Ron Dennis torna al timone della McLaren

di 16 gennaio 2014, 19:35
Ron Dennis torna al timone della McLaren

Ron Dennis riprende in mano le redini della McLaren e torna a ricoprire la carica di Amministratore Delegato. Il manager inglese prenderà il posto di Martin Whitmarsh al termine della stagione peggiore nella storia della McLaren, in cui la squadra inglese non è riuscita a conquistare nemmeno un podio.

"Gli azionisti mi hanno incaricato di scrivere un nuovo entusiasmante capitolo nella storia della McLaren, migliorando la squadra sia dentro che fuori la pista. Nelle prossime settimane ho intenzione di operare una completa revisione tutte le nostre aziende con l'obiettivo di ottimizzare ogni aspetto delle nostre attvità, individuando inoltre delle nuove aree di crescita che ci permettano di capitalizzare le nostre tecnologie" ha detto Dennis.

"In febbraio pianificherò una nuova strategia per il Gruppo McLaren e creerò la miglior struttura organizzativa per permetterci di raggiungere i nostri obiettivi. Sono entusiasta di tornare a ricoprire il ruolo di Amministratore Delegato del gruppo e di tornare al lavoro coi miei soci per raggiungere il nostro obiettivo, primeggiare in qualunque cosa siamo impegnati"


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE

1 commento

Prendi parte alla discussione
  1. Griforosso
    #1 Griforosso 18 gennaio, 2014, 13:44

    Questo cambio ai vertici McLaren è un po' la dimostrazione che non basta "essere del settore" e "in gamba", oggi servono dei "geni" non solo in campo ingegneristico ma anche manageriale. Non basta saper organizzare ma è fondamentale sopratutto saper valutare gli uomini e come "utilizzarli". Sapere quando usare la carota e quando, invece, la voce grossa. E questo non l'insegna alcuna Facoltà Universitaria. O sei un CAPO oppure sei solo un Capo. Perché il CAPO ha carisma e autorevolezza e l'autorità la usa solo, o quasi, per decidere e dirigere. Ron Dennis non mi è stato mai simpatico ma gli va riconosciuto che con Lui al comando la McLaren è diventata la stabile antagonista di Ferrari e, anche, di Williams e Renault quando queste erano da mondiale. L'unica paura che ho è che se quest'anno la Ferrari non sarà in grado di mettere in pista una F1 competitiva perderà Fernando Alonso che potrebbe andare proprio alla McLaren che quest'anno farà "esperienza" per quando dal 2015 tornerà a fare coppia con Honda. E proprio il fatto che non trascurerà di poter vincere quest'anno mette paura perché il 2015 non sarà un anno di transizione per il cambio motore e regolamento come il 2014 ma il sunto di quanto avranno capito ed imparato quest'anno. Un saluto a tutti gli Appassionati e sempre VIVA FERRARI

Solo gli utenti registrati possono commentare.