Ron Dennis: "La F1 si deve reinventare"

di 12 settembre 2014, 10:41
Ron Dennis: "La F1 si deve reinventare"

Secondo Ron Dennis, la F1 ha bisogno di cambiare, per garantire la popolarità dei Gran Premi. Secondo l'inglese, i team devono condividere la responsabilità nell'adattarsi a quello che vogliono realmente i fan.

"La F1 si deve reinventare" ha dichiarato "Non puoi aspettare che altre persone lo facciano per te, quindi dobbiamo farlo a modo nostro - e speriamo di riuscire a contribuire in maniera costruttiva al futuro della F1, perché dobbiamo cambiare".

"Il modello attuale è un modello che abbiamo usato e che abbiamo evoluto negli anni, e l'evoluzione non è sempre il modo migliore di procedere - possiamo sempre accogliere il cambiamento e usarlo, oppure ignorarlo a nostro rischio e pericolo". Ron Dennis osserva che bisogna capire meglio perché alcuni circuiti hanno fatto fatica ad attrarre spettatori quest'anno, e bisogna anche cercare di capire le tendenze del pubblico televisivo.

"Analizzando gli ascolti televisivi, abbiamo notato come ci sia ovunque un calo del 40%-45%. La F1 ha anche retto meglio di altri sport, ma non si può negare che ci sia stato un forte calo. Dobbiamo capirne il perché e poi bisogna fare qualcosa che sia basato sui fatti".

"Come si può andare a Silverstone e in Austria, e avere le tribune piene, per poi andare in Germania e vedere l'autodromo mezzo pieno? Ci sarà un motivo. Bisogna capire perché sta succedendo: è colpa dei prezzi dei biglietti? È per via dei "piloti di casa"? Io ho iniziato dal cambiare la McLaren".

Il cambiamento di un Gran Premio deve essere un cambiamento profondo - e bisogna prendere esempio da sport che si sono reinventati, come il golf, il cricket e la vela.

"Guardate che cambiamenti hanno fatto al cricket - e all'America's Cup, era tremendamente noiosa, una volta!" ha osservato. "Non possiamo essere egoisti e pensare che tutto quello che c'è da fare, sia semplicemente rendere le gare più "televisive". Dobbiamo anche coinvolgere i più giovani. La F1 non è solo la gara, ma anche tutto quello che c'è attorno, e in quel contorno, non stiamo facendo un lavoro di qualità. Possiamo rendere il weekend di gara migliore? Certo che sì".


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

Solo gli utenti registrati possono commentare.