Qualifiche GP d'Australia 2015: Hamilton in pole su Rosberg e Massa

di 14 marzo 2015, 08:13
Qualifiche GP d'Australia 2015: Hamilton in pole su Rosberg e Massa

Non cambia nulla nella prima fila. E' tutta Mercedes la front row del Gran Premio d'Australia 2015, con Lewis Hamilton che rifila il primo schiaffone dell'anno al resto del gruppo e soprattutto al compagno Nico Rosberg, che abortisce il primo giro buono della Q3 e resta dietro di 6 decimi rispetto al compagno. 1.26.327 il tempo straordinario dell'inglese, 1.26.921 quello del tedesco.

Le buone notizie arrivano dalla Ferrari. Felipe Massa agguanta il terzo tempo per pochi millesimi all'ultimo giro buono su Sebastian Vettel, quarto, e su Kimi Raikkonen, quinto ma vicinissimo al compagno. La Ferrari ha migliorato nettamente rispetto all'anno scorso.

Valtteri Bottas è sesto con l'altra Williams. Un errore nel finale del suo ultimo giro gli ha tolto la possibilità di lottare per la seconda fila.

Daniel Ricciardo mette in settima posizione, ma a due secondi netti dalla Mercedes, una Red Bull problematica. La sorpresa è Carlos Sainz jr, che a dispetto dei pronostici mette dietro e non di poco Max Verstappen e porta la Toro Rosso in ottava posizione.

La quinta fila è tutta Lotus, che torna in Q3 e chiude la top ten con Grosjean nono e Maldonado decimo.

Malissimo la Mclaren, che occuperà l'ultima fila.

Nasr (Sauber), Verstappen (Toro Rosso), Kvyat (Red Bull), Hulkenberg e Perez (Force India) esclusi dal Q2.

A parte le Manor che non hanno girato, eliminate in Q1 le due Mclaren di Button e Magnussen e la Sauber di Ericsson.

I tempi di sessione.

quali


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE

1 commento

Prendi parte alla discussione
  1. Griforosso
    #1 Griforosso 14 marzo, 2015, 12:46

    Ferrari migliorata ? Speriamo che le prospettive future per le qualità della vettura siano tali da giustificare l'ottimismo. Certo che 1 secondo e oltre 4 decimi non mi sembrano facili da recuperare. Va anche detto che se il livello della Mercedes fosse quello dimostrato da Rosberg allora il distacco si ridurrebbe a "soli" otto decimi e mezzo circa. Comunque tanti, MA più abbordabili di 1 secondo e 430. Mi sa che Hamilton, quest'anno dopo la vittoria di forza del Mondiale 2014, sia diventato ancora più forte di quando vinse, diciamolo pure, un po' fortunosamente, il Mondiale del 2008. Il suo tallone d'Achille sappiamo essere essenzialmente il carattere un po' troppo soggetto agli umori della vita privata, almeno sino ad oggi. Chissà se il Mondiale 2014 non gli abbia dato la consapevolezza convinta delle qualità, tante ma tante, che possiede !? Se così fosse potremmo riavere un nuovo Senna che sul giro secco lascia dietro di se solo cenere ed in gara, pur non paragonandolo a Senna, dimostra comunque una più che adeguata solidità. Vettel 2014 sempre battuto da Ricciardo ? Forse oggi capiamo il perché. Potrei ipotizzare due cause possibili e concomitanti: la Red Bull che sapendo della sua partenza lo ha un po' boicottato e la conseguente perdita di entusiasmo (gran molla l'entusiasmo) per il trattamento ricevuto in RB. Kimi sembra risorgere MA, comunque, dietro a Vettel anche se non nelle stesse macroscopiche dimensioni dimostrate con Alonso come compagno di squadra. E' comunque presto per valutare tante cose con un occhio sereno. Aspettiamo almeno i primi 3/4 GP per vedere come evolveranno squadre e piloti. Un saluto a tutti gli Appassionati e sempre VIVA FERRARI

Solo gli utenti registrati possono commentare.