Robert Kubica: "Penso ancora alla F1? Sì e no"

di 13 novembre 2014, 20:30
Robert Kubica: "Penso ancora alla F1? Sì e no"

Robert Kubica vede la F1 sempre più lontano e con una certa rassegnazione, a causa del suo incidente nel Febbraio del 2011.

"Quando sei un pilota di kart sin da bambino, vuoi diventare un pilota di F1" ha dichiarato il polacco "Era qualcosa che ho desiderato tutta la mia vita e ce l'avevo fatta. Avevo una posizione forte nel paddock. E poi, da un giorno all'altro, a causa dell'incidente, è svanito tutto. E' sparito tutto. Non è stato facile".

Facendo i conti con la realtà, Kubica ha rivelato di aver rifiutato un test a bordo di una F1, in quanto doloroso, non solo fisicamente, ma anche emotivamente, dato che non avrebbe aperto alcuna possibilità concreta nella categoria.

"L'anno scorso, era nei piani di farmi fare un test a bordo di una F1, e mi sentivo piuttosto sicuro di me. Ma la mia domanda è subito stata e poi? Cosa ci sarà dopo? Quel dopo non sarebbe stato possibile, a causa dei miei limiti. Quindi, non l'ho fatto per proteggermi. C'era il rischio che mi divertissi e poi... Poi sarebbe stato come una pugnalata nel petto". "Penso ancora alla F1? Sì e no. Bisogna vivere per quello che verrà, non per i ricordi. Potrei anche andare alle gare di F1, rimanere in contatto con amici e persone che conoscevo in F1. Ma ho deciso di evitarlo. Non perché non sia amichevole, ma perché mi ricorda molte cose. Sono onesto: vedere una gara di F1 non è facile per me. Nei primi due anni dal mio incidente, mi sono concentrato sul mio recupero, ed era facile per me vederle. Ora è più difficile, perché vedo Lewis e Nico combattere per il mondiale e li conosco da quando eravamo piccoli, dal '98 e ora mi manca guidare con loro". "Mi andrebbe bene se non dovessi più guidare una F1 in maniera competitiva, starei meglio a poterlo fare, ma il tempo corre contro di me. E quando non puoi avere qualcosa, devi farti andare bene quello che hai. Quando non puoi mangiare una bistecca, ti mangi un uovo, altrimenti non mangi. Alla fine, devi mangiare l'uovo e godertelo".


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

Solo gli utenti registrati possono commentare.