Alessandro Secchi

SEVEN I punti si danno alla domenica, ma...

di 30 aprile 2016, 16:25
I punti si danno alla domenica, ma...

Chissà cosa passa per la testa di Lewis dopo l'ennesima qualifica storta non per colpa sua.
Chissà cosa passa per la testa di Kimi dopo essersi mangiato una prima fila che serviva come il pane.
Chissà cosa passa per la testa di Sebastian, dopo un sabato ottimo se non fosse per quelle cinque posizioni da scontare.
E chissà cosa sta pensando Nico dopo l'ennesimo matchpoint di questo inizio di stagione. Le sei (tre) di fila potrebbero diventare sette (quattro) e, nonostante siamo solamente all'inizio dell'anno, indirizzare il campionato.

Anche oggi, fino a quando Lewis è stato della partita, Nico è sembrato più in palla, più concentrato, più determinato. Niki Lauda ieri sottolineava la forza mentale che segna le prestazioni dei piloti. Lo switch con il quale il cervello dà l'input per cambiare una stagione.

Io non so come andrà a finire, e come ho scritto nel titolo i punti si danno alla domenica, ma tutti i segnali che arrivano da questo inizio sembrano voler dare una mano a Rosberg e confluiscono in questa direzione. Se Nico passa indenne la prima curva, solo un problema tecnico può impedirgli di vincere e arrivare a 100 punti tondi dopo quattro appuntamenti.

Se c'è una cosa certa è che nessuno di noi si sarebbe aspettato tutto questo fino ad ora.

Nota sulla Ferrari: conviene essere più vicina alla Mercedes di 2/3 decimi ma continuare a rompere? Non lo so. Ma ogni weekend ne sta capitando una, e la situazione inizia ad essere preoccupante. Chi non risica non rosica, è vero, ma c'è pur sempre un limite da tenere in considerazione.


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

Solo gli utenti registrati possono commentare.