SBK La Superpole a Misano Adriatico va a Tom Sykes

Sesta pole di fila su questo tracciato per il campione del mondo 2013. Dietro Rea e Melandri di 17 giugno 2017, 11:51 153 visualizzazioni
SBK | La Superpole a Misano Adriatico va a Tom Sykes

In un weekend dove si comincia a discutere seriamente sulle regole del campionato 2018 e sul mercato piloti, davanti ci sono sempre quelle quattro moto: le due ZX-10RR e le due Panigale. Stavolta a ottenere la pole position è stato Tom Sykes, che ha portato a sei la sua serie di pole consecutive nella Riviera di Rimini (striscia che si allunga dal 2011) grazie a un crono di 1:33.662. A ben tre decimi il suo compagno-rivale Jonathan Rea, che qui potrebbe pagare il conto dello “sgarbo” fatto a Sykes a Donington, dove ha perso sul suo tracciato preferito. Terzo un ottimo Marco Melandri, che si è fermato a un decimo da Rea grazie a uno splendido quarto settore e che è ben messo anche sul passo gara dopo i risultati della FP3. Quarto partirà Chaz Davies, che durante le prove ha montato un copri cerchio in carbonio sulla gomma posteriore.

La Superpole 1 ha visto la buona prova dei piloti italiani: sono in rialzo le quotazioni di Raffaele De Rosa che, nonostante il ritardo di BMW rispetto alle principali moto avversarie, si è piazzato per quasi tutto il turno in seconda posizione, dietro a un Lorenzo Savadori in cerca di rivincita dopo il terribile round di Donington. Purtroppo entrambi i nostri portacolori sono stati superati dalle Kawasaki di Ramos e Krummenacher, poiché le “Ninja” (anche quelle non ufficiali) danzano con grazia incredibile tra le curve del circuito dedicato a Marco Simoncelli.

Nella sessione decisiva, il binomio Ducati-Kawasaki è stato come sempre senza discussioni. Gli unici due che son riusciti a tenere testa alle quattro moto dominanti nella prima parte del turno sono stati Camier (su cui ci sono rumors a proposito di un suo passaggio a Honda nel 2018) e Van Der Mark. Mentre davanti le due “verdone” giapponesi hanno abbattuto il muro dell’1.34, dietro le Ducati hanno disputato una lotta interna col “Porcospino” che si è messo davanti al suo compagno di squadra nella griglia di gara-1. Van Der Mark e Camier, mentre la prima delle Aprilia è solo 10a con Laverty: la casa di Noale è ancora più in difficoltà rispetto al weekend inglese.

Tra poche ore partirà la prima manche, e le discussioni maggiori tra team e piloti riguardano le gomme da montare, visto che Pirelli ha portato gli pneumatici sperimentali SC1 V0952 (per l’anteriore), SC0 V0602 e SC1 V1199 (per il posteriore): tutte gomme con carcasse e differenze strutturali che possono davvero decidere le gare di oggi e domani.

Qui i risultati della SP2 e la griglia di oggi.

Fonte immagine: Internet (per segnalare il copyright info@passionea300allora.it)


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

Solo gli utenti registrati possono commentare.