Alessandro Secchi

SEVEN Roscoe, metti la museruola a Lewis...

di 19 novembre 2015, 16:00
Roscoe, metti la museruola a Lewis...

Il cane si dice sia il miglior amico dell'uomo. Ecco: spero che Roscoe, il primo tra i cani di Hamilton, si metta una zampa sulla coscienza nel caso le seguenti dichiarazioni del suo padrone dovessero corrispondere a verità, e lo aiuti a calmarne i bollenti spiriti.

Infatti, il caro Luigi, in un solo colpo avrebbe pettinato in un'intervista alla Bild (e da qui il condizionale), una manciata di colleghi. Contemporaneamente.

Il riassunto è questo:

- "Vettel è bravo e lo rispetto, ma è difficile dire quanto sia davvero forte."

- Motivo? "Non è mai stato in squadra con gente come Alonso ma con piloti come Webber, che non era al suo livello, e Raikkonen che non è più al top".

Riguardo le accuse di "arroganza" da parte di Button, ecco la risposta:

- "Non credo si tratti di questo ma di fiducia in se stessi, che è la chiave del successo. Prima del mio debutto nel 2007, sapevo sarebbe stato difficile battere Fernando, ma sapevo anche che avrei potuto farcela. Ricordo prima del mio esordio Ron Dennis: mi consigliò di non prendermela nel caso fossi andato molto più piano di Alonso, ma sapevo che non sarebbe accaduto".

In pratica, Vettel non si sa quant'è forte perché ha avuto uno scarsone a fianco in Red Bull e ne ha uno altrettanto scarso in Ferrari. Mentre Button dice palle, perché la sua non è arroganza ma coscienza di essere il migliore.

Ora, io spero che quest'intervista della Bild sia un'altra panzana giornalistica da pre-inverno motoristico, perché altrimenti la questione sarebbe piuttosto grave.

Curioso come non ci sia traccia di Rosberg nel testo, il quale potrebbe benissimo essere paragonato al Webber dei tempi Red Bull, se volessimo mettere in piedi un parallelo.

Strano anche come Lewis non ricordi che nel triennio Mclaren ha portato a casa meno punti di Jenson.

Come tante altre cose che suonano stranissime in queste settimane.

I casi sono due: o si sta muovendo il megacomplotto mediatico per mettere in cattiva luce Lewis, oppure qualche stronzata il ragazzo la sta sparando bella grossa. Non sarebbe furba una mossa del genere, quando già sei sotto diversi occhi per i tuoi comportamenti.

Certo è che non ho memoria di un campione appena confermato così tormentato dal terrore di non essere riconosciuto come il migliore. Il giorno che la Mercedes torna quella pre 2013 (o anche pre 2014), lo voglio sentire.


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE

7 commenti

Prendi parte alla discussione
  1. Griforosso
    #1 Griforosso 22 novembre, 2015, 00:15

    Io già espressi un mio pensiero su Luigino. Se effettivamente si sente così superiore a tutti che bisogno ha di dirselo e di dirlo in giro. Ricordate la sua fragilità caratteriale ai tempi della McLaren? Beh oggi, non dimenticando appunto le sue fragilità caratteriali, è diventato forse così presuntuoso, anche se l'intervista sopra riportata non fosse vera, perché è continuamente sotto i riflettori dei Media. Vuoi per il cane, vuoi per il colore dei suoi capelli, vuoi GIUSTAMENTE per le sue qualità di pilota insomma per tanti motivi, belli e meno accettabili, è un "Personaggio" forse voluto dallo stesso entourage della F1 che, mi sembra, stiano cercando di alimentare un personaggio come lo era diventato Senna. Senza togliere minimamente alcun valore alle loro qualità di Piloti. Mi chiedo se questo tentativo di creare un Personaggio con Hamilton non dovesse riuscire appieno e, quindi, dopo un iniziale interesse il tutto crollasse nel silenzio come reagirebbe il carattere di Luigino. Piloti come Hamilton, Vettel, Alonso, Schumacher, Senna, Prost ecc.... non hanno , non dovrebbero avere, bisogno di fare i fenomeni mediatici. Alcuni ci sono riusciti, altri NO. Luigino mi sembra indirizzato al NO. Un saluto a tutti gli Appassionati e sempre VIVA FERRARI

  2. Angelo Ferracuti
    #2 Angelo Ferracuti 20 novembre, 2015, 13:03

    Concordo con te

  3. Danilo Rubot
    #3 Danilo Rubot 20 novembre, 2015, 09:39

    Su Vettel ha detto solo la verità...non vedo cosa ci sia di strano.

  4. Michele Macaluso
    #4 Michele Macaluso 19 novembre, 2015, 20:44

    Secondo me sono i giornalisti che cercano di fare notizia, e nell'ultimo mese abbiamo imparato che su Lewis ne sparano delle grosse, se anche pensasse che Webber sia uno scarsone, cosa gliene potrebbe fregare di andarlo a dire in giro?

  5. Fabio Romeo
    #5 Fabio Romeo 19 novembre, 2015, 19:56

    È scandalosa anche questa...eh...ma le precedenti(Schumacher e post Messico) erano molto peggio...

  6. Elia Cherubini
    #6 Elia Cherubini 19 novembre, 2015, 18:03

    La cosa più agghiacciante è il non aver citato Rosberg. Evidentemente non lo pone nemmeno al livello di Webber...il che la dice lunga sul rispetto tra i due.

  7. djbill
    #7 djbill 19 novembre, 2015, 16:05

    Potrà anche arrivare l'ennesima smentita, ma ormai ne sta sparando troppe nella stessa direzione... Vuole fare quello una spanna sopra il resto dei piloti ma ha bisogno costante del riconoscimento dell'ambiente. Mah...

Solo gli utenti registrati possono commentare.