Renault, Rob White: "I preparativi per Melbourne sono incompleti"

di 04 marzo 2014, 08:55
Renault, Rob White: "I preparativi per Melbourne sono incompleti"

Renault ha ammesso che i problemi che hanno coinvolto la propria Power Unit non sono stati risolti del tutto e alcuni dei team non sono pronti del tutto per il primo Gran Premio della stagione.

I problemi che hanno coinvolto il fornitore di motori di Red Bull, Lotus, Toro Rosso e Caterham sono stati di natura software e hardware e hanno impedito ai team di completare i propri programmi di test.

"Volevamo che tutti i nostri quattro team fossero in grado di fare un weekend normale, senza improvvisare procedure od operazioni" ha spiegato Rob White "Ma non possiamo fuggire di fronte al fatto che non abbiamo completato il programma con i team, e che i preparativi per Melbourne sono incompleti".

"Il lato positivo è che abbiamo fatto un po' di tutto, con simulazioni di qualifica, qualche partenza, simulazioni di gara e qualche stint lungo, è giusto dire che qualche progresso reale lo abbiamo fatto. Abbiamo trovato delle scorciatoie a dei problemi precedentemente identificati. Invece quelli nuovi sono irrisolti e hanno rovinato i test, il che è molto deludente per i nostri team".

Renault è il produttore di motori che ha percorso meno km di tutti nei test invernali e ora, si ritrova con una lista di questioni da risolvere.

"Tra adesso e Melbourne, abbiamo una lunga lista di cose da fare" continua Rob White "Dobbiamo consolidare quello che abbiamo ricevuto dai team come feedback, dobbiamo controllare tutti i dati ricevuti, compararli e metterli in contrasto tra di loro, per ottenere il meglio e far partire al meglio la stagione per i nostri team".

"Dobbiamo migliorare nella trasmissione della Power Unit secondo i piloti. Questo includerà lavori sul software e di calibrazione, con simulatori e simulazioni".

Per quanto la Renault abbia fatto progressi dal primo test a Jerez, migliorando la performance della propria Power Unit, sempre White ammette che la gara di Melbourne sarà piena di ansie e preoccupazioni per Renault.

"Avere un weekend di gara normale, dove le monoposto funzionano in ognuno dei nostri team, sarebbe un sollievo per noi. Speriamo di poter dar loro il giusto sostegno e riuscire a esplorare con loro la performance della monoposto".


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

Solo gli utenti registrati possono commentare.