SBK Sykes ancora una volta in pole a Donington

Tom il favorito per la gara. Piloti e squadre in lutto per Nicky Hayden di 27 maggio 2017, 13:24
SBK | Sykes ancora una volta in pole a Donington

In un weekend a Donington Park in cui si respira un’aria pesantissima, dopo l’incidente in bici e la morte di Nicky Hayden, a strappare la sua prima pole stagionale è stato Tom Sykes. Il #66, come al solito favoritissimo in questa pista molto tecnica e difficile nella messa a punto, ha segnato la sua 40a pole position e la quinta sul tracciato vicino alla mitica foresta di Sherwood. Con lui in prima fila partiranno gli altri due protagonisti del mondiale, Rea e Davies, staccati però di ben tre e sei decimi rispettivamente. Tom ha staccato il nuovo record della pista in 1:26.641. Il meteo, come visto nella terza Prova Libera, potrebbe essere fondamentale.

In segno di lutto la squadra Ten Kate Honda ha lasciato la moto di “Kentucky Kid” nel suo box, non sostituendo il pilota americano per almeno questo fine settimana. Tra le altre notizie, da segnalare la presenza di due wild card (cosa comune in Inghilterra, per i piloti provenienti dalla BSB): Jake Dixon e Leon Haslam.

La Superpole è ovviamente iniziata dalla prima sessione con un tempo soleggiato e con parecchi piloti di fascia alta al suo interno: tra tutti Eugene Laverty, che a causa della già citata pioggia in FP3 non si è potuto qualificare direttamente tra i migliori dieci. Oltre a lui nella SP1 da segnalare le presenze di Torres e Forés. Alla fine di questa prima parte di Superpole, i due piloti più veloci sono stati proprio i favoriti Laverty (in difficoltà tuttavia sui rampini di Donington, per i soliti problemi di maneggevolezza della RSV4) e Forés. Un gran peccato per le BMW Althea di Torres e dell’italiano Raffaele De Rosa.

La SP2 è stata sin dall’inizio a senso unico, con Sykes di molte spanne sopra al compagno due volte campione e a Davies. I momenti clou della sessione, oltre al giro record, sono stati il rischio pazzesco di Laverty al penultimo tornantino, con gomma posteriore sollevata da terra e moto completamente scomposta, e i traversi di Sykes con gomma fumante nel secondo settore. Sul resto dello schieramento, in seconda fila partiranno Lowes, Melandri (ancora difficoltà per lui nei cambi marcia) e Laverty. Benissimo Haslam , nonostante una caduta che non gli ha permesso di migliorare il tempo.

Al via, alle ore 16:00 italiane, ci saranno quindi le Kawasaki come protagoniste di gara-1, nella speranza che le bicilindriche di Borgo Panigale sappiano opporre resistenza a dovere. Melandri, già vincitore due volte qui (con Yamaha e BMW) potrebbe sperare nel colpaccio in caso di problemi per Sykes. Alte aspettative anche per Lowes, che corre in casa. L’appuntamento è tra quindi meno di tre ore.

Fonte immagine: worldsbk.com


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE