giudicare la RB10, la performance generale e l'affidabilità. Non so come stiano andando veramente gli altri team, so solo che riescono a girare di più. Non so se hanno più o meno problemi di noi, ma c'è ancora tanto da fare".

 


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

Solo gli utenti registrati possono commentare.